Dai diamanti non nasce niente, dalle tane nascono i fior ....

19/12/2013

Mi è tornata in mente quella canzone triste ed amara di Fabrizio De Andrè oggi nel pescare, leggiucchiando qua e là una strana e forse per alcuni aspetti un pò lugubre, spigolatura, vale a dire quella notiziola curiosa che per qualche motivo sommuove qualcosa nell'animo e conduce ad una riflessione.
A Conegliano, una cittadina in provincia di Treviso, un tale ha deciso di riesumare la salma del figlio, morto in un incidente stradale per avviarlo al processo di diamantificazione (notizia Ansa).

Eh sì! Ciascuno di noi da morto può diventare un diamante, piuttosto che putrefarsi ed ingrassare la terra: a raccontare la storia è la titolare dell'agenzia di pompe funebri che giustamente può essere interessata a diffondere una esaustiva informazione su questa nuova ed affascinante procedura funebre ...
Pensare che una volta i nostri vecchi si preoccupavano di comprarsi la cassa mentre erano ancora in vita per non rischiare di gravare di spese impreviste i discendenti, così giusto per assicurarsi il loro piccolo angolo di eternità ... ma tutto cambia ed oggi è possibile rivolgersi ad una azienda svizzera specializzata in questo genere di procedimento: il corpo o ciò che ne resta viene prima cremato e quindi le ceneri vengono trattate per la trasformazione in diamante ... in fondo il diamante non è che la struttura cristallina del carbonio, il famoso tetraedro, ed il carbonio, si sa, è il principale componente dei tessuti organici ...
Prezioso il diamante certo: un gioiello che rimane per sempre, ma ...



Commenti

Posta un commento

Post più popolari