Sorbetti alla frutta per una fresca e dolce estate!

07/07/2013


Cari amici ed amiche: buona domenica, innanzitutto. Oggi fa caldo e se non siete al mare o in montagna, ciò che è certo è che non avete nessuna voglia di accendere il forno (almeno quello!) così per non darvi fastidio, rimandiamo a tempi migliori la preparazione di elaborati manicaretti e ci limiteremo oggi ad offrire per dessert ai nostri commensali un bel sorbetto gelato. Prendere o lasciare! Le reali cucine hanno dichiarato lo stato di calamità naturale ed oggi si marcia con piatti freddi o di minima cottura e poi gelato: ma sì che piacerà, se hanno fame ...

Veniamo ai fatti: voi prendete un mezzo chilo di frutta, quella che vi piace (pesche, albicocche ... vedete voi) la lavate, la snocciolate, la sbucciate (a meno che non siano ciliegie, more, gelsi e similari) e la passate. Attenzione! ho detto che la passate, non che la frullate, perché se fossero ciliegie, frullandole resterebbe la buccia, posso concedervi nel caso siano pesche, di frullarle (se le avete sbucciate accuratamente ...). Bene su 1/2 Kg. di frutta ci va un bicchiere da tavola di acqua e 300 gr. di zucchero: voi preparate lo sciroppo: versate in un tegamino lo zucchero nell'acqua, portate sul fornello con una scorza di limone e girate, finché la scorza di limone sia cotta. Togliete dal fuoco, togliete la scorza del limone e lasciate raffreddare, quando lo sciroppo è appena tiepido incorporate la frutta, girate e mettete nel congelatore, ma non lo abbandonate lì: ogni tanto dovete passare a girarlo, man mano che si vanno formando i cristalli di ghiaccio, dovete girare anche energicamente, in realtà deve incorporare un pò di aria per riuscire morbido come voi lo volete se dovete mangiarlo, sennò viene fuori un ghiacciolo e non un sorbetto. Bene: ora godetevi un autentico sorbetto alla frutta, scoprirete un gusto molto diverso da quello che ha lo stesso prodotto comprato al supermercato!

Commenti

  1. I sorbetti l'estate sono l'ideale. Non ne ho mai preparato uno, la tua ricetta mi tornerà utile.

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere! Questa è una ricetta di quelle estrapolate dal quadernetto della mamma (mia) :) Ti riuscirà bene: fammi sapere! Ciao.

    RispondiElimina

Posta un commento

Allora? Che ne pensi?

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Quel gran pasticcio della cheesecake (ricetta o quasi)

Corruzione quotidiana: i dati Istat

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo