Ispezioni NAS nelle strutture per disabili ed anziani

22/07/2013


Possiamo ritenere questa una notizia non solo buona, ma, almeno in un certo senso, ottima e, considerati i tempi che corrono, una notizia buona merita di essere messa in massima evidenza: la cosa riguarda gli istituti per disabili ed anziani e il fatto positivo è che il Ministero della Sanità ha intensificato al massimo i controlli, dopo le tremende scoperte dei maltrattamenti comparse negli ultimi giorni  sulla stampa. Bene, questa notte scorsa sono stati effettuate 153 ispezioni dei NAS in quanto il Ministero della Salute ha istituito una apposita task force, sicché questo genere di controlli diverrà molto più frequente e consentirà un monitoraggio continuo delle situazioni presenti all'interno degli Istituti.
La cattiva notizia è che il risultato delle 153 ispezioni non è stato positivo dappertutto, ma ha rivelato altre situazioni di irregolarità: sono state segnalate 9 persone alla autorità giudiziaria e 21 a quella sanitaria.
Sono state rilevate infatti 9 infrazioni penali e 23 amministrative, inoltre è in corso ancora la ricerca di responsabili (devono essere identificate 5 persone) per detenzione di medicinali scaduti e mancato rispetto di norme igieniche! Infine tra le varie denunce non manca quella per maltrattamenti in una comunità alloggio per anziani di Ostia antica ...

Come volevasi dimostrare: la certezza di impunità rappresenta per alcune persone una forte attrattiva ad andare oltre i limiti ... Auguriamoci che il Ministero abbia ora chiaro il fatto che il monitoraggio delle strutture che ospitano persone indifese (bambini, anziani e disabili) è assolutamente necessario.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

L’ombra di Peter Pan

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

26 giugno: giornata internazionale per le vittime di tortura

A proposito di blog