Disoccupazione: 293.000 disoccupati in più nell'ultimo anno, aumento del 10%

Venerdì 31 Gennaio l'Istat ha pubblicato sul sito i dati relativi alla disoccupazione nel mese di Dicembre 2013: si tratta dei dati provvisori e, secondo le statistiche rilevate diminuiscono gli occupati, sono infatti 22.270.000 le persone occupate a dicembre in diminuzione dello 0,1% rispetto al mese precedente  (25.000 occupati in meno) e dell'1,9% su base annua (424.000 in meno).
Incredibilmente però si riduce anche la disoccupazione, calata dello 0,1% rispetto al mese precedente (32.000 in meno) ma aumentata ben del 10% su base annua, corrispondendo a 293.000 disoccupati in più!

In dicembre quindi noi dovremmo avere 25.000 occupati in meno, ma anche 32.000 disoccupati in meno rispetto a Novembre 2013: insieme assommano a 57.000 persone in meno che non compaiono né fra gli occupati, né fra i disoccupati, c'è da chiedersi dove siano finiti: emigrati, morti, sottrattisi alle registrazioni, raggiunta l'età pensionabile??
I dati pubblicati sono provvisori e l'Istat si limita a trasmettere le cifre senza fornirne alcuna interpretazione.
Rimane il fatto che il tasso  di disoccupazione è del 12,7% e benché ridotta dello 0,1% rispetto a Novembre, risulta aumentata di 1,2 punti percentuali nel corso dell'anno.
Viceversa la disoccupazione giovanile aumenta (parliamo dei giovani tra i 15 ed i 24 anni, che probabilmente non si sono pensionati, né sono morti): l'incidenza di disoccupazione in questa fascia è dell'11,2% in aumento dello 0,1% rispetto al mese precedente e di 0,8 punti percentuali su base annua. Il tasso complessivo dei disoccupati nella fascia 15-24 è del 41,6% anche questo in riduzione dello 0,1% rispetto al mese precedente, ma in aumento del 4,2% calcolato sui 12 mesi.
I giovani disoccupati in Dicembre sono 671.000.

Illuminante infine la conclusione dell'Istat: sono aumentati considerevolmente i cosiddetti individui inattivi tra i 15 ed i 64 anni con un deciso +0,4% corrispondente a circa 51.000 individui in più rispetto al mese precedente (dunque morti o pensionati saranno solo i rimanenti 6.000!) ed il tasso di inattività raggiunge il 35,6% aumentando  di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente (saranno finiti qui i -0,1% di disoccupati ed i -0,1% di occupati?) e dello 0,2% su base annua.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

La teoria dell'idiozia maschile: evidenze scientifiche

Il bambino epilettico a scuola