Questione di stile

                                                                                                            30/05/2013

Oggi in un post del suo blog titolato "i maestrini dalla penna rossa" Beppe Grillo se la prende un pò con tutti i politici specie del PD, il che non stupisce, essendo la cosa ormai un cliché abituale, ma fanno invece notizia le parole durissime lanciate contro il candidato M5s alla presidenza della Repubblica. Parliamo ovviamente di Stefano Rodotà, terzo classificato nella top ten presidenziale dei 5 stelle e primo ad accettare la candidatura per questa forza politica. Queste le parole di Grillo al suo indirizzo: 

"In prima fila persino, con mio sincero stupore, un ottuagenario miracolato dalla Rete, sbrinato di fresco dal mausoleo dove era stato confinato dai suoi a cui auguriamo una grande carriera e di rifondare la sinistra"



Rodotà pare si sia reso responsabile di "critica" per giunta nel corso di una intervista al Corriere della sera, dove, privo dell'assistenza dei comunicatori prezzolati  da Grillo, aveva criticato appunto il rapporto con la rete: la rete non è tutto.

Qualcuno ha poi chiesto a Rodotà se avesse intenzione di replicare ad un attacco così violento ed il giurista: "Non rispondo, non è nel mio stile".


In fondo una questione di stile, di estetica nel senso filosofico del termine, come può insegnare qualsiasi maestro o maestra con la penna rossa ...

Commenti

Post più popolari