Cena veloce per bambini, anziani ed adolescenti: medaglioni con emmental e prosciutto (ricetta)

03/11/2013

Volge al termine il lungo week end di tutti i santi e domani è di nuovo lunedì (non che  io voglia scoraggiarvi, ma è necessario prendere atto della realtà).
Allora ... questa sera ci conviene ancora una volta lasciare qualcosa di pronto,  giusto da scaldare al momento di mangiare, e poi dedicare il resto della serata al riposo (meritato) senza sciupare le ultime ore della nostra breve vacanza.
Una vacanza, certo un pò particolare fatta soprattutto di riflessioni e ricordi, ma anche di incontri inattesi, come spesso avviene nei luoghi  e nei tempi delle celebrazioni che coinvolgono tutta la nostra varia umanità.
Bene, a volte il lavoro manuale, specie se di tipo artigianale, di quello cioè che impegna contemporaneamente prima la vostra ideazione, intesa come capacità di progettare, poi la programmazione della sequenza di azioni necessarie per mandare ad effetto il progetto ed infine l'esecuzione, intesa come capacità di compiere correttamente le azioni programmate: ecco questo tipo di lavoro dico, riesce rilassante ed anche gratificante.
Libera lo spazio mentale, sgomberandolo da altri pensieri perché richiede attenzione e concentrazione sul compito ed occupa il vostro tempo tenendovi in movimento e regalandovi un risultato tangibile e concreto, che è qualcosa che voi stessi avete fatto e che sarà il vostro piccolo premio. Certo che si! Il lavoro manuale è terapeutico: mai sentito parlare di terapie occupazionali?

Sapere, saper fare, sapere come fare ... si, quelle cose di cui parlano anche Perfetti e Puccini nei programmi di riabilitazione neurologica ...
Insomma teniamoci occupati con qualcosa che ci ancori saldamente alla vita terrena: che c'è di meglio se non preparare qualcosa da mangiare per cena? Cosa? Avete idee migliori? Poche chiacchiere: dovrete pur sfamare la famiglia!
Appunto dicevo: meglio cucinare, almeno giungeremo ad una conclusione!
Io ieri ho inventato una ricetta veloce, magari poi scopro che non è proprio una mia invenzione, di sicuro qualcuno ci ha pensato prima, ma era buona ed a mio avviso ha il vantaggio di essere gustosa, sana, ottima per i bimbi, gli anziani e tutti quelli che masticano poco e devono evitare fritture ed altra spazzatura.
Battezzeremo questa ricetta: medaglioni al prosciutto e formaggio.
Vi occorrono: sottilette di emmental, burro o margarina, prosciutto cotto a fette, uova, pan grattato, sale e carne tritata.
Vi servirà anche un tegame basso ed abbastanza grande, fornito di coperchio (preferibili, ma non obbligatori quelli trasparenti).
Bene se avete tutto io ho fatto così:
per tre medaglioni ho usato 300 gr. circa di tritata, l'ho impastata con un uovo (fresco)  un cucchiaio da tavola di pan grattato ed un pizzico di sale. L'impasto così ottenuto non si sbriciola facilmente come la carne da sola, ma tende ad essere appiccicoso, quindi userete l'accorgimento di inumidire le mani per dargli le forme desiderate. Ho diviso questo impasto in tre parti uguali: ho diviso di nuovo ciascuna porzione in due parti uguali: ho schiacciato in un piattino bagnato la prima metà del medaglione dandogli la forma di un disco, vi ho adagiato sopra una sottiletta di emmental ed una fetta di prosciutto, senza farli debordare dal medaglione, quindi l'ho coperto schiacciando a forma di disco l'altra metà di impasto della porzione. Chiudete bene sui bordi e picchiettate col fianco di un coltello sul bordo in modo da ottenere una forma perfettamente circolare. Potete sollevare il medaglione così ottenuto utilizzando una paletta da pesce con una certa delicatezza in modo da non disfarlo. Io non l'ho fatto, ma credo che il medaglione così ottenuto possa tranquillamente essere impanato con il pan grattato sui due lati.
Procedete allo stesso modo per ciascuna porzione.
Ora prendete un tegame abbastanza ampio da potervi adagiare sul fondo i vostri medaglioni senza sovrapporli e scioglietevi dentro a fiamma bassa una bella noce di burro. Se ne avete abbastanza di colesterolo (tra uova e carne  vi posso capire) usate la margarina: adagiate i medaglioni sul fondo del tegame col burro sfrigolante, coprite col coperchio e lasciate cuocere a fiamma minima, girate una volta sola, sempre utilizzando la paletta da pesce. L'emmental si fonde col sughetto (non lo troverete più dentro al medaglione) impregnando il tutto. Il risultato è veramente ottimo e gustosissimo e credo sposi bene con un contorno di spinaci al burro ... Una cena ottima per nonni e nipotini non manca che la fiaba e ... buon appetito!

Commenti

  1. Risposte
    1. Tu provala: ci vuole più a spiegarla che a farla è veloce ;) ed è buona ... Ciao Hermes!

      Elimina

Posta un commento

Allora? Che ne pensi?

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

L’ombra di Peter Pan

Il cielo stellato (poesia)