Gerardo Mercatore: il doodle di google a 503 anni dalla nascita

503 anni sono davvero tanti, ma è un piccolo pezzetto della storia della nostra civiltà: Gerardo Mercatore infatti è stato praticamente l'autore di cartografie moderne ed ancora oggi funzionali, il primo in questo senso della nostra storia.
Nato appunto il 5 marzo del 1512 esattamente 503 anni fa, si è occupato nel corso della sua vita di matematica, astronomia e cartografia ed ha  disegnato mappe  del globo terrestre sviluppate sul piano bidimensionale.
La proiezione di Mercatore è infatti una proiezione cilindrica del globo e pertanto può essere rappresentata su una cartina piana a due dimensioni:
riportare la superficie della sfera sul piano, conservandone gli angoli e le distanze ha richiesto a suo tempo un procedimento complesso, ma le proiezioni di Mercatore vengono ancora utilizzate nelle mappe nautiche in quanto indicano con esattezza  le rotte attraverso linee rette sviluppate su angoli che si conservano costanti. Le dimensioni reali ne risultano distorte man mano che ci si avvicina ai poli, ma rispetto alla definizione delle rotte nautiche, la proiezione è uno strumento che ancora conserva la sua validità.

Mercatore era di origine fiamminga e per la sua fede protestante fu perseguitato dalla santa Inquisizione, che lo accusava di eresia, ma riuscì sempre a salvarsene grazie alla elevata considerazione che ebbero di lui molti potenti dell'epoca.
Ciò che è curioso è la circostanza che lo portò ad interessarsi di cartografia: in effetti Mercatore aveva ricevuto nei suoi studi una formazione soprattutto umanistica, ma ad un certo punto, all'età di 20 anni apprese la tecnica di incisione su rame, divenendo così abile che la cosa gli fruttò l'incarico di produrre lastre di rame per rappresentare il globo terrestre e la volta celeste per il matematico Gemma Frisius: da questa passione artigianale dunque si è poi sviluppata la sua attività di cartografo ed il suo interesse per la matematica e l'astronomia. Un altro piccolo frammento di cultura, dunque che ci arriva da un doodle commemorativo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Abbracciami (poesia)

Torre Del Greco: stalker a 19 anni