Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

La circumnavigazione della politica e l'approdo all'antipolitica.

Immagine
Qualcuno tra i naviganti smarriti che occasionalmente approdano su questo scoglio sperduto nell'oceano del web avrà notato che da parecchio qui non si parla  di politica: nell'ultimo mese si è taciuto dell'avvicendamento nel governo e di amenità varie che hanno caratterizzato di recente la vita politica nel nostro paese.
Questo silenzio tombale potrebbe avere nome "effetto Renzi". 
In Italia invece sembra che in vista delle prossime elezioni europee l'effetto Renzi abbia portato ad una crescita di consenso nell'area PD, sicché i democratici sono attualmente in testa alle classifiche delle intenzioni di voto espresse dagli italiani, malgrado gli abboccamenti di Renzi con Berlusconi e sembra anche che la seconda forza politica da fronteggiare sarà il M5s, malgrado le numerose epurazioni che tante polemiche hanno suscitato in rete e nei media.

"Gutta cavat lapidem" ovvero come funziona il "lavaggio del cervello"

Immagine
Oggi voglio affrontare, senza certo pretendere di darne una trattazione esaustiva, alcuni aspetti che riguardano la manipolazione del consenso e la suggestione delle menti  sia in rapporto al genere di informazioni trasmesse dai media che all'interno  di piccoli gruppi sociali e specifiche relazioni tra individui.

Molti di noi sono portati a credere che sia sufficiente essere dotati di  senso critico e di indipendenza di giudizio per sfuggire o risultare immuni da ogni tipo di manipolazione.
In realtà, benché l'abitudine alla riflessione possa rappresentare un discreto antidoto in alcuni casi,  contro il cosiddetto "lavaggio del cervello", nessuno di noi può ragionevolmente considerarsi vaccinato  da qualsivoglia tipo di manipolazione: i più abili e colti manipolatori mettono in atto, più o meno consapevolmente, alcune tecniche assimilabili al cosiddetto condizionamento operante ed i circuiti attivati non sempre coinvolgono la parte nobile della nostra  corteccia ce…

La competizione nelle dinamiche di relazione fra e nei gruppi sociali

Immagine
La competizione all'interno dei ruppi sociali umani non solo è un meccanismo fisiologico, ma anche un utile stimolo al miglioramento ed alla evoluzione sia dei singoli individui che dell'intero gruppo di appartenenza.
In effetti la competizione in se stessa non dovrebbe essere connotata positivamente o negativamente, ma può assumere valenze utili o dannose sia rispetto al gruppo che a ciascuno dei suoi componenti a seconda del "livello" sul quale vengono giocate le dinamiche di competizione, le qualità e le emozioni che vengono messe in campo ed infine, gli effetti che la competizione produce nel contesto sociale e sui diversi contendenti.

Contorni di ortaggi e verdure, questi sconosciuti ... (ricetta)

Immagine
Cari amici buongiorno e buona domenica: oggi parleremo diprodotti della terra e di come presentarli in tavola. In effetti le verdure e gli ortaggi spesso richiedono una preparazione un pò più elaborata di quella che utilizziamo quotidianamente per la nostra cucina, imperativamente "veloce" considerati  i nostri ritmi quotidiani di vita, ma oggi è domenica e molti di noi non escono per andare al lavoro: come potremo quindi occupare il nostro tempo? Pensavate di dormire o indulgere a lungo ai piaceri del vostro nuovo idromassaggio nella vasca da bagno? Pensavate forse di passeggiare sul lungomare col vostro amico a quattro zampe? Voi pensate troppo! Questo lo diceva anche il mio professore di italiano a scuola: "bisogna pensare, ma non troppo".

Nessuno tocchi gli amici degli animali!

Immagine
Pare che anche Silvio Berlusconi abbia scoperto la grande potenzialità insita nell'esteso  gruppo sociale degli amici degli animali. In vista delle prossime elezioni europee il leader di FI ha deciso di conquistare il cuore degli italiani facendo leva sui loro coccoloni: cani e gatti. Circa dieci milioni di italiani tengono in casa un animale domestico (lui dice) e quindi (aggiungo io) cominciano ad esercitare un certo potere, come ogni lobby culturale, peraltro agguerritissima perché perennemente in conflitto con coloro che invece odiano gli animali e che, soprattutto nei condomini, si lamentano quando abbaiano o miagolano inscenando abbastanza di frequente liti con i vicini. Stendiamo poi un velo pietoso sulle lotte fratricide intorno all'argomento: "a chi tocca portare fuori il cane stasera". 

Contenzione fisica in psichiatria: le responsabilità istituzionali

Immagine
Torna all'onore delle cronache il problema della contenzione fisica in psichiatria: ne ha parlato ieri l'Espresso a proposito di una sentenza di assoluzione in secondo grado, dei  medici che hanno "assistito" nel Servizio Per Diagnosi e Cura (SPDC) di Cagliari Giuseppe Casu, ricoverato in regime di TSO (trattamento sanitario obbligatorio) e deceduto dopo una settimana di degenza nel corso della quale era sempre rimasto legato al letto. I fatti risalgono al 2006: Giuseppe Casu faceva il venditore ambulante e fu ricoverato il 15 giugno in seguito ad una grave crisi di agitazione psicomotoria, scatenata da una contravvenzione (non la prima) elevatagli dai vigili urbani per abusivismo nell'esercizio della vendita.

