Un'idea per una torta compleanno (ricetta)



Buona domenica, cari amici!
Oggi vi racconto come sono riuscita ad utilizzare le uova che mi erano avanzate dalla Pasqua: per le feste di Pasqua se ne comprano veramente tante per ogni uso, ma io ho scoperto che quelle rimaste erano ormai prossime alla scadenza e quindi da consumare subito perché sarebbe stato un vero peccato buttarle via. Di solito uso quelle la cui freschezza viene garantita dalla indicazione della data di deposizione oltre che di scadenza sul guscio e sulla confezione, quelle di pochi giorni le consumo anche crude, ma per queste era evidentemente preferibile la cottura e dunque una delle cose da fare per utilizzare parecchie uova ovviamente è un pan di spagna, il quale in effetti è una delle basi per la preparazione di diversi tipi di torta e dolci da pasticceria, la seconda cosa da fare per lo stesso scopo è la crema pasticciera, quindi cominciamo a preparare queste basi.

Per il pan di spagna ho usato 6 uova, 6 cucchiai di farina, 6 cucchiai  da tavola di zucchero, un pizzico di sale, scorza di limone grattugiato ed una bustina di lievito in polvere: è preferibile che le uova siano fredde di frigo, separate gli albumi dai tuorli, aggiungete negli albumi solo un pizzico di sale e sbatteteli con il frullino elettrico fino a montarli a neve molto dura, quindi aggiungete lo zucchero ai tuorli e montateli a schiuma. Mescolate delicatamente i tuorli  agli albumi e cominciate ad aggiungere la farina, setacciandola, un cucchiaio alla volta fino ad ottenere un impasto omogeneo, per ultimo mescolatevi la scorza di limone ed il lievito.
Foderate con carta da forno, oppure imburrate ed infarinate un ruoto dal diametro di circa 25 cm e versatevi l'impasto, quindi infornate in forno preriscaldato a 160 -180°C circa per mezz'ora e sorvegliate la cottura.
Prima di sfornare assicuratevi che la cottura sia completa all'interno infilando uno stuzzicadenti al centro della torta: deve essere asciutto quando lo ritirate. Lasciate a raffreddare.
Per la crema pasticciera usate cinque cucchiai da tavola di zucchero, due cucchiai di farina, due uova intere (se la preferite di colore giallo più intenso usate 4 tuorli)  circa mezzo litro di latte e la scorza di mezzo limone. Mescolate prima lo zucchero alla farina in un bollitore per il latte, quindi aggiungete le uova e mescolate col cucchiaio, versatevi gradualmente il latte continuando a girare e la scorza di limone, portate sul fuoco e girate lentamente la crema per tutto il tempo della sua cottura: quando sarà addensata e comincia a bollire togliete dal fuoco continuando a girare ancora per un poco, togliete la scorza di limone, quindi coprite il pentolino e lasciate raffreddare.
Bene, a questo punto abbiamo il pan di spagna e la crema e dobbiamo decidere cosa farne: in realtà questi sono due degli ingredienti base per qualsivoglia tipo di torta.
Io mi trovavo in casa una bustina di panna da montare ed una tavoletta di  cioccolato fondente: conviene mettere nel congelatore per una mezz'oretta  la panna,  il pentolino a sponde alte nel quale verrà montata e le fruste del frullino, in questo modo la monteremo più facilmente.
Una volta montata la panna va tenuta in frigo.
Ora ci occupiamo di bagnare il pan di spagna: dobbiamo preparare uno sciroppo di zucchero, se la torta verrà consumata anche da bambini è preferibile limitarsi a quello, in caso contrario, possiamo utilizzare come da tradizione, qualche presa di rum. Allora mettiamo a bollire in un pentolino 4 cucchiai di zucchero con un paio di bicchieri d'acqua ed una scorza di limone, facciamo bollire finché la scorza sia cotta ed il liquido ridotto a circa la metà, spegniamo e lasciamo intiepidire, se è il caso aggiungiamo un bicchierino di rum quando lo sciroppo è tiepido, altrimenti lo sciroppo possiamo usarlo senza aggiungere altro.
Poniamo la torta sul suo vassoio e tagliamola lungo la sua circonferenza in due parti, bagniamo la parte inferiore col nostro sciroppo aiutandoci con un cucchiaio: dobbiamo farlo con calma lasciando che il pan di spagna abbia tempo di assorbire il liquido ed avendo cura di iniziare dai bordi, che altrimenti rischiano di rimanere secchi. Distribuiamo e spalmiamo poco più della metà della nostra crema pasticciera sulla parte inferiore della torta, quindi copriamo con la arte superiore e bagniamo anche questa con lo sciroppo, usando sempre le stesse cautele ed accorgimenti. Mescoliamo la parte rimanente della crema pasticciera con due cucchiai colmi di panna e giriamo delicatamente fino ad amalgamare ed ottenere quindi la cosiddetta crema chantilly che spalmeremo su tutta la torta. Ricordiamoci che dal momento in cui cominciamo ad usare la panna dobbiamo procedere con una certa speditezza perché la panna non può stare a lungo fuori dal frigo senza rovinarsi ...
Bene cospargiamo sulla torta il cioccolato fondente a scaglie e con la panna rimanente, aiutandoci con una siringa da dolci copriamo tutta la circonferenza del bordo con fiocchetti di panna.
Conserviamo in frigo fino al momento di consumarla: sappiate che il cioccolato grattugiato dissimulerà le eventuali imperfezioni della spalmatura di crema in superficie, così come i fiocchi di panna copriranno le eventuali imperfezioni del bordo ed il vostro risultato sarà un perfetto dolce da pasticceria,  ottimo da presentare per una festa di compleanno.
Non resta che aggiungere la candelina! Nel caso: tanti auguri e buona domenica!

Commenti

  1. Ma guarda che bella idea cara amica, e che blog pieno di curiosità e argomenti intriganti..
    Spesso passi sul web , ti soffermi, qualcosa ti attira ed ecco che ne resti catturata..
    Mi sono iscritta subito , sperando in un tuo ricambio..
    Grazie e serena serata!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Ma guarda che bella idea cara amica, e che blog pieno di curiosità e argomenti intriganti..
    Spesso passi sul web , ti soffermi, qualcosa ti attira ed ecco che ne resti catturata..
    Mi sono iscritta subito , sperando in un tuo ricambio..
    Grazie e serena serata!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Grazie Nella! Amo la musica rock e sostengo volentieri il tuo sito. Ciao :-))

    RispondiElimina
  4. Ti ringrazio infinitamente cara amica mia..e complimenti per la velocità!!!
    Un bacio speciale!
    E vado a salvare il tuo blog....

    RispondiElimina

Posta un commento

Allora? Che ne pensi?

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco, criticità rifiuti: la risposta dell'Amministrazione

Torre Del Greco, il parcheggio al porto: la protesta viaggia sui social

Torre Del Greco: dove si svolgerà la manifestazione commemorativa del 4 Novembre

L'Italia non è un paese per giovani: lavorano solo i vecchi

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo