Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Istat: cala l'occupazione a maggio

Immagine
La situazione economica italiana resta sostanzialmente stagnante, con variazioni nel complesso poco significative: l'Istat questo mese registra un calo dell'occupazione a maggio rispetto al mese precedente del -0,1% con un tasso di occupazione attualmente attestato al 55,9%.
A fronte di questo la disoccupazione viene letta come stabile, al 12,4% , ma si ingrossano le fila degli inattivi, le persone che non lavorano, né sono in cerca di occupazione, tra questi almeno una parte è composto dagli scoraggiati, cioè quelli che hanno rinunciato a cercare lavoro: la quota degli inattivi cresce del +0,3% nell'ultimo mese.

"Ogni promessa è debito": Jennifer aveva debiti nella città oscura (poesia... forse)

Immagine
Sono passati ormai diversi mesi da quando forse per gioco (solo alla fine ci si accorge che non era un gioco, ma di solito è troppo tardi...) o forse per gusto di dissacrazione (mai prendersi troppo sul serio) ho provato a scrivere versi senza alcuna ispirazione ed ho invitato i miei amici a suggerirmi o commissionarmi un tema per mettermi alla prova. 
Certo chi trova un amico trova un tesoro: in quella occasione ho raccolto due proposte, la prima facile facile su un tema abituale per poesiole, anche nei libri delle scuole elementari (era l'autunno per intenderci) e  l'altra invece difficilissima, in cui mi si proponeva come incipit "Quando Jennifer cantò nella Città Oscura"

Endometriosi: un problema che riguarda 3 milioni di donne in Italia

Immagine
Oltre un terzo dei casi di infertilità femminile è dovuta ad endometriosi, il 30-40% secondo la recente informativa del Ministero della Salute, ma il danno prodotto da questo disturbo non finisce qui: sono presenti alterazioni del sonno nell'81% dei casi, ricadute problematiche sul lavoro nel 79%, dolore, difficoltà o impossibilità di consumare rapporti sessuali nel 77% dei casi, con le prevedibili conseguenze negative nella vita di coppia.
La vita sociale risulta compromessa in un buon 73% delle situazioni ed i vissuti delle donne che ne soffrono implicano condizioni di ansia e reazioni di rabbia.
Purtroppo si tratta di una patologia spesso misconosciuta e diagnosticata con ritardo, essendo il tempo che intercorre tra la comparsa dei primi sintomi e la diagnosi mediamente superiore ai 9 anni.

26 giugno: giornata internazionale per le vittime di tortura

Immagine
Sono trascorsi 26 anni da quando l'Italia ha sottoscritto la Convenzione ONU contro la tortura e, come ricorda Marchesi, il presidente di Amnesty International Italia, si sono avvicendate già quattro legislature e non è accettabile vederne passare un'altra senza che venga introdotto (finalmente) anche nel nostro paese il reato di tortura nel codice penale.
L'associazione Antigone ha denunciato la posizione del SAP, il sindacato autonomo di polizia, che si è schierato contro l'introduzione del reato di tortura nel codice italiano: a loro avviso infatti, il riconoscimento del reato sul piano legislativo precluderebbe alle forze dell'ordine la capacità di operare efficacemente (!). Al riguardo Antigone ricorda che le Nazioni Unite hanno approvato la convenzione contro la tortura nel 1986 e che questo reato viene considerato un crimine contro l'umanità nel diritto internazionale per cui è competente per il giudizio in materia anche la Corte internazionale dell'…

Passa al Senato la fiducia sulla scuola

Immagine
159 voti favorevoli, 112 contrari, nessun astenuto: passa al Senato la fiducia posta dal governo Renzi sulla legge per la #buonascuola, che forse tanto buona non sarà, visto che la sua approvazione in tempi brevi secondo la tabella di marcia del governo, ha richiesto ancora una volta la forzatura del prendere o lasciare, perché porre la fiducia significa questo: o mi votate il provvedimento così com'è o cade il governo...
Chi vuole che cada il governo? Ma scherziamo?
Per squallido che sembri alla fine prevale l'istinto di conservazione della poltrona.