Traumi infantili: la neurobiologia conferma la psicoanalisi

Immagine
Uno dei fondamenti delle teorie psicoanalitiche sta nel riconoscimento dei conflitti e dei traumi psichici vissuti nell'infanzia quali radici e cause dei disturbi e sintomi neurotici che possono comparire nell'età adulta: nella elaborazione della sua teoria Freud si era fondato essenzialmente sulla sua esperienza e sul lavoro clinico con i pazienti. 

In realtà la teoria psicoanalitica non è propriamente riferita a situazioni traumatiche evidenti, quanto piuttosto ad episodi vissuti come traumatici e tali da lasciare nella persona una impronta duratura.
Ora uno studio sperimentale condotto sui topi sembra avvallare in parte una tale ipotesi dimostrando che gli individui sottoposti a situazioni stressanti nell'infanzia sviluppano poi ansia ed aggressività in età adulta.

Il ritorno alla terra: il ruolo delle donne

Immagine
Il prossimo 1° Aprile, al Palazzo dell'Agricoltura in via XX Settembre a Roma, si svolgerà un evento dal titolo: "Donne ed agricoltura: un connubio di qualità".
L'incontro, organizzato presso la sala Cavour del Ministero delle politiche agricole, consisterà in un seminario nel corso del quale dovrebbero essere analizzati i cambiamenti avvenuti nel settore della  economia agricola, con particolare riguardo alla presenza ed al ruolo del lavoro femminile, raffrontando questa evoluzione con la tendenza delle politiche comunitarie orientate ad una produzione valida nei suoi aspetti qualitativi.

La notizia viene passata dal sito ISTAT in quanto rappresenta una delle iniziative derivanti dalla collaborazione tra l'istituto di statistica ed il MiPAAF (Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali).

L'inquinamento atmosferico uccide 7 milioni di persone ogni anno

Immagine
Sono davvero allarmanti i risultati dello studio sulle morti conseguenti all'inquinamento, pubblicato sul sito dell'OMS il 25 marzo e relativo ai dati raccolti per l'anno 2012: risulta infatti incrementato vertiginosamente il numero dei decessi legati alla inalazione di polveri (pollution) atmosferiche.
Si parla di sette milioni di persone, un ottavo della mortalità globale: un dato pressoché raddoppiato rispetto alle rilevazioni precedenti.
Si ritiene che un tale aumento sia in parte legato anche ad una maggiore sensibilità e precisione delle rilevazioni effettuate: comunque si tratta di cifre drammatiche.
Ormai quindi l'inquinamento non è più soltanto un problema degli ambientalisti, ma è diventato un problema rilevante per la salute umana, quindi un problema medico.

Nessuna correlazione tra vaccinazioni ed autismo

Immagine
L'Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato ieri i risultati di una estesa ricerca sulle vaccinazioni e la ipotizzata correlazione causale con disturbi dello spettro autistico: le conclusioni delle ricerche depongono per la completa assenza di qualsivoglia nesso causale tra le pratiche vaccinali e l'insorgenza di disturbi dello spettro autistico. L'argomento è particolarmente delicato e riveste considerevole interesse in quanto, in seguito ad allarmi diffusi da alcune fonti informative, si è generata in molti genitori una sorta di paura dei vaccini le cui conseguenze rischiano di essere molto negative per la epidemiologia di malattie infantili attualmente pressoché debellate nel mondo occidentale, ma che rischiano recrudescenze in assenza della prevenzione vaccinale.

Tutto cambia affinché nulla cambi ...

Immagine
Il cambiamento nella vita di un individuo, in un sistema di relazioni e nella storia umana, sotto un certo aspetto sembra del tutto scontato perché il cambiamento rappresenta una funzione necessariamente legata al trascorrere del tempo e quindi parte integrante del flusso inarrestabile della vita come intuito già agli albori del pensiero filosofico ed espresso nell'aforisma attribuito ad Eraclito: "tutto cambia, nulla rimane, non ci si può bagnare due volte nella stessa acqua".

Sotto il profilo propriamente logico e filosofico è così: in effetti la vita stessa è movimento e lo spazio ed il tempo non sono che artifici logici costruiti per definire le coordinate necessarie alla comprensione del movimento stesso nei sui aspetti di velocità e direzionalità così da consentirne la osservazione e misurazione. Questa base conoscitiva rappresenta poi il patrimonio informativo su cui basarsi per la formulazione di ipotesi interpretative e previsioni, laddove si osservino ad esemp…

Semel in anno licet insanire, ovvero il seme della follia

Immagine
Da quando ero bambina piccola piccola hanno iniziato a dire la messa in italiano, in volgare diciamo, dantescamente parlando, benché a ben pensare questo volgare poi non è che lo padroneggino tutti così completamente e tuttavia il nostro latino sempre resta la lingua madre anche del nostro volgare (fra gli altri) perciò non vi irritate: la traduzione è facile da reperire in rete sul traduttore google, ma per coloro che fossero pigramente adagiati sul divano e senza la minima voglia di far girare le rotelle, vi gratifico della mia traduzione istantanea.

