L'incarico di governo a Bersani



22/03/2013

Non è proprio una sorpresa la notizia ufficiale dell'incarico a Bersani per la formazione del nuovo governo.
Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha comunicato la  decisione al leader della sinistra al termine del suo colloquio.
Bersani dovrà "verificare un sostegno parlamentare certo" per giungere "al più presto" ad un governo che abbia pieni poteri.
Napolitano ritiene che un governo di "grande coalizione" (il cosiddetto "governissimo") non sia praticabile a causa "di profonde e antiche divisioni, riesplose con la rottura di Novembre 2012", ma che la stabilità istituzionale sia fondamentale quanto quella finanziaria.

Subito dopo il colloquio con il presidente, Bersani ha incontrato il presidente del Senato, Grasso, e quindi la presidente della Camera, Boldrini. Di seguito dovrà incontrare i rappresentanti dei diversi gruppi politici.

Napolitano si augura che lo scontro tra le forze politiche non risulti "paralizzante", ma, intanto, dal M5S arrivano immediate all'uninsono, le reazioni di Vito Crimi e Roberta Lombardi, che ribadiscono il loro no al governo targato Bersani.

Il compito del segretario del PD a questo punto si annuncia oggettivamente molto complesso.
Il leader  ha dichiarato che cercherà di formare un governo capace di realizzare tutte le necessarie riforme costituzionali, elettorali e politiche  e che si prenderà il tempo dovuto per le sue consultazioni, trattandosi di una situazione estremamente delicata.

Esistono problemi gravi e profondi che riguardano l'economia reale del paese e che vanno affrontati in tempi brevi e con una situazione istituzionale stabile: diversamente sono ipotizzabili anche interventi dall'esterno: oggi a Cernobbio,  Enrico Cucchiani (consigliere delegato di Intesa San paolo) ha affermato che è necessario un governo, qualsivoglia, perché "se non ci fosse la soluzione, prima o poi ci sarebbero interventi dall'esterno, ci sono soggetti preposti all'intervento" "Unione Europea, BCE e fondo monetario"


Commenti

Post più popolari