La filosofia dell'insalata (ricetta della domenica)

28/07/2013


Buona domenica a tutti! andiamo di fretta e vorremmo raggiungere presto il mare, la piscina o la nostra località collinare, dove l'aria è fresca e pulita e potremo fare una bella passeggiata, respirando l'aria pura, leggera ed un pò frizzantina ... col caldo che fa non possiamo fare a meno di cercare di sbrigarci il più possibile.
Io non farò eccezione, quindi velocemente vengo a spiegare cosa si intende per filosofia dell'insalata!

Prima di tutto l'insalata è fredda e questo può essere solo un bene, considerato il clima e le percentuali di umidità nell'aria. Noi perseguiremo il bene con ferma lungimiranza gastronomica!
Secondo: l'insalata solitamente non richiede tempi lunghi di preparazione, il che vuol dire che ci sbrigheremo in fretta e riusciremo ad utilizzare il tempo risparmiato in piacevoli attività ricreative. Anche questo è un bene!

Terzo l'insalata è facile e multiforme: vi offre grande varietà con minimo impegno, insomma il rapporto tra lavoro e rendimento è decisamente a vostro vantaggio.
I principi sopra esposti possono essere sintetizzati nell'antica locuzione: nell'insalata quello che ci metti, quello ci trovi! Lapalissiano, no?

 Allora che ne dite d una bella insalata di pollo? Benissimo: procediamo.
Facciamo lessare un paio di patate ed, a parte, i petti di pollo. Ci occorreranno anche lattuga, mais precotto, sedano, rughetta, pomodori da insalata (che io metto dappertutto, ma secondo altre scuole di pensiero, nell'insalata di pollo non ci andrebbe: vedete voi!) un finocchio bello tenero, una carotina grattugiata, se vi piace, la cipolla affettata sottile e lasciata scaricare per un pò nell'acqua fresca, poi ... che altro volete metterci? Volendo ci potrebbe stare anche l'uovo sodo, ma di solito io mi limito ad un solo ingrediente proteico (o le uova o il tonno o il pollo o il prosciutto cotto a dadini o il formaggio o la mozzarella) sennò che insalata è??
Bene le verdure vanno lavate accuratamente e tagliate a listarelle o comunque a pezzi più o meno piccoli secondo il vostro gusto, i pomodori affettati,  le carote grattugiate ed i finocchi e gambi di sedano affettati.
Le patate ed il pollo si lasciano prima raffreddare e poi si tagliano a pezzi, infine mescolate tutto, condite con olio extravergine di oliva, aggiustate di sale e state tranquilli: il vostro appetito ne avrà la giusta soddisfazione ed anche le vostre papille gustative. Potete prepararla e portarla in gita con voi in un contenitore refrigerato e chiuso ermeticamente! Buona domenica a tutti!

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

L’ombra di Peter Pan

26 giugno: giornata internazionale per le vittime di tortura

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

A proposito di blog