Il "gender" ed il terrorismo psicologico

Immagine
Mi è accaduto di leggere cose incredibili su questa storia del "gender" : ad esempio che si tratterebbe di una campagna di proselitismo ideologico, anzi meglio di plagio mentale soprattutto diretto ai bambini nel senso di volerne condizionare i vissuti e l'affettività attraverso programmi di educazione sessuale scolastica. 
In rete circolano bufale pazzesche alle quali la gente(r) può tuttavia, essere portata a credere solo perché le vede scritte (scripta manent ed una volta si scriveva solo ciò che valeva la carta consumata)  ma che risultano evidentemente false ed impraticabili oltre ogni ragionevole dubbio, in un paese che ha una precisa normativa che condanna i pedofili ed i molestatori dei bambini.

Fermi contratti e stipendi nelle Amministrazioni Pubbliche

Immagine
Al termine dello scorso mese di maggio i contratti collettivi nazionali riguardano il 59,7% dei lavoratori dipendenti: la retribuzione oraria non è cambiata a maggio rispetto al mese precedente, ma risulta aumentata dell'1,1% rispetto allo scorso anno.
Questo incremento, ancorché minimo di retribuzione tuttavia non riguarda tutti, ma esclusivamente i dipendenti del settore privato.
Secondo le tabelle diffuse oggi dall'Istat i settori che registrano gli aumenti più significativi sono:

agricoltura, 4%energia, petrolio ed estrazione mineraria, 3%gomma, plastica e lavorazione dei minerali, 2,8%

Gli OGM nei nostri alimenti: la relazione del Ministero della Salute

Immagine
Nell'ambito del piano di programmazione triennale di controllo della presenza di OGM all'interno di prodotti alimentari presenti sul mercato nazionale, il Ministero della Salute ha diffuso oggi i risultati relativi all'anno 2014. Sono stati analizzati complessivamente 905 campioni di prodotti alimentari, dei quali 791 nei vari territori e 114 derivanti dai controlli su alimenti di importazione da parte dell'USMAF. Per quanto riguarda i controlli sul territorio il Ministero non rileva alcuna difformità rispetto alle normative vigenti in materia, sono state effettuate 633 campionature nel commercio di alimenti tradizionali e 158 nel commercio degli alimenti biologici.

Partenze (poesia)

Immagine
Lo stesso profilo di costa, mobile  blu nell'acqua, stemperata la luce in gradazioni uniformi dell'aria. 
Noia inquieta non sa fermare lo sguardo, rapito in un'ansia di fuga.
Corre oltre la cornice, verso altro confine, che lo sguardo abbracci nel cerchio magico dei suoi pensieri, riflessi nell'eco interrotto delle spiagge protese sulla riga aperta, sfumata in lontananza un'idea di volo.


Partenze

Il cioccolato protegge il cuore

Immagine
Si moltiplicano gli studi sugli effetti benefici del cioccolato, tanto che se uno volesse essere malizioso, potrebbe perfino insinuare che questi scienziati sono veramente golosi e si sforzano con ogni mezzo di decantare le virtù del loro amato cioccolato... il primo oggetto del desiderio dei golosi di tutto il mondo!
E tuttavia le evidenze scientifiche si moltiplicano: questo cioccolato sembra proprio essere un toccasana non solo per le sue proprietà antidepressive, ma anche per quelle cardioprotettive.
L'assunzione giornaliera di una piccola quantità (fino a 100 gr.) di cioccolato risulta infatti associata con una minore incidenza di malattie cardiache e rischio di ictus.

Ragazzi: è entrata l'estate

Immagine
Non vi farò mancare la mia buona domenica oggi: se non ve ne siete accorti è entrata l'estate, ma questo non è mica detto che sia un bene.
Prendete uno a caso e mettete che sia stato svegliato bruscamente nel cuore della notte da un assordante trambusto completo di botte e sparatoria: nella confusione onirica i rumori sembravano provenire proprio dall'interno dell'abitazione, ma no invece, erano subito oltre le mura rassicuranti di casa, ma che succede? (uno pensa) c'era da aspettarselo, è scoppiata la terza guerra mondiale: qualcuno si sarà (finalmente) stufato ed ha deciso di fare una strage, muoia Sansone con tutti i filistei!

La liberalizzazione dell'uso medico di marijuana non ne aumenta l'abuso tra i giovani

Immagine
L'uso ricreativo, ovvero l'abuso di marijuana tra gli adolescenti ed i giovani può essere all'origine di effetti dannosi sulla salute anche a lungo termine, per questo motivo si è molto discusso se l'introduzione nelle legislazioni nazionali della possibilità di uso terapeutico della cannabis potesse rappresentare una condizione per se stessa favorente l'abuso nei giovani.

Il 20 giugno di Save the Children dedicato ai 2.000 bambini arrivati da soli in Europa

Immagine
I più vulnerabili tra i deboli sono i bambini: Save the Children ha dedicato oggi la giornata internazionale del rifugiato, ai minori non accompagnati, che dopo le disavventure di viaggi lunghi e costellati di maltrattamenti e sevizie sono infine riusciti ad arrivare vivi in Europa.
Secondo il computo dell'organizzazione umanitaria tra Roma, Milano ed altre frontiere europee sono al momento 2.000 i minori non accompagnati che hanno raggiunto l'Occidente, ma sono ancora in fuga, quindi non ancora accolti e collocati adeguatamente.
Dall'inizio di quest'anno i minori non accompagnati che hanno raggiunto le nostre frontiere sono 3.622 su un numero complessivo di 5.669 minori che sono arrivati in Italia via mare.

La vecchiaia è una malattia?

Immagine
Non si ferma la mitica ricerca del magico elisir di lunga vita: una leggenda ed un sogno dell'umanità fin dai suoi albori, da quando cioè la mente umana è riuscita ad oltrepassare i limiti dell'esistenza fisica e ad immaginarsi l'eterno e l'infinito... ma la scienza nel frattempo ha individuato stili di vita e farmaci capaci di ritardare l'invecchiamento e di questi ultimi ne pretende il riconoscimento come farmaci appunto, da parte di quelle agenzie ed enti che normalmente finanziano la ricerca.
La questione è controversa: infatti il riconoscimento delle sostanze proposte per ritardare l'invecchiamento nella categoria dei farmaci equivale alla assimilazione dell'invecchiamento come condizione di malattia, visto che i farmaci servono appunto a curare le malattie.
L'argomento viene affrontato in un recente articolo pubblicato su Nature in vista del prossimo incontro, previsto per il 24 giugno, tra i ricercatori e le autorità statunitensi della Food and D…

Brevi periodi di digiuno allungano la vita

Immagine
Mai come in questo caso potremmo osservare che la scienza riscopre un precetto religioso: chi si ricorda della raccomandazione del giorno di digiuno settimanale?
In effetti la religione cattolica oggi pur non pretendendo il digiuno assoluto (che comunque continua ad essere rispettato in alcuni conventi e confraternite) raccomanda almeno di astenersi dalla carne per un giorno a settimana, per i mussulmani invece esiste il ramadan, mentre i buddisti sono i più accesi fans del digiuno purificatore.
Come spesso accade le regole religiose sono (ad insaputa dei fedeli) fondate su qualche motivazione igienica ed infatti anche questa volta il digiuno di breve durata è stato preso in considerazione dalla scienza e fatto oggetto di uno studio medico: proprio in questi giorni sulla rivista PNAS è stato pubblicato un articolo che caldeggia l'utilità in termini di salute di 4 giorni di digiuno al mese.

