Papa Francesco e il comunismo

Il raffronto tra i principi etici e sociali della Chiesa ed il comunismo è lo stesso papa Francesco a proporla oggi durante l'incontro con esponenti dei "movimenti popolari", ricevuti in Vaticano.
Terra, casa e lavoro, diritti e dignità per tutti: sono queste le rivendicazioni, non di qualche leader popolare, ma del papa stesso, che quindi rileva come queste sue affermazioni vengano etichettate da alcuni come comuniste, mentre lo stare con e fra i poveri è parte della dottrina evangelica, alla quale certo non basta rispondere con forme di "assistenzialismo paternalista".
La solidarietà è altro e richiede interventi e provvedimenti di tipo strutturale mirati a combattere povertà ed indigenza, la solidarietà richiede il rivolgimento dei criteri per i quali il cibo viene prodotto e buttato via, mentre una parte della popolazione mondiale muore per denutrizione.
Ad ogni contadino spetta la terra, ad ogni persona una casa ed a tutti il diritto di lavorare e conservare in questo la propria dignità umana.

Questa mattina moltissime persone hanno partecipato a Roma all'incontro mondiale dei movimenti popolari, moltissimi di lingua spagnola e provenienti dall'America latina. 
Il papa ha ricevuto gli esponenti dei diversi movimenti in udienza in Vaticano ed ha esortato tutti a proseguire la propria lotta per la giustizia sociale, perché questo è quello di cui c'è bisogno per vivificare le nostre democrazie. Papa Francesco si è dimostrato sensibile anche ai temi della ecologia, criticando quindi il sistema economico che sfrutta dissennatamente la natura per ottenerne utili a ritmi frenetici ed impegnandosi ad affrontare anche queste tematiche nella prossima enciclica che riguarderà appunto l'ecologia.

La globalizzazione dell'indifferenza, la cultura dello scarto rappresentano gli aspetti deteriori della nostra cultura e civiltà, già ripetutamente messi all'indice dal pontefice, che non ha perso neanche oggi l'occasione per indicare queste caratteristiche del mondo attuale come nemici da combattere.

Commenti

Post più popolari