L'autunno (poesia)

Ancora per adesso la natura ci offre l'indulgenza del sole in pieno giorno, ma il mattino è già buio ed avanza l'autunno delle foglie scricchiolanti sotto le scarpe, delle folate di vento che schiaffeggiano il viso, della solitudine al chiuso nelle giornate fredde. 
L'autunno la stagione dei rimpianti, dei ripensamenti, dei bilanci, quando i conti della vita, come per lo scherzo di un folletto malizioso che nasconde qualcosa, continuano a non voler tornare: loro vanno e non tornano ....




L'autunno


Spazza il sentiero
e odora di terra
la poggia d'autunno. 
Grigia,
penetrante e sottile 
come una notte insonne. 
Torpida 
di pensieri malsani, 
vivida 
di colori caldi 
e grevi di lacrime. 

Veli appannati  nei vetri
finestre chiuse,
si perdono rugiade
e sorrisi,
smarriti nel pianto.

Duro è amarti
nelle attese d'autunno,
lontani gli stormi,
fuggono come ombre
e migra il pensiero
dal letargo dei sensi.

Commenti

  1. Odori e colori di una stagione che non amo. L'umidità, il freddo, il buio....
    Brava Clara. Descrizione squisita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patricia .... dunque può riuscire: mi è costata una certa fatica cercare quella emozione ed entrarci, ma mi fa piacere che tu apprezzi il risultato ^_^ Buon pomeriggio mia cara!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

C'è speranza: il WMO registra un recupero dello strato di Ozono

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Come difendersi dalla psicopolizia

L’ombra di Peter Pan

20 giugno: la giornata mondiale del rifugiato

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia