Marò: incidente diplomatico con l'India



Dopo la decisione assunta unilateralmente dal governo italiano di trattenere in patria Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ai quali era stata concessa dalle autorità indiane una licenza per votare alle elezioni politiche nel nostro paese, la situazione dei rapporti diplomatici tra l'Italia e l'India diviene tesa.

Il primo ministro indiano, Manmohan Singh, protesta su twitter: "devono mantenere fede alla loro parola".
L'Italia, secondo il nostro governo,  ha diritto di processare i due in patria in base a  norme  internazionali in quanto i marò si trovavano a bordo di una imbarcazione italiana, impegnati  in una missione ONU cui partecipavano sia l'Italia che l'India.
Il ministro indiano dichiara che ci saranno conseguenze nei rapporti tra i due paesi.

L'ambasciatore italiano in India, Daniele Mancini, potrebbe essere espulso o richiamato da Roma, dato che la condotta dello stato italiano viene bollata come "inaccettabile" dai politici indiani.
Mancini, dal canto suo e stando alle sue stesse dichiarazioni, non sembra invece intenzionato a lasciare il paese, a meno di non essere etichettato come "persona sgradita" dal governo dello stato ospite.

I pescatori del Kerala oggi hanno manifestato a Trivandrum, per protestare contro il mancato ritorno dei marò in India: il loro leader,  Peter, ha dichiarato di avere bruciato le immagini del premier e di uno dei due fucilieri del san Marco, annunciando anche una manifestazione nazionale.

A questa situazione sono anche vincolati i rapporti commerciali tra i due paesi con un calo significativo tanto delle esportazioni italiane verso l'India che delle importazioni di quest'ultima, per una cifra complessiva che si aggira intorno agli otto miliardi e mezzi di euro.


Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Cercami (poesia)

La ricetta della domenica: il ritorno. Pasta alla puttanesca.