Lo sviluppo sostenibile per guarire le ferite della casa comune

Immagine
In un periodo storico profondamente segnato dal declino dei valori e da una lenta decadenza della chiesa cattolica contestuale alla atea modernità degli ultimi anni, la voce nuova e fresca di Papa Francesco continua a stupirmi.  Il Santo Pontefice riesce a coniugare con estrema semplicità temi che se a prima vista potrebbero sembrare distanti sono invece strettamente correlati... non più solo dottrina, non più noiosi sermoni che solo chi è avvezzo alla catechesi può apprezzare e capire, ma argomenti veri e attuali: Francesco parla di ambiente, parla di lavoro, parla di diritti e di doveri dei cittadini del mondo.

Combattimenti clandestini tra cani: 4 denunce a Napoli

Immagine
Un video cruento postato on line e la polizia postale localizza e risale ai responsabili, che, usando combattimenti mortali tra cani, gestivano un giro di scommesse clandestine.
Secondo l'informativa del Ministero dell'interno, sono state denunciate quattro persone tra Napoli e Caserta: è stata l'avidità dei delinquenti a permetterne l'individuazione, infatti i video dei combattimenti venivano pubblicati nei social network per pubblicizzare gli eventi, raccogliere le scommesse e proporre la vendita degli animali più resistenti ed aggressivi.
I video però sono stati segnalati da molti utenti ed associazioni animaliste e questo ha messo in moto la macchina della giustizia.

I diritti (negati) dei bambini italiani

Immagine
Si sente ripetere spesso, ancor prima dell'inizio della crisi economica, ma ancora più negli ultimi anni che l'Italia non è un paese per giovani che tendono ad emigrare in massa in cerca di fortuna altrove, ma in verità, purtroppo l'Italia sembra non sia neanche un paese per bambini: ce lo dice l'8° rapporto del CRC (il gruppo di lavoro per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza) che mercoledì ha presentato il suo aggiornamento a Giuliano Poletti, ministro del lavoro e delle politiche sociali.
La convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza vincola l'Italia all'adozione di politiche e provvedimenti strutturati e sistematici a tutela della età evolutiva, ma fino ad oggi non sembra che vi siano stati investimenti e politiche adeguate nel settore:  attualmente un bambino su sette nasce e vive in assoluta povertà, il numero di minori in condizioni di povertà assoluta tende ad aumentare sempre più erano 1 milione e 58 mila nel 201…

3.330 morti e 248.200 feriti: il bilancio della guerra sull'asfalto

Immagine
Gli incidenti stradali che hanno fatto vittime, morti e/o feriti, sulle strade italiane nel 2014 sono stati complessivamente 174.400 ed il numero di persone decedute a causa dell'incidente entro il 30° giorno è di 3.330 mentre i feriti sono stati 248.200: il dato diffuso ieri dall'Istat sembra il bilancio di una guerra o di una grave catastrofe naturale, eppure si tratta di cifre che sono in calo rispetto all'anno precedente, il 2013, il numero totale di incidenti si è infatti ridotto del 3,77% i morti sono l'1,62% in meno ed i feriti calati del 3,58% la mortalità tuttavia, ovvero il rapporto in percentuale tra il numero di morti e quello degli incidenti è aumentato tra il 2013 ed il 2014 dall'1,87% all'1,91%.
Questo vuol dire che vi sono stati meno incidenti, ma si è trattato di fatti più gravi.

La giornata mondiale del rifugiato 2015: fili spinati senza perdono

Immagine
"La tua terra abbandonala se temi un'oppressione e lascia che la casa pianga da sola chi la costruì: tu puoi trovare una terra che ne vale un'altra, ma la tua vita non hai da sostituirla"

Ho intinto una punta di cuore nell'inchiostro blu profondo, affondato nel velluto delle notti limpide, traforate soltanto dai fiotti di raggi come spade d'argento.
Luce di stelle, scrosci di pulviscoli notturni attraversati da ombre.
Sulle spiagge del sud,  distesi supini a guardare il cielo, vi accorgete che la luce prorompe dalla volta celeste come acqua cristallina dai fori di una diga, come se ogni crepa di luce potesse dilatarsi e sfondare la sacca nera del cielo appena tra un istante, lasciandovi col fiato fermo in gola finché non distogliete lo sguardo.

