L'incontro-affronto Bersani-Berlusconi

10/04/2013

Ieri si sono incontrati per un colloquio che è durato circa un'ora, i due leader di centrodestra e centrosinistra, Berlusconi e Bersani e su questo oggi si scatena apprensivamente tutta la stampa con varie interpretazioni, insinuazioni ed illazioni più o meno fiduciose o malevole a seconda dello "sfondo di opinione" che caratterizza le diverse testate giornalistiche ed i diversi commentatori politici.
Non sono stati fatti nomi per il presidente, né si è parlato di governo, almeno nelle versioni ufficiali.
Il tentativo che si sta facendo in questo momento è di svincolare il problema governo da quello che riguarda invece la presidenza della Repubblica: questo il messaggio formale seguito all'incontro.

Il fatto è che Bersani, ma non solo Bersani, anche Napolitano e l'Italia tutta, si trovano in effetti intrappolati in una situazione difficile: tra le tre principali forze politiche che si sono affermate alle ultime elezioni abbiamo da una parte il M5S che rifiuta tutto , ma ha chiesto e pretende l'incarico di governo e dall'altra Berlusconi che si dichiara disponibile a tutto, ma sempre a condizione che gli sia consentito scegliere il presidente della Repubblica, non certo "gratis".
Considerata la rigidità di queste due posizioni fin qui espresse dai leader M5S e PDL forse potrebbe essere stato più proficuo un incontro tra Berlusconi e Grillo.
Tra loro, magari,  gli sarebbe possibile riuscire a trovare un accordo per un "equo scambio": le vie del Signore sono infinite ...

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

La ricetta della domenica: il ritorno. Pasta alla puttanesca.

Cercami (poesia)