I risultati della Commissione d'inchiesta sul Servizio sanitario nazionale



Questa mattina è stata presentata in senato la relazione della commissione d'inchiesta, presieduta da Ignazio Marino (senatore PD) che negli ultimi quattro anni, a partire dal 2008, ha lavorato per verificare il funzionamento e l'efficienza dei servizi sanitari pubblici territoriali ed ospedalieri.
Sono stati presi in considerazione alcuni parametri fondamentali tra i quali, oltre l'efficienza funzionale, l'appropriatezza di interventi e prescrizioni, etc.,  anche l'esigenza di fare ricorso a consulenze esterne, il funzionamento dei SERT, dei DSM, dei servizi di assistenza a disabili ed anziani ed infine le caratteristiche degli edifici che ospitano i servizi.
Sembra che i dati emersi siano per vari aspetti poco confortanti, intanto per la disomogeneità delle procedure utilizzate e per il funzionamento dei servizi sia tra le diverse regioni che all'interno di una stessa regione, ma potremmo aggiungere, anche all'interno di una stessa ASL.
Gli edifici poi non offrono sufficienti garanzie di sicurezza specie in caso di eventi sismici di una certa entità:  in pratica il 75% delle strutture non risulta adeguato in caso di scosse sismiche di forte intensità.
Nel corso del suo lavoro la commissione ha effettuato 57 sopralluoghi nelle diverse realtà territoriali italiane e la valutazione conclusiva del lavoro indica la necessità di interventi (evidentemente non privi di costo).
La documentazione dettagliata sulla situazione della sanità ha senza dubbio un grande valore, così come potrebbe averlo una documentazione relativa alla situazione delle scuole e delle carceri, ma anche di tutti gli altri servizi pubblici: volendo tuttavia considerare la cosa al di fuori dei dettagli, è chiaro che dopo i tagli di spesa che hanno colpito tutto il settore dei servizi, possiamo ipotizzare (risparmiando anche sulle commissioni di inchiesta) che per tutti siano necessari, ed in molti casi davvero urgenti, interventi sui quali investire il denaro pubblico (piuttosto che prometterlo in cambio di un voto ...).
Questo ed altri sarebbero temi interessanti da trattare in campagna elettorale ed in sede di impegni programmatici.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Torre Del Greco: dove si svolgerà la manifestazione commemorativa del 4 Novembre

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Torre Del Greco, criticità rifiuti: la risposta dell'Amministrazione