Molti anni addietro ai tempi dell'adolescenza scrissi sul diario di scuola una frase tradotta dall'arabo, di non so quale libro, di non so quale autore:
"Abbandona la tua terra se temi un'oppressione...…

Emergenza immigrazione e Grexit: i nodi vengono al pettine

Immagine
I nodi, quelli della globalizzazione, sono ormai strettissimi: quando un nodo è stretto non basta più tirare per forzarlo, il pettine o i capelli, ma anche entrambi, finirebbero per spezzarsi, bisogna trovare un altro sistema per sciogliere i nodi, lo sa chiunque ed è strano che le massime autorità europee non arrivino a comprendere una realtà così elementare da essere chiara ad un bambino.
La rigidità dunque, il continuare a tirare forte, non può essere una risposta: per i migranti intenzionati a passare il confine e sgomberati dagli scogli di Ventimiglia, ora si ragiona per distinguere tra i "richiedenti asilo" e gli immigrati per "ragioni economiche".

Un vaccino per prevenire i disturbi da stress post traumatico

Immagine
Da diversi anni ormai l'infiammazione ed il sistema immunitario sono al centro dell'attenzione del mondo psichiatrico per il loro ruolo nella genesi di alcuni disturbi psichici: alcuni anti infiammatori infatti, risultano avere efficacia antidepressiva. In questo filone di ricerca si inserisce un interessante studio recentemente pubblicato su Nature: l'obiettivo della ricerca, svolta con una sperimentazione animale, è quello di valutare l'efficacia dell'attivazione del sistema immunitario nel trattamento e nella prevenzione del disturbo da stress post traumatico. 

Dal 2011 al 2014 in tre anni tasse raddoppiate per le imprese

Immagine
Una vera e propria denuncia quella diffusa oggi dalla Cgia di Mestre: stando ai loro calcoli tra il 2011 ed il 2014, grazie all'IMU ed alla TASI, le tasse sugli immobili strumentali sono raddoppiate.
Con l'ICI gli introiti dei Comuni nell'ultimo anno in cui vigeva questo tipo di tassazione è stato di 5 miliardi, mentre lo scorso anno tra IMU e TASI è arrivata a superare i 10 miliardi di euro: i settori maggiormente colpiti dagli aggravi di tassazione sono uffici e studi privati (+142%) negozi e botteghe (+137%) e le attività artigianali (+107%) mentre risultano relativamente  più contenuti gli aumenti a carico di istituti di credito (+101%) ed immobili ad uso produttivo (+97%).

Il confettino di storia da Google nel doodle per la Magna Carta

Immagine
Con un simpatico doodle animato sulla pagina di apertura,  Google oggi festeggia gli 800 anni dalla firma della Magna Carta.
Il 15 giugno del 1215 infatti,  veniva siglata la Magna Carta a Runnymede sul Tamigi  nel regno d'Inghilterra: il sovrano era Giovanni Senzaterra, fratello minore di Riccardo, cui era succeduto alla sua morte.

Amatriciana (ricetta)

Immagine
Voi siete andati al mare stamattina: andiamo, confessate, non c'è mica niente di male!
Forse vi invidio un pò, ma a parte questo avete fatto benissimo: avrete portato con voi un panino e qualche frutto nella borsa frigo, ma comunque sia, prenderete il sole ed anche il vento oggi, perciò senza neanche accorgervene, vi troverete la pelle bella e scottata.
Quando c'è vento si sa: voi non sentite caldo e non ve ne accorgete, però ve ne accorgerete stanotte, quando  il sole sarà calato e voi cercherete di dormire... pazienza!
Prima di quel momento al vostro rientro in casa, a pomeriggio inoltrato, avrete voglia di pasta: un piatto caldo ci vuole, almeno una volta al giorno.

Quando la neo mamma è triste: sarà colpa degli ormoni?

Immagine
Durante la gravidanza e nel puerperio è possibile osservare un aumento del rischio per diversi disturbi psichici: non solo la depressione, che è il caso più frequente, ma anche stati maniacali e deliranti, le cosiddette psicosi puerperali ed ancora condizioni di ansia ed allarme continuo e non giustificabile sul piano razionale. Dal punto di vista culturale e sociale la nascita è il lieto evento per antonomasia, ma la maternità è anche connotata da una sua sacralità religiosa ed inoltre gravata dalla famosa maledizione biblica: "Tu donna, partorirai con dolore".
Quanto pesi ancora sull'immaginario collettivo e nella nostra cultura una tale maledizione, lo si intuisce facilmente analizzando alcuni atteggiamenti sociali e morali  del nostro costume verso la donna gravida e la puerpera.

Depressione post partum: come e perché

Immagine
Secondo le diverse statistiche ed in base alle modalità utilizzate per la rilevazione del disturbo, la depressione post parto colpisce da stime minime di una donna in gravidanza su dieci  fino quasi a due donne su dieci: dal 10 fino al 18% di alcuni studi o dall'8% al 12% secondo le informative del Ministero della Salute.
Si tratta quindi di un problema molto frequente che interessa le neo mamme e che spesso purtroppo rimane sottovalutato, ma che  può costituire il substrato di difficoltà di vario tipo ed anche di distorsioni della cosiddetta relazione primaria con l'infante.
Nella concezione comune la gravidanza e la nascita sono eventi felici all'interno dei quali è racchiuso il misterioso prodigio della vita: difficilmente si pensa alla gravidanza ed al puerperio come a periodi della vita particolarmente impegnativi, faticosi e potenzialmente stressanti come di fatto possono risultare nella realtà.

Un tribunale per i vescovi che non denunciano i sacerdoti pedofili

Immagine
Un tribunale ecclesiastico per giudicare i vescovi che non denunciano: ecco cosa potrebbe servire a rompere il muro di omertà che fino ad oggi ha protetto i sacerdoti che si sono resi responsabili di abusi su minori. La chiesa intende assumersi le sue responsabilità e perseguire per abuso d'ufficio episcopale i vescovi, che, avendone ricevuto segnalazione, piuttosto che denunciare nascondono i casi di pedofilia rendendo se stessi e tutta l'istituzione ecclesiastica connivente con questo genere di reato.

Produzione industriale in calo ad aprile

Immagine
La produzione industriale in aprile scende del -0,3% rispetto al mese precedente, pur conservando la direzione verso la crescita sia in termini tendenziali (in confronto ad aprile 2014) dello 0,1% sia anche nel confronto trimestrale con aumento dello 0,5% nel trimestre febbraio-aprile rispetto al trimestre che lo ha preceduto. Questi i dati Istat diffusi in mattinata.
Analizzando i diversi settori, sono in calo:

industrie tessili, abbigliamento, pelletterie ed accessori (-6,2%)produzione di oggetti metallici, ad esclusione di impianti e macchinari (-5,1%)industrie alimentari, produzione di bevande e tabacchi (-2,8%) Al contrario risultano invece in crescita:

Arriva "UbbLE" il test per calcolare il proprio rischio di morte entro 5 anni

Immagine
Una ricerca pubblicata  il 3 giugno sulla prestigiosa rivistaThe Lancet, individua la possibilità di calcolare ilrischio di mortalità a 5 anniper ciascuno di noi, in base ad una breve intervista, il testUbbLE, che include alcune variabili rilevanti, quali età, sesso, localizzazione geografica, condizioni di salute generale,  precedenti di malattia, tono dell'umore e caratteristiche di temperamento.  Il lavoro è stato condottonel Regno Unito e verosimilmente è da inscriversi nell'ambito della ricerca e della campagna di prevenzione contro le malattie croniche individuate dall'OMS come la causa dell'86% dei decessi e del 77% di perdita di anni di vita nella popolazione europea, nonché responsabili di circa l'80% della spesa sanitaria.

