Diritto di famiglia italiano da modificare: i figli devono poter ereditare il cognome materno

 La Corte Europea dei diritti umani bacchetta l'Italia accogliendo il ricorso di una coppia di coniugi milanesi cui non era stato riconosciuto in Italia il diritto di registrare la figlia con il cognome della madre, piuttosto che con quello del padre.
I due non si sono arresi e sono arrivati fino a Strasburgo dove hanno vinto la loro causa.
La sentenza sarà effettiva tra 3 mesi ed i giudici della Corte Europea forniscono linee di indirizzo intese ad ottenere modifiche della legge italiana, in quanto l'attuale normativa viola i diritti legati al rispetto delle scelte che ciascuno può operare nella propria sfera privata ed  alla non discriminazione del ruolo femminile all'interno della famiglia.

La coppia, Alessandra Cusan e Luigi Fazzo,  ha sollevato il caso  per la propria figlia nata nel 1999 e sono quattro anni che lotta per vedersi riconosciuto il proprio diritto.
La legge italiana al massimo prevede che possa essere aggiunto il cognome materno a quello paterno, ma questo non è stato considerato adeguato dalla Corte Europea che ritiene invece necessario un cambiamento della normativa in Italia, in quanto la legislazione attuale non assicura parità di trattamento fra i coniugi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco, criticità rifiuti: la risposta dell'Amministrazione

Torre Del Greco, il parcheggio al porto: la protesta viaggia sui social

Torre Del Greco: dove si svolgerà la manifestazione commemorativa del 4 Novembre

L'Italia non è un paese per giovani: lavorano solo i vecchi

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo