Il boom dei farmers market

Oggi la Coldiretti comunica i dati di una propria indagine sui consumi alimentari e gli acquisti effettuati direttamente presso i mercati degli agricoltori, i cosiddetti farmers market: questo settore risulta decisamente in controtendenza rispetto alla riduzione dei consumi alimentari conseguente alla crisi.

Mentre la spesa per alimenti infatti nel 2013 ha registrato un deciso calo del 4% il volume d'affari dei farmers market ha registrato un considerevole aumento ben del 67%.

Certo una crescita così rilevante sarà anche dovuta al fatto che si tratta di un genere di vendita decollato di recente: ben 15 milioni di italiani hanno speso presso i mercati degli agricoltori nel 2013 e l'iniziativa di Campagna amica attualmente conta 1.200 mercati in tutte le regioni italiane, con una produzione che impegna nel lavoro  28.000 agricoltori su 280.000 ettari di terreno: la forza lavoro coinvolta nei farmers market risulta aumentata del 40% nel 2013. I prodotti in vendita sono soggetti a norme precise e controlli.

Questi mercati agricoli offrono prodotti a chilometri zero, pertanto migliori per freschezza e senza i costi del trasporto, avvicinano i consumatori alla campagna ed ai luoghi di produzione e risultano positivi per il minore inquinamento ambientale, di regola collegato alle emissioni dei mezzi di trasporto.
Torna nella concezione del consumatore l'idea di stagionalità di determinati prodotti agricoli e vengono preservati alcuni tipi di verdure tipicamente locali.
Gli acquisti sono prevalentemente rivolti a generi alimentari, quali verdure, frutta, conserve, formaggi, salumi, pane e latte, ma cresce anche l'interesse per gli agrocosmetici.
Il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, ritiene che il segreto di questo successo abbia due chiavi: la prima nel rapporto qualità/prezzo che si riesce ad offrire al consumatore e la seconda nella volontà degli stessi consumatori di scegliere la sostenibilità dei consumi preferendo quindi l'acquisto diretto senza intermediari e senza lunghi viaggi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Come difendersi dalla psicopolizia

L’ombra di Peter Pan

20 giugno: la giornata mondiale del rifugiato

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia