Cena fredda: ricetta delle uova farcite.

29/09/2013

Buona domenica, amici: mi rendo conto è tardi per propinarvi la mia solita ricetta.
Di sicuro avete già pranzato a quest'ora, dunque??
Accarezzate l'idea di poter essere almeno per oggi graziati?
Eh no! Mangiare si deve, tutti i giorni e di sicuro questa sera dovrete preparare cena: sempre così.


Tutti dicono: "mi sono appesantito, stasera non mangio ..." poi quando scatta l'ora x diventano irrequieti, guardano melanconicamente il fornello spento,  sbirciano nel frigo ed alla fine sbottano: "ma stasera non si mangia?". Voi, tapini, tenterete di spiegare che avevate capito che la consegna inderogabile era quella di non apparecchiare tavola ... illusi!

Sarete sconfitti da un disarmante: "Ma io ho fame ..." e ci manca solo lo "nghé" finale ...

Insomma rassegnatevi: la ricetta vi spetta di diritto e cucinare per dovere .... o no?
Forse è il contrario: cucinare per diritto e ricetta per dovere, insomma è inutile perdere  tempo, cambiando l'ordine dei fattori non cambia il prodotto e pertanto eccovi serviti di ricetta e fornelli!

Per pura compassione vi suggerisco una cena leggera e non difficile da preparare, partendo dall'assunto che voi tanta voglia mica ce l'avete ...

Fa ancora caldo, i vostri vi hanno detto che non ceneranno (ma voi sapete per esperienza che alla fine qualcosa andranno a cercare) che si fa?
Ovvio: si prepara un piatto freddo e lo si lascia lì con noncuranza.
Domani mattina non ci sarà più, ma voi non chiederete chi e quando l'ha mangiato: l'informazione è coperta da segreto d'ufficio e le curiosità eccessive sono talvolta pericolose.
Ora non ne potete più: quando cavolo ve la voglio rivelare questa cavolo di ricetta??
Va bene, va bene ... erano due chiacchiere: dobbiamo lavorare senza guardarci in faccia, come schiavi?? Pure voi, delle volte ....

Uova farcite avevamo detto, si?
Certo, poi ci mettete un poco di insalata verde di contorno ed il gioco è fatto!
Vi occorrono: le uova, poi tonno sott'olio, maionese, olive bianche.
Per l'insalata: lattuga, pomodori, olive, se la gradite un pò di cipollina, olio extravergine di oliva, sale, pepe.
Bene, fate bollire le uova finché sono sode e lasciatele raffreddare, sgusciatele e tagliatele in due parti (lungo l'asse maggiore) togliete i tuorli e raccoglieteli in una terrina. Nella terrina dove avete messo i tuorli aggiungete il tonno sgocciolato e sminuzzatevi le olive bianche, mescolate ed amalgamate con l'aiuto di qualche cucchiaio di maionese, aggiustate di sale e pepate. Col composto ottenuto formate tante palline della stessa grandezza dei tuorli e disponetele negli incavi lasciati nel bianco dell'uovo sodo: adagiate il vostro risultato su un letto di lattuga e/o pomodori affettati e conservate in frigo.
Se fosse avanzato un pò di composto, preparate delle tartine e perfezionate la decorazione del piatto da portata.

Da questo momento fatevi i fatti vostri, non vi interessate di chi mangia e non permettete a nessuno di disturbarvi: buona serata!

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco, il parcheggio al porto: la protesta viaggia sui social

Torre Del Greco, criticità rifiuti: la risposta dell'Amministrazione

Torre Del Greco: dove si svolgerà la manifestazione commemorativa del 4 Novembre

L'Italia non è un paese per giovani: lavorano solo i vecchi

L'egemonia del Lombardo-Veneto: domani il referendum