Corsi e ricorsi storici: torna Forza Italia!

29/06/2013

Ebbene sì, è tempo di grandi ritorni: Berlusconi annuncia su RAI 1    la ridiscesa in campo, rifonderà Forza Italia e sarà il numero 1. Voi mi direte: questo scende sempre e non ce la fa mai ad arrivare agli Inferi, voi ci speravate lo so, neanche vi chiedo di confessarlo pubblicamente, che poi si rischia la censura, ma badate bene che non è il solo, vi dico io. Considerate ad esempio  il caso disperato di Mario Monti che invece dice sempre che sale, ma anche lui manco è arrivato ancora in Paradiso.
La sensazione è che tutti questi personaggi stiano piuttosto ben ancorati alla terra in relazione pressoché simbiotica con la loro poltrona, che a quanto pare qualcosa da offrire deve avercelo per il concetto stesso di simbiosi: trattasi di ectosimbiosi permanente di tipo parassitario, perché diciamo la verità, loro cosa offrono a questa povera poltrona?
La manterranno libera dalla polvere? Chissà se la poltrona ne ricava sollievo o soffre comunque  l'asfissia dell'olezzo dei nobili deretani: bisognerebbe interrogarla o quanto meno intercettare le sue chat con l'amante tavolino, ma pare che la Boccassini non ne sia al momento venuta in possesso e poi potrebbe essere più proficuamente  impegnata sul caso Renzi.

Di questi tempi il lavoro non manca per nessuno: Berlusconi ad elaborare strategie politiche che lo tutelino dagli ulteriori gradi dei suoi processi: i  gradi secondi che Dio non voglia vederli diventare secondini dacché di anni di galera teorica ne ha già assommati parecchi e il ganzo non vorrebbe passare dalla teoria alla pratica! Non ha più voglia di imparare alla sua età, inutile dirglielo: Catone imparò il greco ad 80 anni, che sarà mai dunque imparare un qualcosa sulle patrie galere a questa età  o press'a poco? Sarebbe anche meno impegnativo: un lavoro esperenziale e pratico, mica di concetto! Che dire poi del terzo grado? Per quello ci si attrezza, cambiamo la Costituzione con Forza Italia, che agli interrogatori ci vanno gli avvocati.
Praticamente una corsa con la natura: è da ammirare il papa che ha rinunciato volontariamente all'investitura a vita, ma per il resto s'aspetta solo la sentenza divina ....

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Quel gran pasticcio della cheesecake (ricetta o quasi)

Corruzione quotidiana: i dati Istat

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo