Ricetta della domenica. Brioche rustica

04/08/2013


Allora dovremo mangiare anche oggi, malgrado tutto, ad un certo punto lo stomaco si farà sentire e per queste evenienze è sempre meglio essersi preparati per tempo. 
A farla breve:  ci toccherà preparare qualcosa di commestibile.
Supponiamo che sia uno di quei giorni in cui volete coinvolgere tutta la vostra (pigra) famiglia nell'allegra incombenza della preparazione del cibo, una specie di festa, come infatti dovrebbe essere di solito la domenica.
Voi lo fate per puro spirito altruistico, per farli divertire e partecipare, no, dico, perché nel caso vi passasse per la testa di fare realmente affidamento sull'aiuto dei bambini e meno bambini che compongono il vostro nucleo familiare, allora restereste immancabilmente delusi. 
Se già vi è capitato di provarci sapete bene che se sbattono un uovo riescono a farlo schizzare su tutto il ripiano di lavoro fin sotto i  pensili, tanto da indurvi a studiare fisica quantistica e sperimentare ripetutamente l'operazione nel vano tentativo di comprendere come ci siano riusciti.
La ricerca non ha esito positivo di solito, come è già successo quella volta che vi hanno lavato due piatti, ma otturato lo scarico del lavandino. 
Diciamocelo chiaro: siete senza speranze, ma voi  li coinvolgete lo stesso per il vostro buon cuore e la simpatica compagnia (lo so, li uccidereste, ma non potete negarlo: sono simpatici).
Allora se l'intento è questo, dovete impastare, i piccoli adorano l'impasto: è molto meglio della plastilina e se dovessero ingerirne anche un pochino, non avrete di che preoccuparvi, mentre nel frattempo ne approfittate per tenerli d'occhio. Sempre meglio tenerli d'occhio: nulla è più pericoloso di un bambino silenzioso, se non li vedete e non li sentite, quello è il momento di precipitarvi a controllare cosa cavolo stanno combinando, coraggio! Potreste essere ancora in tempo ....
Bene, raccoglieteli intorno a voi e cominciamo ad impastare: oggi prepariamo la brioche rustica!

Vi occorrono: 400 gr. di farina, un cubo di lievito di birra, 160 gr. di margarina o burro, 80 gr. di parmigiano grattugiato, 200 gr. di provola a pezzi, 120 gr. di salumi misti e tagliati a pezzetti (salame e pancetta, diciamo) 2 uova, 200 gr. di latte ed un cucchiaio di zucchero.

Preparate l'impasto con la farina, la margarina, le uova e lo zucchero, sciogliete il lievito nel latte ed incorporatelo. Valutate la consistenza dell'impasto: deve essere solido, ma soffice, nel caso aggiungete un pò di farina se troppo molle o di latte, se troppo duro. Quando avrete ottenuto un impasto abbastanza soffice ed omogeneo, incorporate i pezzi di provola ed i salumi, mescolate bene e distribuite il tutto.
Mettete l'impasto in uno stampo a sponde alte, preventivamente imburrato ed infarinato oppure foderato con carta da forno. Lasciate lievitare almeno due ore: il tempo di lievitazione  dipende molto anche dal clima.
Infornate in forno preriscaldato a 180° e dopo un'ora controllate la cottura interna col solito sistema dello stuzzicadenti. Sfornate quando è ben cotto all'interno e lasciate raffreddare.
Potete mangiarlo quando volete: dipende da quanto tempo vi occorre per ripulire, visto che avete fruito dei vostri amati collaboratori ... Buon appetito a tutti!

Commenti

Post più popolari