Il corpo che tace

09/11/2013

Il corpo non ha la voce che appartiene alla mente, ma l'immagine che si presenta allo sguardo e la pelle da sentire per le mani.
Possiede un proprio modo di esprimersi e sa dire di una persona cose che la mente di quella stessa persona ignora o rifiuta di conoscere.

Parla una lingua antica non ancora mediata dalle parole, ma fatta solo di armonie e di tormenti.
Esistono  il paradiso o l'inferno,  il bene ed il male, il bello ed il brutto, senza speculazioni e senza dubbi.

Il dolore fa male, non devi interpretarlo come la sicurezza che rilassa nell'abbandono ed il piacere del movimento e della salute.

Noi non siamo la mente,  conteniamo la mente,  il corpo contiene la mente, anche la mente insieme ad altre cose ....
Ma se la mente vuole scollarsi dal corpo, allora si ammala e ne muore.
La mente non trascende: è solo una parte, una delle parti interne, l'aggancio che tiene insieme tutto.
Un aggancio staccato dalle sue parti è insulso come la follia in ogni sua forma.
Amore di sé è equilibrio, bellezza, energia e salute: nessuno distrugge ciò che veramente ama ...

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

20 giugno: la giornata mondiale del rifugiato

Come difendersi dalla psicopolizia

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

L’ombra di Peter Pan