Riconoscere l'esistenza della Palestina



Stamattina l'Ansa trasmette notizia dell'avvenuta uccisione di un palestinese e del ferimento di altri sette da parte di israeliani sul confine della striscia di Gaza. I palestinesi, secondo la nota dell'ANSA  si erano avvicinati a degli appezzamenti di terra in prossimità del confine.
La Palestina tuttavia festeggia, anche se sono in pochi  a credere che la tregua possa reggere. In effetti l'obiettivo dei palestinesi, morto più, morto meno, è quello di ottenere il riconoscimento del loro essere uno stato, sia pure esterno alle nazioni unite. Uno stato deve darsi dei confini riconosciuti a livello internazionale, né si può sparare a qualcuno che è vicino al confine, questo sarebbe giustificabile al massimo se qualcuno forzasse il blocco del confine, ma non è quello che è accaduto. Ora succede che se la Palestina viene riconosciuta come stato, dovranno essere stabiliti finalmente questi confini che saranno gioco forza anche i limiti di Israele e non è sicuro che Israele voglia questo.
Finché i Palestinesi restano terroristi nella terra di nessuno si può dire e fare ciò che si vuole ...

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Cercami (poesia)

La ricetta della domenica: il ritorno. Pasta alla puttanesca.