Violenza di genere: una quotidiana conta di vittime.


12/10/2013

La conta delle donne vittime della violenza di genere, anche a voler considerare solo il numero delle morti è uno dei penosi necrologi quotidiani della nostra società: accanto a questo vi  sono gli immigrati morti in mare e le cosiddette morti bianche, ovvero i caduti sul lavoro.
Se a questi poi volessimo aggiungere i morti da incidenti stradali e quelli da abuso di stupefacenti, tanto per menzionare qualcosa che ciascuno di noi può prontamente figurarsi nella mente, ne emergerebbe un quadro realmente inquietante di quella che continuiamo a considerare la nostra "civiltà" occidentale, quella che molti vorrebbero difendere dalla "invasione" degli immigrati ...
Appena ieri è passato al Senato (non senza polemiche) il nuovo DL sul femminicidio ed oggi le cronache ci segnalano ancora un caso: nella provincia di Viterbo è stata uccisa un'altra donna con un coltello da cucina.
La donna, Annamaria Cultrera, aveva 52 anni ed è stata vittima del convivente Antonio Matuozzo, un sessantacinquenne di origini napoletane.

L'uomo è stato fermato dai carabinieri che conducono le indagini, ma al momento non sono noti dettagli sulle circostanze e sulle ragioni di questa ennesima tragedia.

Appena ieri, 11 Ottobre, nella provincia di Savona, vi è stato il caso di omicidio suicidio: Paolo Moisiello, 55 anni, ha ucciso la moglie, Stefania Maritano di 49 anni: i due stavano per separarsi e lui ha lasciato un biglietto in cui era scritto "ho  paura di perderti".

Due giorni fa, il 10 Ottobre, un uomo di 28 anni di origine colombiana, Michaele Ballestas, si è gettato sotto un treno a Rovereto in provincia di Trento: a casa sua è stato trovato il corpo della moglie, Jimenez Yurani di 29 anni, che lui aveva ucciso soffocandola ...

I fatti hanno guadagnato un piccolo spazio nelle cronache anche appunto perché in questo periodo i media hanno dedicato attenzione all'iter di approvazione della legge in materia di violenza di genere.
Non sempre è possibile  o riesce di segnalarli tutti ... sono veramente troppi.


  OkNotizie

Commenti

Post più popolari