Il silenzio degli occhi (poesia)

Immagine
Non voglio che mi guardi: nascondo  sentieri di porcellana tracciati nel profilo del volto.
Non ascoltarmi: le parole si sgretolano come sabbia sugli argini.
Non provare a capire: non puoi ridurmi a brandelli sui fantasmi della tua storia.
Quella storia io non la conosco, io non ci sono.



IL SILENZIO DEGLI OCCHI

Piatto unico: un pranzo già pronto per il settimo giorno (ricetta)

Immagine
Buona domenica, cari amici: oggi teoricamente sarebbe il giorno del riposo settimanale, certo non è così per tutti. Molti negozi, soprattutto di alimentari sono aperti per non dire dei servizi di ristorazione, dei fiorai e... naturalmente di chi si occupa della cura della propria famiglia.
D'altro canto non è detto che il giorno di riposo debba necessariamente cadere di domenica, anche se questo è quello che succede alla maggior parte della gente: i parrucchieri riposano il lunedì, i bar il martedì di solito, le casalinghe... mai!
Ecco, sulla cura della famiglia qualcosa dovremmo dire: l'accudimento concreto, quello diciamo materiale del nucleo familiare (tipo pulire, riordinare, fare spesa, cucinare, lavare e stirare) è solo una parte della relazione di cura che il genitore (solitamente la madre nella nostra cultura) stabilisce con ciascun membro della famiglia: in realtà l'aspetto essenziale di questa cura è quello affettivo.

Violenza di genere: in Italia l'ha subita una donna su tre

Immagine
La violenza di genere nella nostra cultura è una realtà quotidiana, un'esperienza comune conosciuta da tantissime donne: secondo i dati diffusi oggi dall'Istat, sono 6 milioni e 788 mila le donne in Italia che hanno subito qualche forma di violenza nella loro vita, in percentuale il 31,5% della fascia d'età compresa tra i 16 ed i 70 anni. Nel 20,2% dei casi si tratta di maltrattamenti fisici, mentre nel 21% di abusi a connotazione sessuale, che sono gravi come stupri e tentati stupri nel 5,4% dei casi.
In numeri assoluti sono 652 mila le donne vittime di stupro e 746 mila quelle che hanno subito un tentativo di stupro.

Oltre 30.000 morti l'anno in Italia per inquinamento atmosferico

Immagine
Si è tenuto ieri a Roma presso l'Auditorium del Ministero della Salute l'incontro per la presentazione dei risultati del progetto CCM VIIAS: uno studio centrato sugli effetti dell'inquinamento in rapporto tanto all'ambiente che alla salute umana. Il progetto, finanziato dal Ministero, viene portato avanti con la collaborazione di diverse strutture sanitarie territoriali ed istituti universitari.
Secondo i dati raccolti la sola componente inquinante costituita dal particolato PM2.5 (polveri sottili) è responsabile di 30.000 decessi ogni anno sul territorio italiano e questo incide per il 7% sul totale dei decessi a livello nazionale.
Il gruppo di ricerca e progettazione sull'inquinamento atmosferico in Italia vuole essere una risposta alla risoluzione adottata in materia dalla 68° Assemblea Mondiale della Salute, che ha sollecitato i governi a provvedere in merito a quella che viene considerata una delle emergenze prioritarie in tema di salute.

In difesa del latte delle mucche

Immagine
Non sono riuscita ad aprire un quotidiano oggi che non parlasse delle mucche e degli accorgimenti da adottare accortamente nella loro alimentazione per poterne ricavare il miglior latte al momento della mungitura: perché sennò uno alleverebbe le sue mucche prendendosi il disturbo di dar loro da mangiare e di pulire anche  le stalle?
Le mucche danno il latte, si sa, lo insegnano ai bambini fin dalla scuola materna, ma vanno curate e nutrite, poverine.
Nell'osservare il grande interesse che oggi circonda le mucche, mi dico: chissà la Coldiretti?!
Perché, sapete, anche loro si occupano spesso di mucche, latte e quote latte e si tratta di un settore sempre in crisi (a sentir loro, gli allevatori) ed ecco che vado a pescare (sul sito Coldiretti) un articolo del 2 Giugno che titola: "Crisi latte: chiuso il 60% delle stalle di montagna" (poveri noi).

