Non più censura per "Girlfriend in a coma"




Oggi il settimanale  l'Espresso trasmette  notizia di essersi assunto il compito di liberare il documentario "Girlfriend in a coma" di Elmott e di Piras dalla censura imposta da Giovanna Melandri, che, come si ricorderà, ne aveva rinviato la proiezione, prevista al Maxxi per il 13 febbraio, ad una data successiva al 25 febbraio, cioè dopo le elezioni.

Il documentario sullo stato di salute della Repubblica italiana verrà trasmesso, come programmato originariamente, il 13 febbraio alle ore 21,00 al teatro Eliseo di Roma (invece che al museo) con ingresso gratuito (ma numero di posti limitati: si richiede una prenotazione on line sul sito dell'Espresso, che potrà essere fatta a partire da lunedì p.v.).
Il 14 febbraio, inoltre, il film verrà proiettato anche all'Aquila, alle 18 al cinema Movieplex e, per concludere, il download del documentario potrà essere acquistato presso il sito dell'Espresso.

Senza dubbio dopo le polemiche suscitate dalla sospensione del film al  Museo nazionale delle arti, di cui si è parlato la scorsa settimana,  l'iniziativa è destinata a riscuotere un notevole successo.
Se Giovanna Melandri avesse voluto fare pubblicità al lavoro dei due giornalisti non avrebbe potuto riuscirci meglio ... 

Commenti

Post più popolari