Creme di verdure per condire la pasta (ricetta)

Non so alle vostre latitudini, ma qui da noi non c'è un pranzo che non si faccia con la pasta come primo e la pasta al 95%  viene condita col pomodoro, salsa di pomodoro in qualcuna delle sue varianti, dal ragù liscio a quello con carne tritata, allo schizzo di pomodoro fresco sui frutti di mare ... insomma pomodori for ever e sono buoni, per carità, specialmente i nostri pomodorini di terra asciutta, eppure alla fine qualcosa di alternativo per condire la pasta ogni tanto è bene trovarlo.
Non parleremo oggi del pesto di basilico (oltretutto non è neanche stagione) ma delle verdure: in linea teorica quasi tutte le verdure possono essere usate per preparare delle creme in genere ottime per condire la pasta.

La crema, come anche il tortino di verdure, è anche un buon sistema per abituare i più giovani al sapore della verdura, in genere poco gradita: personalmente ritengo che la preparazione che vi propongo oggi sia particolarmente adatta per gli zucchini oppure la zucca, ma non è escluso che possa essere utilizzata anche con diverse altre specie di verdure.

Cosa vi occorre? Dipende da quante persone dovete far mangiare, diciamo che per 4 persone potrebbe bastarvi un mezzo kg. di verdura (zucca, zucchini o quello che volete, ma sia chiaro: solo un tipo di verdura!) vi servono anche latte, farina, parmigiano e margarina (che io preferisco al burro perché più leggera, ma se non avete problemi particolari il burro va benissimo) sale naturalmente, quindi procedete in questo modo: mettete a lessare le verdure ed intanto cominciate a preparare una besciamella con un paio di cucchiai di farina, quattro colmi di parmigiano grattugiato, una noce di burro ed un mezzo litro di latte. Portate sul fuoco e girate finché la besciamella si addensa e comincia a bollire, nel caso si fossero formati grumi, passatela.
Quando le verdure sono cotte  lasciatele sgocciolare e quindi passatele al setaccio, certo se siete pigri potete anche frullarle, ma tanto dopo dovrete lavare il frullatore ed inoltre non eliminerete la parte più fibrosa della verdura. La verdura passata va messa a cuocere in un tegamino, anche per lasciare evaporare l'eccesso di acqua, quindi l'aggiustate di sale ed aggiungete mescolando sempre col tegamino sul fuoco tre o quattro mestolini di besciamella (nel caso il mestolo fosse quello grande, due saranno più che sufficienti) mescolate e lasciate amalgamare bene: se intendete usarla per condire la pasta non dovete farla diventare eccessivamente densa (state preparando una crema di verdure, non un budino!) in genere bastano pochi minuti e la vostra crema è pronta, potete condire farfalle, fusilli, ma anche mezze maniche. Un gusto diverso e spero di successo per la vostra tavola.
Buon appetito!

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Il cielo stellato (poesia)

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia