Dal 1984 al 2013 cosa cambia nel Grande Fratello?

25/10/2013

Vorrebbero farci credere che tutta l'Europa è scandalizzata dal cattivo comportamento dei servizi segreti statunitensi.
Le rivelazioni di Snowden irritano la Francia, poi la Germania, poi perché no? Anche l'Italia: ora che la cosa è di dominio pubblico e che la gente è in allerta rispetto ai problemi della propria privacy (questa sconosciuta ...) nessuno sa nulla, nessuno ricorda nulla e ciascuno vuole scaricare le responsabilità su altri!

Ma non da ora, è già da un pò di tempo che circola voce che in realtà esisteva qualche accordo o patto tra i vari servizi segreti ... insomma, solo la gente non sapeva! Secondo un editoriale di  "Repubblica", gli Stati Uniti adesso avvisano quelle nazioni europee che cadono dalle nuvole: esisterebbero documenti che provano la collaborazione di alcuni paesi alleati .... (quindi non esageriamo con questo "scaricabarile").
Qualcuno ha ecceduto? Si è debordato oltre gli accordi iniziali?
Può succedere: certo, intrapresa una strada  si procede sempre avanti, poi i giovani hanno tanta iniziativa ...


Merkel e Hollande non sapevano nulla di questo programma di spionaggio mondiale, non erano al corrente del fatto che  qualcuno aveva mano libera per intercettare ogni comunicazione di chiunque ed in qualsiasi momento?

Ma certo, non sta bene che abbiano intercettato il cellulare di Angela Merkel: è cattiva educazione, ma Merkel dovrebbe sapere che non è buona educazione neanche intercettare il mio cellulare come quello di qualsiasi anonimo cittadino del mondo di cui non si sospetta che sia un delinquente acclarato ...

Prevale dunque la cultura della diffidenza e del sospetto e si insinua come una serpe velenosa nei rapporti diplomatici tra le nazioni: pensare  che fino ad oggi abbiamo trattato chi si sentiva spiato come un paranoico e l'abbiamo pure sedato ... ironia della sorte!

La fantasia di Orwell in fondo era più rassicurante: nel mondo del Grande Fratello nessuno poteva sentirsi solo o non  importante, ciascuno  aveva il suo monitor col quale conversare, dal quale essere ripreso in ogni istante ... la cosa era accettata e non del tutto malvagia: in fondo se qualcuno ti guarda puoi sentirti importante puoi sentirti qualcuno, ovviamente ci sono gli effetti collaterali, ma quelli li portano pure le medicine ...
Il Grande  Fratello non si nascondeva, anzi se si sarà distratto qualche volta, faceva in modo che nessuno potesse accorgersene, lui voleva che tutti sapessero di essere controllati.
Un benefattore in fondo: chissà la solitudine di quante persone avrà confortato e quanta gente che altrimenti si sarebbe sentita una nullità poteva al contrario sentirsi importante col Grande Fratello a sorvegliare ogni sua mossa ...

Ma dal 1984 al 2013 sono passati 29 anni e da quando Orwell ha scritto il romanzo poi, ne sono passati addirittura 65!
Il romanzo fu scritto infatti nel 1948 e l'anno dello scenario fantascientifico è stato supposto invertendo le ultime due cifre dell'anno della data di stesura.
Insomma le cose sono cambiate: nel 2013 siamo si sorvegliati, ma questo succede senza che la vicinanza  di questo misterioso controllo ci venga comunicata, nel caso sono tutti  pronti a negare ...

ed io mi chiedo: se ciascuno di noi è davvero così importante da meritare una spesa rilevante come può esserlo quella che serve a pagare il lavoro capillare degli intercettatori, perché in questo mondo si muore ancora tanto di fame?
La domanda è stupida e puerile, ne sono consapevole, ma adoro i bambini e mi accade di essere disarmata di fronte alla loro profonda ingenuità, per questo voglio domandare: perché quel denaro non è stato speso in cibo? 
A quante persone avremmo potuto salvare la vita?

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Abbracciami (poesia)