I disegni dei bambini

Immagine
Personalmente sono sempre stata affascinata dal disegno infantile, ma non soltanto: sono attratta anche dal  mistero primitivo ed avvincente dello stile pittorico cosiddetto naif per non parlare dei graffiti e dei segni tracciati sule pareti delle grotte dai nostri progenitori.
Deve essere vero almeno in parte che l'ontogenesi ripercorre in parte la filogenesi e che la vita e lo sviluppo di ciascun individuo rappresentano una breve ed essenziale sintesi della storia dell'umanità.

Fatto sta che i bimbi imparano a parlare prima che a disegnare: la rappresentazione grafica è un simbolismo diverso dalla parola, più immediato nella lettura e riconoscimento, ma più difficile da produrre e rappresentare per la complessità degli elementi (forma, rapporti spaziali, proporzioni, etc) che devono essere percepiti ed integrati nella riproduzione grafica.

La pasta al forno alla siciliana (ricetta)

Immagine
Buona domenica a tutti! Torniamo anche oggi al nostro appuntamento settimanale con i fornelli: voi giustamente mi chiederete:
"Ma che appuntamento è mai questo?"
Certo capisco che sia un pò meno attraente e romantico di un appuntamento galante e tuttavia ... non si vive di solo pane, ma anche di deliziosi manicaretti preparati amorevolmente con le vostre manine d'oro.
Il piatto che vi propongo oggi è un pochino impegnativo e richiede un certo tempo di preparazione, quindi se avete intenzione di presentarlo sulla vostra tavola per il pranzo sarà meglio sbrigarsi e lasciar perdere le chiacchiere.

Vi occorrono due o tre melanzane, passata di pomodoro, sale grosso e fino, mozzarella di bufala, basilico, olio extravergine di oliva, parmigiano grattugiato e naturalmente la pasta. 

Il buono e il cattivo della rete

Immagine
Oggi, leggiucchiando qua e là le notizie in rete, mi hanno fatto riflettere in particolare due brevi articoli, il primo dell'Ansa nel quale si spiega come sia stato possibile individuare, grazie all'aiuto della rete, una sindrome rara non ancora conosciuta, collezionando ben otto casi simili nel giro di pochi mesi.

Il primo caso individuato riguardava una bimba con una anomalia delle ghiandole lacrimali associata ad un ritardo di sviluppo,  disturbi motori e degenerazione epatica. Gli esami genetici mettevano in evidenza alcune mutazioni sospette, ma trattandosi di un primo caso, non era possibile stabilire quale  di queste fosse effettivamente il disgenetismo responsabile della sindrome.

L'esempio di papa Francesco, il leader più grande del mondo!

Immagine
Ieri è stata pubblicata sul giornale economico americano Fortune la classifica dei 50 leader più grandi al mondo: non stupisce che la palma sia andata al papa Francesco, la cui indiscussa popolarità era già stata riconosciuta con la sua nomina ad uomo dell'anno 2013 da parte del settimanale (sempre americano) Time lo scorso dicembre. Insomma il papa cattolico sembra piacere molto negli Stati Uniti: in particolare Fortune ne mette in evidenza la sua capacità di coinvolgere un pubblico non cattolico e non credente grazie alle sue scelte di semplicità e povertà.

Giornata mondiale della poesia. Poesia per la poesia.

Immagine
Oggi entra la primavera secondo i calendari civili ed ufficiali ed oggi si celebra per la quindicesima volta la giornata mondiale della poesia.
La ricorrenza è stata istituita dall'UNESCO  nel 1999 ed è stata festeggiata a partire dall'anno successivo, il 2000.
Si tratta di un omaggio ed un riconoscimento delle nazioni all'arte poetica:

Inizio della primavera: oggi alle 17.57 l'equinozio di marzo

Immagine
Oggi molti di noi hanno notato il simpatico doodle di google dedicato alla celebrazione del primo giorno di primavera: l'iniziativa ha portato l'attenzione sul calendario astronomico, dove l'inizio della stagione primaverile coincide con l'equinozio di marzo, mentre  nel calendario ufficiale la primavera inizia domani il 21.

La verità è che questa primavera, cioè l'equinozio di marzo raramente cade il 21 marzo: secondo la tabella pubblicata su Wikipedia negli ultimi 14 anni l'equinozio è avvenuto il 21 marzo solo due volte nel 2003 e nel 2007. Nella maggior parte dei casi la congiuntura astrologica cade il 20 marzo.

Uno scorcio di povertà: breve storia di quotidiana miseria.

Immagine
Scese le scale un pò saltellando, gli piaceva da sempre farlo così ed uscì in strada: l'aria aperta aveva il gusto fresco del crepuscolo primaverile col suo alone rosato dietro il fogliame ancora  intento a catturare tutto il calore dell'ultima luce del giorno. Nella penombra che andava avanzando , indugiava ancora il fiato dell'ultimo soffio d'inverno e gli pizzicava la pelle come una scossa sottile, in sordina che lo spingeva a muoversi più velocemente, così com'era, buttato fuori dal pigro tepore del suo nido.
Uscì dalla strada ed a passo svelto andò a calpestare l'erba del prato: l'umidità entrò subito nelle scarpette di tela, ma lui raggiunse lo stesso l'inferriata del belvedere affacciato sul panorama della costa.

La sindrome feto alcolica: come prevenirla. Lo studio OMS sulle comunità aborigene australiane.

Immagine
Di recente pubblicazione sul sito dell'OMS una ricerca sulla prevenzione della sindrome fetoalcolica nelle popolazioni aborigene di una regione dell'Australia, dove a partire dal 2007 sono state svolte indagini che hanno dimostrato (come in altre comunità umane svantaggiate) una elevata incidenza della FAS.
Le stesse comunità aborigene, in seguito a campagne educative specifiche,  hanno invitato le autorità locali a limitare la vendita di alcolici: da quando i provvedimenti restrittivi sono stati adottati risultano ridotti del 43% i casi di violenza domestica e dimezzati i ricoveri ospedalieri di bambini affetti da disturbi correlati alla esposizione di alcol durante la gestazione. L'esito positivo ha indotto a protrarre i provvedimenti a tempo indeterminato e ad estenderli ad altre comunità rurali.

Topografia delle relazioni umane. Primo punto: i confini ed il rispetto

Immagine
Queste righe non potranno trattare in forma esaustiva le difficoltà che talvolta nascono all'interno dei piccoli e grandi gruppi sociali (reali o virtuali che essi siano) per l'alterazione delle dinamiche di relazione e/o per l'instaurarsi di vere e propri circuiti patologici, che abitualmente finiscono non solo per danneggiare e sgretolare il gruppo, ma per compromettere anche  la serenità di ciascun componente,  producendo danni individuali inversamente proporzionali al livello di strutturazione e di stabilità del singolo individuo, nonché all'efficiente funzionamento dei  suoi personali meccanismi di difesa.

In questo spazio invece mi limiterò a fornire un semplice vademecum di quelli che sono i disturbi più frequenti tentando anche di suggerire alcune considerazioni utili alla tutela individuale, attraverso il riconoscimento degli spazi e relativi limiti o confini presenti in ciascun rapporto sociale.

Televisione e computer vanno a braccetto con il disagio infantile

Immagine
Due nuovi studi condotti in due diverse parti del mondo e recentemente pubblicati su JAMA Pediatria confermano quanto già avvalorato da diverse ricerche svolte in passato sulla associazione tra un insoddisfacente stato di salute generale ed emotiva con un eccessivo uso di schermi e monitor, siano essi televisivi o di pc ed altri media, nel corso della età evolutiva. 

La prima indagine, condotta da Trina Hinkley e coll. presso l'Università di Melbourne in Australia, consiste in una revisione su di una casistica che ha coinvolto 3.604 bambini, dove sono stati valutati la frequenza di utilizzo di mezzi elettronici in bambini di età compresa tra i 2 ed i 6 anni ed il loro benessere psicofisico, misurato a due anni di distanza, mediante sei indicatori di benessere, quali: disagi emotivi e simili, livello di autostima, benessere emozionale, relazioni familiari e rapporti sociali. 

Le donne (e la misoginia) nei proverbi

Immagine
Non per essere insistente, ma, come si dice: "'A fissazione è peggio d'a malatia", fatto sta che mi è saltato questo pallino dei proverbi e mi sa che vi toccherà sopportarmi per un pò di tempo ....
Oggi selezioniamo qualcuno dei famosi proverbi che riguardano il gentil sesso (che poi saremmo noi donne) e cerchiamo di corredarli con qualche storia e qualche  riflessione. Delle donne si sono sempre dette molte cose, ben poche delle quali lusinghiere in verità.
Soffermiamoci su questo:
"'A fatica d'a femmena s'a magna 'o ciuccio"

Lo spazio dell'io e le sue difese

Immagine
Tutto ciò che conosciamo di noi stessi, i nostri ricordi ed il nostro pensiero consapevole, le nostre emozioni, quelle che riusciamo a  riconoscere e con le quali possiamo essere in contatto, insomma tutto quello che rappresenta per noi lo spazio mentale presente alla nostra coscienza, quello è il nostro IO o per dirla in latino, il nostro EGO, ma ciò che noi siamo nel nostro complesso e soprattutto nella nostra complessità va molto oltre quello che riusciamo a sapere di noi stessi. Non voglio tornare alle ipotesi strutturali e topografiche di freudiana memoria: quelle credo siano parte ormai scontata della cultura dei nostri tempi, voglio soltanto limitarmi ad alcune considerazioni che riguardano l'ampiezza dello spazio dell'io e l'utilizzazione di alcuni meccanismi difensivi intesi a tutelarne il buono stato di salute, vale a dire il nostro buon equilibrio psicofisico ed il nostro benessere.

Il potere nei proverbi popolari

Immagine
Facciamo  questo gioco:   mettiamo a confronto un vecchio proverbio, attinto all'antico pozzo della sapienza popolare partenopea, con quanto viene suggerito in merito allo stesso argomento dalla cultura del nostro tempo. Un pò scherziamo ed un pò facciamo sul serio, il che vuol dire che la lettura è sconsigliata alle persone troppo rigide, seriose, puntigliose et similia.
Comunque per amore di coerenza, quand'anche la cosa finisse sotto gli occhi di qualche soggetto di cotale natura, a noialtri (disincantati e burloni) nulla ce ne calerebbe, come si suol dire.
Il proverbio è attinto da Wikiquote ma qualcuno in futuro lo prenderemo in prestito anche dal sapere trasmesso dai nonni e dagli avi, perché wikiquote non può sapere tutto.
Oggi parleremo del potere e dell'ambizione.
Ho selezionato questo proverbio: "'O cummanà è meglio d'o fottere" (de gustibus ...) che tradotto (quasi) alla lettera significa: "si gode di più a dominare che a fare l'amore…

Ancora oggi una vittima di femminicidio

Immagine
Dal bollettino di guerra risulta essere il numero #11, l'undicesima donna uccisa per mano di un uomo nel 2014, dall'inizio di quest'anno, oggi è il 16 marzo soltanto. Una donna normalissima una insegnante, madre di due gemelli di 9 anni, Maria viveva in una piccola cittadina,  Segni, vicino Roma, aveva 47 anni ed una relazione coniugale difficile.
Ad ucciderla, massacrandola a martellate davanti ai bambini, il marito, un sottufficiale dell'aeronautica, un uomo di 53 anni, col quale da tempo il rapporto era divenuto conflittuale ed invivibile tanto che la coppia era in fase di separazione.

Le zeppole di San Giuseppe (ricetta)

Immagine
Cari amici ed amiche: buona domenica. Torniamo oggi al nostro consueto appuntamento  settimanale di arte culinaria o press'a poco.
Tra pochi giorni sarà il 19 marzo, il giorno di San Giuseppe e della festa del papà: secondo tradizione in questa data si preparano le zeppole e dunque oggi mi porto un pò avanti col lavoro e vi passo la ricetta della mia tradizione familiare.

L'impasto delle zeppole si fa con le patate: dovete bollire un mezzo chilo di patate, in genere impiegano circa un'ora a cuocere, quindi le pelate e le schiacciate con lo schiacciapatate. Aspettate che si raffreddino un pochino quindi disponete su un ripiano di lavoro la farina a fontanella, nel mezzo mettete la vostra purea di patate, aggiungete 4 uova, un cucchiaione colmo di zucchero, un cucchiaione di sugna o margarina, poi vi sbriciolate un cubo di lievito di birra ed impastate partendo dal centro verso la periferia in modo che la farina venga gradualmente assorbita dall'impasto.

La leggerezza del pensiero ...

Immagine
Come nasce il pensiero? Il pensiero contiene alle sue origini qualcosa di magico che fino ad ora nessuna mente e nessuna cultura sono riusciti a decifrare: un piccolo mistero che qualcuno nell'antichità ha chiamato sogno o visione ed altri scintilla divina, come se esso appartenesse ad una dimensione diversa dalla materialità che ci è propria e come se si presentasse alla nostra mente nella forma di un dono che possiamo solo in parte conoscere e mai possedere. Di solito cerchiamo di dirigere e controllare il corso dei nostri pensieri, ma è difficile dire se e quando questo sia realmente possibile. Invece abbandonarsi al corso naturale dei pensieri come alle correnti in mare aperto è una delle fantasie più pericolose ed affascinanti che possa suggestionare la nostra mente, eppure le sole particelle  più veloci della luce sono le particelle di pensiero che affiorano ed annegano nel magma bollente delle nostre coscienze confuse.

Borghezio non è razzista e Bruto è uomo d'onore ...

Immagine
I dettagli hanno la loro importanza, così fa sorridere la notizia passata da alcuni giornali in merito alla smentita comparsa sul blog di Grillo relativa alla interpretazione del pensiero di Borghezio: non sono riuscita a trovare questo discusso post di smentita sul blog di Grillo, ci sarà, ma non so dove, certo non in prima pagina e tuttavia diverse fonti di stampa, ArticoloTre, Libero, la Gazzetta di Modena ed ancora altri (ma non posso elencarli tutti) raccontano di questa avvenuta conciliazione tra i legali di Borghezio e quelli di Grillo.

Il branco e la sacra virtù della cazzimma

Immagine
La leggenda biblica è una miniera, tanto per dire si comincia con la storia di Caino che fa fuori Abele e badate bene: "Nessuno tocchi Caino!" pure perché il giovane si difende bene e se si impressiona c'è il rischio che sgozzi anche voi. Abele era  abituato a sgozzare gli agnelli, dico: uno li vede nascere, li coccola, li nutre e  se li cresce in amorevole armonia, quelli si fidano e venerano la mano che ogni giorno li cura e li alimenta. Gli agnelli pensano che chi li nutre gli vuol bene, non lo pensano con le parole, perché gli agnelli non sanno parlare, belano soltanto, ma lo intuiscono in base ad una rappresentazione analogica: in genere chi li nutre e si cura di loro, difendendoli anche dai pericoli e proteggendoli dalle intemperie, è la madre e così identificano l'allevatore con la madre e si fidano di lui.

Premio Liebster blog award

Immagine
Accetto con piacere la nomination dal blog amico Pensiero Naturaleper il Liebster Award: trovo sia un'idea simpatica per promuovere i contenuti dei propri blog, per conoscersi meglio e per stimolare  anche un pò di spirito solidale tra blogger.
Curare un blog al femminile è un pò come organizzare un salotto di buona  conversazione, dove di tanto in tanto si tengono  piccole conferenze, si ospitano eventi culturali e si ascolta qualche relatore.

Chi commenta i post in questo blog è per me qualcuno molto speciale analogamente ad un ospite entrato nella mia casa:  dalle mie parti l'ospite è sacro (perfino quando ne capitano, purtroppo, di poco cortesi).

Relazioni umane: investimenti e perdite. Crediti, debiti ed altri imbrogli

Immagine
Non intendo parlare di denaro, anche se le dinamiche sottese alle relazioni tra persone possono essere facilmente interpretate in chiave economica: perfino il linguaggio specifico del settore suggerisce esplicitamente tale opportunità quando parla di investimenti oggettuali, investimenti affettivi, crediti e debiti che maturano nell'ambito di relazioni tra individui e gruppi di individui all'interno della società ed ancora quando parla di perdite, delusioni e lutti correlati.

Molte delle incomprensioni e dei conflitti che nascono e si sviluppano all'interno di diverse strutture di relazioni duali o di gruppo sono legate ad una differente interpretazione dei ruoli o compiti immaginati, alle diverse proiezioni fantastiche,  alle aspettative ed al  computo personale che ciascuno tiene dei crediti maturati all'interno di uno scambio affettivo e/o comunicativo con gli altri.

Inno alla primavera (poesia)

Immagine
La primavera si sente nell'aria, nell'improvvisa tenerezza di una sfumatura rosata del cielo sotto il pulito candore di un tumuletto impertinente appollaiato nella distesa di  turchese tumido, ancora gonfio di rugiada e gocce di pioggia. La primavera dilata nei colori lo sguardo agli orizzonti nitidi e pervade di torpore la mente, abbandonata in quello stordimento sottile, insinuatosi col filo dei profumi mescolati agli odori di terra bagnata.

L'acre sapore dell'aria che viene dal mare risveglia i desideri sopiti d'inverno: guizzare un istante e poi dipanarsi lentamente fino alla superficie.
Così il dono divino del sonno coglie improvviso lo smarrimento dei vagabondi nel loro pellegrinaggio incessante: non è che il primo soffio, la premonizione della fioritura già in viaggio.


La primavera

La tradizione di Carnevale. Chiacchiere e sanguinaccio (ricetta)

Immagine
Buona domenica a tutti! Oggi vi propongo i dolci tipici del Carnevale per prolungare un pochino lo spirito della festa, insomma prepariamo le chiacchiere. Si tratta di una ricetta semplice, dove la parte più noiosa e più delicata consiste nel friggere giusto fino alla doratura perfetta. La chiacchiera tradizionalmente andrebbe inzuppata nel sanguinaccio, continuiamo a chiamarlo così anche se in effetti si tratterà di una crema al cioccolato, dato che da tempo non è consentito in commercio la vendita del sangue di maiale (cosa che a me fa piacere, perché non solo  mi piaceva affatto, ma  mi faceva un pò senso).

Bene, cominciamo subito con le chiacchiere: ci occorrono 2 uova intere 1 noce di burro, un cucchiaio di rhum, un cucchiaio di zucchero e farina q.b. (sarebbe quanto basta: quella che l'impasto assorbe fino alla consistenza desiderata).

Le ultime tre vittime di femicidio non festeggiano

Immagine
Non è sempre possibile parlare delle donne che vengono uccise, è una cosa un pò come le morti bianche, cose che succedono tutti i giorni e che finiscono per non scuotere più l'opinione pubblica che tende ad assuefarsi a questo genere di avvenimento e ad evitare di soffermarsi sul penoso necrologio quotidiano, in fondo è deprimente .... Ma tutti oggi parlano della ricorrenza dell'8 marzo in omaggio alle donne.

Ieri i giornali hanno parlato di un altro caso di femicidio: nel Lazio a Giglio Veroli in provincia di Frosinone.

Donne invisibili. Angeli e demoni. Mogli-madri (casalinghe) e prostitute.

Immagine
Oggi è l'8 marzo, la celebrazione della giornata internazionale della donna: quale occasione migliore per fermarsi qualche momento a riflettere su ciò che rappresenta il ruolo femminile nella nostra cultura?
Ecco, nella struttura familiare propria della tradizione patriarcale la figura femminile esiste come moglie e madre di qualcun altro, in pratica in funzione o servo funzione di altri, ma non come persona per se stessa: questa (ancora oggi) sarebbe la sua immagine positiva, convalidata ed accettata socialmente.

Non si è mai trattato di un ruolo riconosciuto istituzionalmente al di fuori delle mura domestiche: il carico del lavoro di cura familiare e domestico ha vagato per secoli nel limbo dell'invisibile, retaggio di una cultura presente nell'antica civiltà latina, dove nella familia erano inclusi anche gli schiavi.

Decolla in Italia l'uso terapeutico della cannabis

Immagine
Lo scorso 12 Febbraio la Corte Costituzionale ha sconfessato la legge Giovanardi Fini, promulgata nel 2006 e la cui caratteristica saliente era stata quella di azzerare la distinzione tra droghe leggere e pesanti, equiparando di fatto le pene per tutte le sostanze d'abuso  illegali.
Il passo successivo è ora quello di introdurre nella realtà la possibilità di uso terapeutico della cannabis e del suo principio attivo il THC (tetraidrocannabinolo): la Regione Abbruzzo ha approvato il 4 Gennaio scorso una normativa che prevede la possibilità di distribuzione di preparati farmaceutici a base di cannabis su prescrizione medica. La legge regionale non è stata ostacolata, ovvero impugnata dal Governo ed è quindi divenuta effettiva.

Facciamole la festa! La ricorrenza dell'8 marzo.

Immagine
Oggi sul sito della Casa delle Donne di Bologna sono stati pubblicati i dati relativi ai casi di femminicidio registrati nel 2013: ci sono state 134 donne morte, uccise per mano di un uomo, tutti casi in cui l'assassinio rivestiva i caratteri legati alla connotazione di genere.
A questi andrebbero aggiunti 83 tentati femminicidi e si ritiene comunque che i dati possano essere incompleti e sottostimare il fenomeno in quanto sono stati estrapolati da una revisione della stampa, che non necessariamente fornisce informazioni su tutti i casi verificatisi nel territorio nazionale.
La statistica, rilevata da un gruppo di volontarie dell'associazione Casa delle Donne, dimostra la tendenza al peggioramento del problema, con un incremento nel numero delle vittime nel corso dell'ultimo anno: la media del numero di femminicidi nei 9 anni precedenti si attesta infatti a 116. 

La tendenza è quindi verso una più estesa diffusione del fenomeno.
Questo dato potrebbe essere correlato almeno…

Reti di supporto per blogging e marketing

Immagine
Non è la prima volta che accade,  ma questa volta  mi ha ispirato  davvero tenerezza: si tratta di una tecnica pubblicitaria che può essere adoperata tanto per promuovere il proprio blog, quanto per la vendita di prodotti commerciali. Ricevo un messaggio nei commenti ad un post: non c'entra niente col contenuto del post, ma mi invita a ritirare un premio al link di un altro blog che promuove prodotti di cosmetica.

La cosa gira come un testimone da passare da un blog all'altro sotto forma di garbata intervista ed accattivante offerta del premio! Ciascun destinatario del messaggio dovrebbe scegliere altri dieci blog a cui ritrasmettere la promozione. Si tratterebbe di una progressione geometrica in ragione 10 se tutti coloro che vengono contattati rispondessero positivamente. In ogni caso il messaggio tende a diffondersi ed amplificarsi considerevolmente: ovvio che io non lo farò, cioè assorbirò l'onda senza trasmetterla a nessun altro.
Non che sia una cattiva trovata, né ch…

Il principe della rinuncia e la vita imperfetta

Immagine
Il Principe  della Rinuncia è il nobiluomo che ha bisogno di vedere riconosciuti il proprio valore e la propria importanza, egli rifiuta di scendere nell'arena della lotta e dei compromessi che il confronto e lo scontro con la realtà impongono agli umani e  pertanto, risentito per i mancati omaggi che ritiene di meritare e per la correlata penuria di purpurei tappeti  vellutati distesi innanzi al suo incedere regale (per pura e graziosa degnazione di Sua Altezza) preferisce  ritirarsi e tacere serrato nella sua torre d'avorio.

Egli non entra nella mischia, a meno che la folla non faccia ala al suo passaggio!
Intendiamoci: si tratta di un uomo coraggioso e puro che non teme di essere ferito: più che altro lo disturba l'idea del contatto ed il cattivo odore della marmaglia.

Il quoziente intellettivo può cambiare?

Immagine
Il quoziente intellettivo può cambiare? A questa domanda non sempre è facile rispondere, dato che in realtà è la stessa definizione di intelligenza che può essere soggetta ad interpretazioni differenti e non sempre unanimi, per non dire esplicitamente controverse.
Quando parliamo di Quoziente Intellettivo però, a ben pensare, non ci stiamo riferendo esattamente alla intelligenza, quanto piuttosto ai punteggi ottenuti dai singoli individui in prove cosiddette standardizzate, il che è un discorso diverso: molto meno filosofico ed assai più tecnico!

A mio avviso il test psicometrico, ancorché standardizzato (finché si voglia) è pur sempre semplicemente un esame: ciascuno di noi potrebbe ottenere risultati differenti a seconda di come ha dormito la notte, dello stato d'animo del momento e dell'eventuale mal di testa in agguato.

Giambattista Tiepolo: nel 318° anniversario della nascita Google gli dedica il suo doodle

Immagine
Ho intravisto questa mattina sulla pagina di apertura di Google un doodle dedicato a Giambattista Tiepolo nell'anniversario della sua nascita (318 anni fa): si tratta di un artista italiano, originario di Venezia, vissuto nel settecento.
Mi piace questa attenzione alla storia dell'arte ed alla nostra cultura nazionale e qualche parola, ma  anche qualche immagine è giusto dedicargliela.
Tiepolo era essenzialmente un pittore, nacque a Venezia nel 1696, il 5 marzo ed apprese l'arte della pittura da Lazzarini, ma venne poi maturando un proprio stile pittorico attraverso la conoscenza di Piazzetta ed in seguito di Ricci  sviluppando così la propria tecnica in conformità con i principi di Veronese e privilegiando quindi la luminosità dei colori e degli accostamenti.

Il volto e la maschera: libere associazioni

Immagine
"Recita bene la tua parte:
       in questo consiste l'onore!"

Oggi è il giorno delle maschere che danzano nel carnevale come gioco e scherzo gioioso,  con travestimenti e  burle, ma pensando alle maschere, mi tornano alla mente anche tante altre cose.
La prima, i versi tratti dall'antologia di Spoon River e riferiti alla memoria della signora Reece:

Carnevale sicuro: il decalogo del ministero della salute

Immagine
La domenica prima del martedì grasso le strade di solito pullulano già di bambini in maschera che vanno a passeggio col papà e la mamma ad esibire in pubblico orgogliosamente i loro deliziosi costumi ... peccato che ieri sia stata una giornata di pioggia! Oggi però il tempo si è messo al bello e tutto lascia sperare  bene per domani: il giorno in cui di solito i piccoli vanno a scuola mascherati a giocare con i compagni.

Per un carnevale sereno e senza brutte sorprese il sito del Ministero della Salute ha diffuso un decalogo che indica le precauzioni da adottare per evitare incidenti spiacevoli quanto indesiderati.
Per rendere il carnevale un giorno di puro divertimento, basterà tenere a mente queste semplici norme:
tutti i prodotti in spray e schiume non devono essere spruzzati addosso e soprattutto sul viso: si tratta di prodotti potenzialmente molto nocivi che possono danneggiare gravemente gli occhi e lesionare la cornea.

Il boom dei farmers market

Immagine
Oggi la Coldiretti comunica i dati di una propria indagine sui consumi alimentari e gli acquisti effettuati direttamente presso i mercati degli agricoltori, i cosiddetti farmers market: questo settore risulta decisamente in controtendenza rispetto alla riduzione dei consumi alimentari conseguente alla crisi.

Mentre la spesa per alimenti infatti nel 2013 ha registrato un deciso calo del 4% il volume d'affari dei farmers market ha registrato un considerevole aumento ben del 67%.

3 Marzo. Giornata internazionale "Ear Care"

Immagine
Oggi 3 Marzo ricorre la giornata internazionale per la cura  dell'udito.
Nell'ambito delle sue campagne di prevenzione l'OMS ha pubblicato lo scorso28 febbraio la scheda riguardante i problemi uditivi: si stima che circa il 5% della popolazione mondiale presenti una riduzione dell'udito e che circa la metà di queste persone potrebbe evitare tali disturbi in presenza di adeguata  prevenzione e cura. La perdita di udito attualmente è invalidante per 360 milioni di persone, con la maggiore prevalenza della casistica nelle zone asiatiche sul Pacifico, nell'Asia meridionale e nell'Africa sub Sahariana.

La causa più frequente di riduzione uditiva è rappresentata dalle infezioni dell'orecchio non curate ed inoltre da alcune malattie prevenibili con le campagne vaccinali, quali  rosolia, meningite, morbillo e parotite.

La grafica del blog: cambiare conviene?

Immagine
Quando ho iniziato l'esperienza del blogging avevo l'idea che la presentazione grafica dello spazio fosse importante: gli aspetti visivi, l'armonia nella disposizione degli elementi e la scelta della struttura possono o meno richiamare la curiosità e l'interesse delle persone ed inoltre trasmettono sicuramente un messaggio sul genere di contenuti che potete aspettarvi di leggere  se non addirittura  suggeriscono informazioni sugli orientamenti culturali e su alcuni aspetti relativi alla  sensibilità dell'autore o degli autori.

La mia torta sbagliata (ricetta ... forse)

Immagine
Quando voi consultate un blog o un sito di ricette e cucina trovate sempre prodotti perfetti, assolutamente riuscitissimi e splendidi anche solo da guardare in fotografia: talvolta contengono ingredienti ed aromi dai nomi strani ed esotici tanto da farvi sentire irrimediabilmente ignoranti e mediocri operai anziché artigiani dei fornelli.
Questo vale soprattutto per le donne,  nate col destino delle madri nutrici e per le quali la preparazione del cibo riveste aspetti che esulano dalla aristocratica creazione artistica che dà lustro ad una elìte di chef di grido e di moda al momento.

Prevenire le malattie genetiche: il discusso progetto britannico

Immagine
Ieri è stato reso pubblico un progetto del Dipartimento per la salute della Gran Bretagna, che prevede una manipolazione del genoma umano, mirato ad evitare la trasmissione alla prole di errori e difetti genetici ereditari.
La tecnica prevede che il genoma del genitore possa essere corretto nelle parti alterate grazie alla donazione di un ovulo da parte di un'altra donna, una donatrice che fornirebbe quindi  la parte di DNA sana laddove è necessaria la correzione.