Istat: continuano ad aumentare i prezzi al consumo

Malgrado i consumi degli italiani continuino a contrarsi per effetto della crisi, che ha portato con sé la riduzione del potere d'acquisto, l'aumento della disoccupazione e delle tasse dirette ed indirette, nonché il blocco di salari e pensioni, i prezzi dei beni di consumo continuano ad aumentare.
Secondo i dati trasmessi dall'Istat nel mese scorso, dicembre 2013, i prezzi al consumo sono aumentati nel loro complesso dello 0,2% rispetto al mese precedente e dello 0,7% rispetto al dicembre 2012.

In effetti, per la famosa legge della domanda e dell'offerta l'andamento dei prezzi dovrebbe seguire più o meno proporzionalmente quello della richiesta di mercato, per cui ad una riduzione di consumi dovrebbe corrispondere una diminuzione dei prezzi, ma (miracoli dell'euro) non è così.
L'inflazione della moneta, benché contenuta, continua, attestandosi in dicembre allo 0,9% in calo rispetto all'1,2% registrato a novembre: l'aumento dei prezzi è ovviamente destinato a comportare una ulteriore riduzione dei consumi  ed in questo l'euro non invertirà la tendenza.
Insomma si va ancora verso un ulteriore impoverimento della popolazione.

Commenti

Post più popolari