L'ora del the o del coffe break?



Il the, lo so, non è una abitudine napoletana, bensì anglosassone e allora? Se è una bella abitudine, perché non impadronirsene? E comunque, se proprio si deve, possiamo sempre optare per un caffè: ho anche la caffettiera per fare la schiumetta! Non ci facciamo mancare niente ...
Allora col the delle cinque o il caffè del dopo pennichella (sempre intorno alle cinque) possiamo servire a chi ci fa compagnia biscotti, dolci e cioccolatini.
Preparare i dolcetti adatti alla circostanza è semplice, vi suggerisco un impasto base, che poi può essere arricchito come vi pare per ottenere diversi tipi di dolcetti e biscotti:
- gr. 200 di farina
- 2 uova intere (e fresche)
- gr. 150 di burro o margarina
- gr. 150 di zucchero
- 1 bustina di lievito per dolci

Voi lasciate ammorbidire il burro e mescolate lo zucchero, ottenendo una crema, aggiungete le uova, continuando a mescolare, quindi setacciate la farina gradualmente ed infine il lievito.
Che lo facciate a mano o con lo sbattitore elettrico, dovete ottenere un impasto liscio ed omogeneo. l'impasto così preparato può essere lasciato riposare in frigo per un paio d'ore, il che lo renderà più consistente. Si tratta in effetti di un impasto base, che può essere utilizzato così com'è o arricchito con altri ingredienti:
- se volete preparare i classici biscottini con la marmellata, dovete munirvi di una siringa per dolci, alcune piastre da forno e naturalmente barattoli di marmellata (fragola o albicocca, secondo le vostre preferenze).
Imburrate ed infarinate la/e piastra/e e disponetevi con un cucchiaino da caffé tante palline di impasto: dovranno essere abbastanza distanziate fra loro, perché crescono nel forno e se non c'è spazio si fondono insieme. Mettete la marmellata nella siringa per dolci e "iniettatene" un piccolo quantitativo al centro di ogni pallina. Il forno deve essere preriscaldato tra i 160°C ed i 180°C ed ogni piastra va tenuta per circa 10 minuti. La cottura dipende comunque dal vostro forno e va sorvegliata: i biscotti sono cotti quando cominciano a dorare leggermente in superficie. Lasciateli raffreddare bene prima di rimuoverli con la paletta.
- Se volete preparare dolcetti, avete diverse opzioni, io suggerisco i seguenti abbinamenti:
                        uva passa e pinoli oppure scagliette di cioccolato e nocciole tritate.
Allora, vi servono le formine per dolcetti piccoli che dovrete imburrare ed infarinare comunque, dovete mescolare gli ingredienti scelti all'impasto base, quindi disponete in ciascuna formina, sempre con l'aiuto del cucchiaino, una pallina d'impasto ed infornate come prima. Lasciate raffreddare.
Quando i dolci sono freddi li cospargerete con zucchero a velo.

Riescono molto soffici e sono adatti proprio per l'intervallo pomeridiano accompagnati da the, caffè, ma anche un liquorino dolce, come preferite ...


Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

L’ombra di Peter Pan

Il cielo stellato (poesia)