Istat: continuano ad aumentare i prezzi al consumo

Malgrado i consumi degli italiani continuino a contrarsi per effetto della crisi, che ha portato con sé la riduzione del potere d'acquisto, l'aumento della disoccupazione e delle tasse dirette ed indirette, nonché il blocco di salari e pensioni, i prezzi dei beni di consumo continuano ad aumentare.
Secondo i dati trasmessi dall'Istat nel mese scorso, dicembre 2013, i prezzi al consumo sono aumentati nel loro complesso dello 0,2% rispetto al mese precedente e dello 0,7% rispetto al dicembre 2012.

In effetti, per la famosa legge della domanda e dell'offerta l'andamento dei prezzi dovrebbe seguire più o meno proporzionalmente quello della richiesta di mercato, per cui ad una riduzione di consumi dovrebbe corrispondere una diminuzione dei prezzi, ma (miracoli dell'euro) non è così.
L'inflazione della moneta, benché contenuta, continua, attestandosi in dicembre allo 0,9% in calo rispetto all'1,2% registrato a novembre: l'aumento dei prezzi è ovviamente destinato a comportare una ulteriore riduzione dei consumi  ed in questo l'euro non invertirà la tendenza.
Insomma si va ancora verso un ulteriore impoverimento della popolazione.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

L’ombra di Peter Pan

26 giugno: giornata internazionale per le vittime di tortura

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

A proposito di blog