Grasso raccoglie la sfida dei 5 stelle e si dimezza lo stipendio



21/03/2013

Pietro Grasso decide di dimezzarsi effettivamente lo stipendio da 18.600 euro netti a circa 9.000 euro netti, riduce anche la sua scorta e rinuncia all'autista ed all'appartamento che gli spetterebbero.
Non siamo ai 5.000 euro lordi che pretende Grillo, ma il risparmio realizzato dallo Stato per il suo solo ruolo istituzionale sarà di 111.960 euro su base annua.

Il presidente del Senato ha spiegato le proprie motivazioni per questa scelta ed ha aggiunto  che sta cercando di approfondire con i funzionari competenti le possibilità di risparmio sui costi della politica.
Grasso ha dichiarato che intende tenere fede al suo impegno di trasparenza e passare dalle parole ai fatti,  auspicando anche che il suo esempio venga seguito dai componenti dell'ufficio di presidenza del Senato, che intende far lavorare per cinque giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì.








Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

La teoria dell'idiozia maschile: evidenze scientifiche

Il cielo stellato (poesia)