Crisi della giunta comunale a Torre del Greco

Il 5 marzo u.s. un comunicato stampa del comune di Torre Del Greco (NA) ha dato notizia delle dimissioni del sindaco, avvocato Gennaro Malinconico.
Il giorno 7 marzo un altro comunicato informava di uno sforzo congiunto messo in atto da tutte le forze politiche cittadine e da tutti i consiglieri con l'obiettivo di ottenere il ritiro di queste dimissioni.
Di seguito la nota ufficiale sottoscritta "da tutti i consiglieri Comunali della maggioranza, dai segretari dei partiti e dai movimenti civici":


“I Consiglieri Comunali, i Segretari dei Partiti e delle Forze Civiche che rappresentano la Maggioranza espressa con l’elezione a Sindaco dell’Avv. Gennaro Malinconico, chiedono alla unanimità al Sindaco di voler ritirare le proprie dimissioni
Tale richiesta è formulata nell’assoluta e confermata certezza dell’impegno delle forze politiche e dei consiglieri tutti, di attuare il Programma di Mandato, reso ancora più indifferibile per la Città tutta, in modo che la “sensazione di solitudine” espressa dal Sindaco sia superata da una viva e rinnovata collaborazione con una squadra che lo affiancherà per tutta la durata del suo mandato. Chiedono, all’uopo, un incontro al Sindaco al fine di chiarire eventuali incomprensioni, emerse dalla lettera di dimissioni”.
A partire dalla data delle dimissioni ad oggi sono trascorsi dieci giorni e resta in sostanza ancora una settimana di tempo per decidere le sorti di questa amministrazione.

Bisognerebbe comprendere in forma dettagliata e concreta quali sono le difficoltà, risultate insormontabili per Malinconico nella gestione della cosa pubblica torrese.

Poco dopo l'insediamento del nuovo sindaco, eletto lo scorso maggio, erano nati problemi relativi alla raccolta dei rifiuti, in quanto venne cambiata dal Comune la ditta appaltatrice. 
Per alcuni giorni in città è stata guerra: sono state messe in atto ritorsioni di vario genere e di fatto la nuova ditta per un certo periodo di tempo ha avuto difficoltà a disimpegnare il servizio, inoltre, non si sa chi, provvedeva ad aprire e spargere nelle strade il contenuto dei sacchetti NU.

L'intera cittadinanza ha vissuto un periodo di seria criticità ed invivibilità nelle strade.

Oggi il quotidiano "Metropolis" collega le difficoltà del sindaco appunto  con una controversa designazione dell'assessorato all'ambiente,  legata a specifici interessi presenti nell'ambito dello stesso consiglio comunale.


Questa sera il sindaco dimissionario incontrerà l'intera maggioranza del Consiglio che, dopo alcune riunioni, promette di dargli finalmente "carta bianca" e di stipulare "un patto di ferro"  che renda possibile la  realizzazione dell'opera già avviata di risanamento e pulizia della città.

L'esito della trattativa in corso sarà noto nei prossimi giorni.








Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Abbracciami (poesia)

Torre Del Greco: stalker a 19 anni