L'esempio di papa Francesco, il leader più grande del mondo!

Ieri è stata pubblicata sul giornale economico americano Fortune la classifica dei 50 leader più grandi al mondo: non stupisce che la palma sia andata al papa Francesco, la cui indiscussa popolarità era già stata riconosciuta con la sua nomina ad uomo dell'anno 2013 da parte del settimanale (sempre americano) Time lo scorso dicembre. Insomma il papa cattolico sembra piacere molto negli Stati Uniti: in particolare Fortune ne mette in evidenza la sua capacità di coinvolgere un pubblico non cattolico e non credente grazie alle sue scelte di semplicità e povertà.

Il papa ha rifiutato di abitare nel lusso degli appartamenti a lui riservati per tradizione, ha lavato i piedi ai detenuti e (chissà perché) il giornalista della rivista statunitense sottolinea anche ad una donna di religione mussulmana, gira con una vecchia auto per Roma, la Ford Focus, divenuta il suo simbolo e rispetto alla questione dei gay rispetto alla chiesa si è solo chiesto: "chi sono io per giudicare?".
L'atteggiamento del papa avrebbe esercitato una profonda influenza sui comportamenti solidali nell'ambito del mondo dei credenti: viene infatti segnalato che secondo una indagine svolta a marzo un cattolico su quattro (il 25%)  avrebbe aumentato la propria beneficenza verso le persone meno fortunate: questo è certamente plausibile, considerato che la maggior parte degli apprendimenti che ciascuno di noi è in grado di realizzare vengono introiettati attraverso elementari comportamenti imitativi ed i principi trasmessi ed agiti da coloro che possono essere visti da tutti in quanto occupano ruoli di grande prestigio, riescono a condizionare la cultura ed il costume della loro epoca. La tecnica di insegnamento da sempre più efficace è l'esempio e da questo punto di vista Francesco rende quotidianamente chiari e visibili i contenuti dei suoi messaggi educativi. 

Nella classifica di Fortune il secondo posto dei più grandi leader è occupato da Angela Merkel, seguita da  Alan Mulally (dirigente della Ford) e poi da Warren Buffett (imprenditore ed economista americano) ciascun personaggio, fino al 50° viene brevemente descritto per la sua storia ed i suoi meriti.

Commenti

  1. Nel Vaticano e di conseguenza nel mondo c'è vento di cambiamento grazie a questo magnifico papa. Il 1 posto se l'è meritato tutto

    RispondiElimina
  2. Condivido: sta facendo anche le pulizie di primavera ... e ci volevano!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari