Ondata di maltempo in Italia

26/12/2013

Arrivata già ieri dal nord Europa, dove ha fatto vittime e danni, la cosiddetta tempesta di Natale, si è abbattuta prima sulla Liguria e quindi ora sta interessando le zone del centro sud.
Stato di massima allerta della protezione civile: esondazioni, collegamenti bloccati sia via mare che via terra, neve, piogge torrenziali, vento con raffiche fino ad 80-90 Km. orari, mare forza 9-10 insomma una tempesta temibile che sta producendo danni, benché sia arrivata smorzata qui in Italia rispetto alla furia che si è vista ieri in Gran Bretagna dove sono morte almeno 4 persone.

Il bilancio delle vittime dei giorni scorsi tra nord Europa e Canada, dove c'è stata una tempesta di ghiaccio, arriva almeno a 16 persone.
Qui in Italia già da ieri la Liguria è in allarme e diversi cittadini (una settantina circa) sono stati preventivamente evacuati.
Ora, ribattezzato tempesta di Santo Stefano, il maltempo si è esteso al Lazio, alla Sardegna, alla Campania ed alla Calabria: sono sospesi i collegamenti con le isole.

Al nord già da ieri sono bloccati  a causa della neve i collegamenti con la Svizzera.
In Campania decine di alberi sradicati, pioggia, vento forte e mare in tempesta diffusi in tutte le zone: lo stato di allerta per la Campania si protrarrà fino a domani mattina.
Preferibile non uscire, se non strettamente necessario ed usare massima prudenza negli spostamenti.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

20 giugno: la giornata mondiale del rifugiato

Come difendersi dalla psicopolizia

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

L’ombra di Peter Pan