Emergenza immigrazione: i morti, i numeri e le polemiche.

Appena di due giorni fa la notizia di altri 17 cadaveri recuperati in mare al largo della costa libica, ma si parla di 200 dispersi, ed altri 200 tratti in salvo dalla marina militare italiana: non è certo la prima ecatombe, solo la settimana scorsa altri 40 annegati in mare ed una cinquantina salvati da soccorsi provenienti dalla Libia.
La memoria corre alla tragedia del 3 ottobre dello scorso anno al largo di Lampedusa, quando quasi 400 persone persero la vita ...
Molti continuano ad arrivare ed a sbarcare sulle coste italiane in un flusso continuo ed ininterrotto.

L'Italia non ce la fa e divampano le polemiche dentro e fuori del territorio nazionale: i leghisti contro il governo, il premier ed il ministro degli interni in polemica con l'Europa. 
Nulla che basti ad affrontare nel concreto la situazione gravissima che ha tutte le caratteristiche di una emergenza umanitaria e, al di fuori di ogni inopportuno allarmismo, realisticamente rischia di divenire anche una emergenza sanitaria se non si riesce a gestirla con tutti i controlli necessari.
Oggi sono stati diffusi i dati di Frontex l'organizzazione che in Europa si occupa del monitoraggio e del controllo delle frontiere esterne, la cifra della emergenza è eclatante: nel primo quadrimestre 2014 (da gennaio a tutto aprile) il numero di arrivi in Italia è aumentato dell'823% rispetto allo stesso periodo del 2013!
Il dato non ha bisogno di essere commentato. Sono in discussione gli stanziamenti economici europei per far fronte alla emergenza: Forex dichiara che le cifre erogate per il 2014 sono inferiori a quelle del 2013.
Altre polemiche? Il papa interviene per ricordare a tutti che nella scala di valori etici il rispetto della vita umana viene prima di ogni altra cosa e le stragi ormai così frequenti sono "vergognose" e lo sono per tutti, vorremmo aggiungere, non solo per gli scafisti e la malavita che li appoggia, ma anche per i governi e la politica, che non riescono a trovare una via d'uscita che possa risparmiare un prezzo così alto in vite umane.
Nei primi mesi di quest'anno in Europa sono stati individuati 42.000 immigrati a fronte dei 12.400 del corrispondente periodo dello scorso anno ed in questi primi mesi del 2014 oltre 26.300 persone sono sbarcate sulle coste meridionali dell'Italia tra la Sicilia e la Puglia.
Evidentemente urgono interventi immediati e coordinati tanto sul piano delle politiche comunitarie che dei rapporti internazionali, ma cosa fare e chi sia chiamato a prendere provvedimenti ancora non è chiaro.
Le imbarcazioni in partenza dalla costa africana sembrano  in condizioni sempre più precarie e c'è chi ritiene che questo accada perché gli scafisti ormai sanno di poter contare sugli aiuti in mare, il che spiegherebbe i motivi dei frequenti naufragi, ma non è da trascurare l'ipotesi che, in assenza del pattugliamento italiano della operazione cosiddetta mare nostrum, molti naufragi siano semplicemente sfuggiti all'attenzione della marina e dei media, per cui forse almeno in parte si tratta di un incremento fittizio legato ad una maggiore sensibilità nella rilevazione del fenomeno.
Quante imbarcazioni cariche di carne umana siano naufragate in passato al di fuori del cono di luce dei riflettori, senza poter contare su alcuna operazione di soccorso coordinata, quante anime giacciano sui fondali del nostro Mediterraneo non è dato sapere.

Commenti

  1. Io penso che quello che sta facendo la nostra Marina Militare sia encomiabile, però non possiamo farci carico da soli di "tutti i problemi del mondo". Nemmeno noi ce la passiamo tanto bene e i soldi che vengono dati ai clandestini quando arrivano da noi vengono tolti ai nostri pensionati che oramai sono ridotti alla fame. Molti negozi stanno chiudendo a causa delle continue tasse richieste per far fronte alle spese da sostenere per la loro accoglienza. Tra non molto saremo noi a dover fuggire in Africa... chissà se ci riceveranno come noi stiamo facendo con loro... :-)

    RispondiElimina
  2. Allora Jennaro: parte delle risorse economiche sono dell'Europa, mi pare 95 milioni a frontex lo scorso anno e quest'anno 98. Agli immigrati non vengono dati soldi, ma certo costa fargli i controlli sanitari e costa mantenerli nei centri di accoglienza (come del resto costano i detenuti). Ovviamente l'Italia da sola non ce la fa, stretta tra le pretese europee e la pressione dei paesi in via di sviluppo che sbarcano dove non dovrebbe esserci fame, ma chi deve elaborare una strategia di politica internazionale adeguata?? Questo è il punto!
    L'altro punto è: prima il diritto alla vita ed alla salute, è un diritto inalienabile per tutti (italiani compresi) e non si possono chiudere gli occhi, come probabilmente si è fatto troppo a lungo ...
    Grazie Jennaro e buona notte :)

    RispondiElimina
  3. Allora Jennaro: parte delle risorse economiche sono dell'Europa, mi pare 95 milioni a frontex lo scorso anno e quest'anno 98. Agli immigrati non vengono dati soldi, ma certo costa fargli i controlli sanitari e costa mantenerli nei centri di accoglienza (come del resto costano i detenuti). Ovviamente l'Italia da sola non ce la fa, stretta tra le pretese europee e la pressione dei paesi in via di sviluppo che sbarcano dove non dovrebbe esserci fame, ma chi deve elaborare una strategia di politica internazionale adeguata?? Questo è il punto!
    L'altro punto è: prima il diritto alla vita ed alla salute, è un diritto inalienabile per tutti (italiani compresi) e non si possono chiudere gli occhi, come probabilmente si è fatto troppo a lungo ...
    Grazie Jennaro e buona notte :)

    RispondiElimina
  4. Proprio ieri alla camera dei deputati leghisti hanno inscenato una protesta contro l'operazione "Mare nostrum" sventolando dei manifesti con la scritta "Clandestino è reato". No comment.

    RispondiElimina
  5. Ciao Gennaro! Ma tu gli dai pure udienza a questi della lega?? Direi di lasciarli delirare nel loro brodo .... :-D

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Come difendersi dalla psicopolizia

L’ombra di Peter Pan

20 giugno: la giornata mondiale del rifugiato

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia