Massacro a cielo aperto (poesia)



L'orgoglio dei popoli che non possono essere asserviti, l'arroganza del potere che confonde la forza militare con la superiorità  umana, religiosa e razziale. Massacri che la storia e la natura conservano nella memoria, incise nelle proprie cicatrici. Una guerra che non è guerra, ma sterminio, dove i corpi bruciano all'aperto sulla nuda terra e la belva umana si nutre delle creature indifese, accampando pretesti, come il boia che gode ad uccidere, ma lo fa per legge ...

La terra santa

Sudando stille di luce, 
le membra spossate,  
pensieri storditi 
nella nebbia del sonno, 
finché l'aria addolcisce, 
stemperando i fuochi dispersi, 
che indugiano 
a padroneggiare orizzonti.

Inseguendo lo spegnersi 
di fiamme esangui, 
sopraffatte 
da pulviscoli d'ombra 
insidiosi e silenti, 
che divorano ai fianchi 
e rapiscono colori e contorni 
sull'incerto finire del giorno.

Scacciando maledizioni malvagie 
di un demone celato nel buio 
a sibilare anatemi 
vacui ed insulsi 
intorno a creature innocenti, 
malate d'affanni e stanche di morte.

Avidi ancora di sangue,  
belve  disumane e beffarde 
sfrecciano nei fumi del cielo, 
calano nei solchi di terra, 
bruciando ogni vita, 
delirando potere, 
seminando terrore.

E la fertile terra obbediente 
e distrutta restituisce 
odio insanabile e rabbia. 

E il cielo si specchia nel mare 
inquietato dalle ombre dei morti, 
l'ansia del loro vegliare 
sui cari affetti viventi.

La miseria 
di ogni superstite, 
fiaccato dalla fame 
nel silenzio del mondo.

Ma un bimbo senza sorriso, 
senza diritto alla vita 
schiaccia in un solo respiro
un intero universo di belve. 


Commenti

  1. Risposte
    1. Vero, Patricia: quanta inutile, assurda morte ...
      Buona giornata Patricia.

      Elimina
  2. Bellissimi versi e bellissimo pensiero, grazie cara Clara..è tutto così miseramente triste e disperato e soprattutto non si vede all'orizzonte nessuna soluzione...
    Un abbeaccio serale e attendo con speranza una tua iscrizione al mio blog..grazie!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella: colpita oggi un'altra scuola ONU, la gente è rimasta uccisa mentre era in coda per il cibo .. . io non ho più parole :-(
      Buona serata e grazie per il tuo apprezzamento!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari