Coccole ... ed attese





Buona domenica!  

Oggi cerchiamo di rilassarci, speriamo si riposino anche i personaggi politici che stanno ad urlarsi dai balconi come comari in lite, sicché  ci si aspetta che al momento di entrare in parlamento scenderanno giù al palazzo per prendersi per i capelli ... 
La folla già si raccoglie nel cortile per non perdersi la scena dello "strascino" ... con le telecamere stavolta!
 Dice il saggio: "Se c'è rimedio perché preoccuparsi? E se non c'è rimedio, perché preoccuparsi?"
Allora lasciamo perdere e passiamo la giornata a coccolarci 
"Di doman non c'è certezza!" questo è appunto il caso ...
Vi dedico quindi una poesia (il dolce per la vostra colazione) e per non discostarmi troppo dal tema precedente ne ho scelta una che si intitola "Attesa"




Attesa
Sgocciola il tempo,                                            
lentamente.
Ogni istante alita
 a lungo,
fin l’ultimo fiato:
una stilla apprensiva,
leggera,
 nutrita da un filo
sottile
di un’arida fonte.
Poi piano
prende peso,
s’allunga,
si stacca,
scorre un rivolo e cade
a bagnarmi le labbra.






Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

La teoria dell'idiozia maschile: evidenze scientifiche

Il bambino epilettico a scuola