Raduno a Roma degli eletti M5s




Sono 160 i parlamentari eletti nel M5s che si sono dati oggi appuntamento a Roma all'hotel Saint John, dove hanno affittato una saletta disponendovi le sedie in cerchio per il primo incontro conoscitivo, arrivano un pò alla volta (sembra una settantina al momento) ma per oggi saranno assenti sia Grillo che Casaleggio ed i neoeletti rispettano la consegna del silenzio stampa, stabilita dal movimento.
Discussioni relative alla linea di partito si avvieranno domani alla presenza dei leader, ma Grillo oggi comincia a porsi il problema: i deputati e senatori, una volta eletti, sono liberi nelle loro decisioni e non sono tenuti a rispettare alcun vincolo: così vuole l'articolo 67 della Costituzione:
"Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". 
Questo significa forse che Grillo dovrà confrontarsi e concordare la linea politica con i suoi eletti? 
Ecco uno scoglio difficile da affrontare per il suo temperamento: 
sta a vedere che ora deve pure discutere invece di comandare?!
Eccolo quindi lanciare anatemi: quest'articolo 67 consente la "circonvenzione di elettore" perché l'eletto non è tenuto a rispettare né le promesse elettorali, né il programma del partito che lo ha sostenuto per l'elezione, allora il "contratto elettorale" (i programmi e le promesse presentate agli elettori) potrebbe essere disatteso senza pagare penale a nessuno ... 
Certo un mandato politico è una cosa complessa e le decisioni devono essere prese in rapporto a circostanze suscettibili di cambiamenti anche non previsti: 
sarebbe difficile governare se si dovesse fare un referendum o un sondaggio per ogni decisione ... ma al momento non sembra che Grillo voglia prendere in considerazione i sondaggi di opinione nella base del suo movimento.

Chissà, allora, se si sta preoccupando proprio degli elettori o piuttosto di tutelare il suo ruolo di capo indiscusso ...

Intanto come ogni prima domenica del mese oggi la visita guidata alla camera dei deputati: la casa dei cittadini, molto più affollata del solito, tanto che l'orario di chiusura è stato spostato di un'ora.

Commenti

Post più popolari