Il potere della natica: mode, simbolismi, proverbi e ... bridesmaids mooning!


E va bene ... ne prendiamo atto: la natica è di moda ormai da diversi anni a questa parte, esibita  ordinariamente con orgogliosa nonchalance  nell'abbigliamento soprattutto, ma non soltanto femminile.
La moda dei pantaloni a vita bassa (sempre più bassa ed aderente) oltre a produrre fastidiose ecchimosi in corrispondenza delle anche, dove stringe la cintura, ha la caratteristica di esporre il solco intergluteo, ovvero la profonda incisura che separa le natiche, ogniqualvolta ci si siede, scoprendo (complici magliettine corte ed attillate) parte della schiena e ... del fondoschiena.
Bene, nessuno scandalo, per carità: probabilmente le nostre bisnonne storcevano il naso anche di fronte ai generosi decolletè che consentivano di ammirare il solco che separa le mammelle in modo non tanto dissimile dall'esibizione attuale dell'intergluteo.

Se ne deduce che i solchi sono seducenti: se questo dipenda dalla primitiva vocazione umana all'aratura dei campi (seguita dalla semina, ndr) o dall'aura di mistero e dalla intrigante curiosità suscitata dal solco in se stesso, in quanto per sua natura è deputato a celare qualcosa (e a quanto sembra, di molto interessante in termini di attrattiva sessuale) è difficile a stabilirsi, ma abbiamo il vantaggio di non essere obbligati ad analizzare questo aspetto. Più che altro la cosa è sospetta in quanto coniugata in linea di tendenza al crescente interesse per il terzo sesso, che notoriamente si avvale di buon grado di quanto celato tra le natiche  ...


Ma bando alle chiacchiere e veniamo alla sostanza: la verità è che nell'immaginario collettivo la natica, anzi la coppia nel suo insieme, altrimenti denominata .... occupa uno spazio importante sia in positivo che in negativo ed è di questo valore simbolico che intendo occuparmi oggi per comprendere in quale misura esso sia legato alla enorme attrattiva che questa parte del corpo esercita su tutti, siano essi uomini, donne, omo o trans.

Una delle più comuni accezioni positive è quella che indica fortuna: averlo grande o avercelo rotto sono modi di dire che designano un individuo come molto fortunato, una botta di ... fortuna infine è ciò che tutti si augurano (purché tonda e priva di cellulite) per contro invece avere la faccia come il .... è considerato un insulto, come di cattivo augurio è mandare qualcuno a prenderlo appunto nel medesimo luogo.

Insomma si tratta di una di quelle cose rispetto alle quali cultura e costume, nonché posizione emotiva si dimostrano decisamente ambivalenti: oggetto di scherno e disprezzo, ma anche di smodata ammirazione ed oscuro oggetto di desiderio. 
Al momento sembra sia caduto un altro tabù: il famigerato ... viene ormai esibito non solo da signore/i di dubbia reputazione, ma da uomini e donne comuni, cosiddetti intellettuali compresi (salvo esonero da eventuali cariche e mansioni politiche) e  ne diventa moda l'esibizione anche ai matrimoni, ragion per cui in caso di cellulite o natica cadente è altamente sconsigliato fare la damigella d'onore.
Sembra infatti stia entrando nella tradizione delle foto matrimoniali dopo il classico bacio, anche la natica delle dame: si tratta del bridesmaids mooning la posa di sposa e damigelle col fondoschiena in primo piano.
Non ridacchiate: non intendo commentare la nuova usanza, come ben sapete non sono abbastanza intellettuale da apprezzare questo genere di ironia, né abbastanza bigotta da condannarla.
Essendo a mia volta una donna non entro neanche nel novero di quelli che storcendo il muso non staccheranno gli occhi ... insomma: puro dovere di cronaca ... ;-))

Commenti

  1. ...e come, non lasciarti un commento considerando che mi hai fatto ridere leggendo i vari modi con cui si può aver fortuna.
    Due bei glutei femminili richiamano alla mente qualche bellezza carioca ritratta mentre li mette in mostra con non-calanche, o quelli sostanziosi raffigurati da Botero.
    Buona Giornata, Clara. :-)

    RispondiElimina
  2. Menomale che eri tu Mauri ... da buona pusillanime, prima ho lanciato la pietruzza poi mi sono spaventata a vedere che c'era il commento, temendo qualcosa di mordace ..... :-D eh le donne ... una contraddizione in termini!
    Grazie del tuo contributo, buona giornata anche a te!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Come difendersi dalla psicopolizia

L’ombra di Peter Pan

20 giugno: la giornata mondiale del rifugiato

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia