Chiacchiere! (ricetta)






Eccovi una buona ricetta: la cosa più noiosa è friggere, ma poi a mangiarle vi ripagheranno!

Allora vi occorrono una friggitrice o un pentolino a sponde alte, carta assorbente, mattarello, farina, zucchero a velo, uova, burro, rhum, sale e zucchero semolato. Per l'impasto userete: 2 uova intere, una noce di burro, un tappino di rhum, un cucchiaio di zucchero ed un pizzico di sale. Dovrete amalgamare il tutto, aggiungendo gradualmente la farina finché l'impasto l'assorbe  raggiungendo una consistenza soffice e pastosa ancora un pò appiccicaticcia (nelle ricette classiche si dice: farina q.b.).
Ora su un piano di lavoro lasciate cadere un pò a pioggia la farina prendete una parte di impasto, infarinate un pò anche il mattarello (perché non si attacchi) e stendete fino ad ottenere una sfoglia sottilissima, tagliatela quindi a strisce o come vi pare. Nel frattempo avrete scaldato l'olio nel pentolino (deve essere bollente e sfrigolare appena vi lasciate cadere dentro una briciola), friggete le chiacchiere finché sono dorate, passatele sulla carta assorbente e quindi spolverizzate lo zucchero a velo. Ripetete l'operazione fino ad esaurimento dell'impasto e della pazienza. Finalmente potete mangiarle!





Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Il bambino epilettico a scuola

Il cielo stellato (poesia)