Ondata di maltempo in Italia

26/12/2013

Arrivata già ieri dal nord Europa, dove ha fatto vittime e danni, la cosiddetta tempesta di Natale, si è abbattuta prima sulla Liguria e quindi ora sta interessando le zone del centro sud.
Stato di massima allerta della protezione civile: esondazioni, collegamenti bloccati sia via mare che via terra, neve, piogge torrenziali, vento con raffiche fino ad 80-90 Km. orari, mare forza 9-10 insomma una tempesta temibile che sta producendo danni, benché sia arrivata smorzata qui in Italia rispetto alla furia che si è vista ieri in Gran Bretagna dove sono morte almeno 4 persone.

Il bilancio delle vittime dei giorni scorsi tra nord Europa e Canada, dove c'è stata una tempesta di ghiaccio, arriva almeno a 16 persone.
Qui in Italia già da ieri la Liguria è in allarme e diversi cittadini (una settantina circa) sono stati preventivamente evacuati.
Ora, ribattezzato tempesta di Santo Stefano, il maltempo si è esteso al Lazio, alla Sardegna, alla Campania ed alla Calabria: sono sospesi i collegamenti con le isole.

Al nord già da ieri sono bloccati  a causa della neve i collegamenti con la Svizzera.
In Campania decine di alberi sradicati, pioggia, vento forte e mare in tempesta diffusi in tutte le zone: lo stato di allerta per la Campania si protrarrà fino a domani mattina.
Preferibile non uscire, se non strettamente necessario ed usare massima prudenza negli spostamenti.

Commenti

Post più popolari