Fiori calpestati (poesia)

Immagine
La vita di chiunque trascorre ignorata, ma sempre lascia una traccia a volte distinta ed altre confusa o mischiata in un coro di voci, in un'onda di odori che si rivelano nella loro potenza lungo il sentiero come forze sconosciute, inspiegabili come una memoria di istinti e sensazioni sommerse, che continuano a guidarci nel buio della mente.




FIORI CALPESTATI

Tempo di vacanze: ecco come sono le nostre spiagge

Immagine
La stagione estiva finalmente sembra volersi insediare stabilmente per i prossimi mesi: le giornate volgono decisamente al bello e le temperature sono in aumento, perciò molti di noi, specie quelli che vivono nelle zone costiere, ne approfitteranno per godersi il mare e la spiaggia nei momenti di libertà.
Al termine della stagione invernale, vale a dire dopo che le spiagge sono rimaste disabitate e trascurate durante i lunghi mesi di freddo, è esperienza comune vederle cosparse ed ingombre di ogni genere di immondizia: in parte si tratta di detriti depositati dalle onde nel corso del tempo ed in parte di spazzatura lasciata lì da passanti e/o cittadini poco attenti alla cura dell'ambiente.
Da questo punto di vista è interessante leggere i dati dell'indagine Beach Litter recentemente pubblicata sul sito di Legambiente: sono state esaminate 54 spiagge affacciate sul mare Mediterraneo, delle quali 29 sono spiagge italiane ed in tema di rifiuti dispersi sulle spiagge noi italiani …

Istat: disoccupazione (finalmente) in calo

Immagine
Cresce l'occupazione e si riducono i tassi di disoccupazione nei bilanci sia trimestrali che mensili dell'Istat, ma lavorano solo gli ultracinquantenni: per tutta la fascia 15-49 anni l'occupazione invece diminuisce.

L'occupazione aumenta, mentre il numero di disoccupati si riduce: nel 1° trimestre 2015 cresce il numero di occupati di 133.000 unità su base annua, segnando l'incremento di +0.6% ed il miglioramento dell'occupazione riguarda entrambi i generi e tutti i distretti territoriali italiani: il dato da approfondire e comprendere tuttavia riguarda la fascia d'età in cui aumenta l'occupazione e che è quella degli ultracinquantenni per i quali si registra una crescita del +5,3% mentre l'occupazione si riduce per i più giovani registrando un segno negativo sia nella fascia 15-34 col -1,7% che 35-49 con -1,4%.

Effetto Flynn: l'umanità diventa più intelligente?

Immagine
Sapete in cosa consiste l'effetto Flynn? Si tratta  di un graduale aumento del quoziente intellettivo medio della popolazione misurato con test standardizzati, che è stato rilevato per la prima volta da James Robert Flynn, uno studioso statunitense, vissuto in Nuova Zelanda, che per la prima volta ha scoperto che i valori di Q.I. aumentano col passare del tempo, mediamente di 3 punti ogni 10 anni.
La cosa sarebbe davvero confortante se corrispondesse ad una reale evoluzione delle nostre capacità cognitive: 3  punti in 10 anni sono veramente tanti! La scoperta di Flynn è stata oggetto di dibattito nella comunità scientifica già da tempo e recentemente un gruppo di ricercatori viennesi ha pubblicato un lavoro in merito sulla rivista Perspectives of Psychological Science: si tratta di una revisione dei dati relativi a 31 diversi paesi con 271 campioni indipendenti.

Tasse: le scadenze tra giugno e luglio svuoteranno le tasche degli italiani prima delle vacanze

Immagine
Sono 56 miliardi di euro, secondo i calcoli della Cgia di Mestre, le tasse che famiglie ed imprese italiane sono chiamate a pagare entro il 16 giugno ed altri 33,6 miliardi entro la metà di luglio.
Di cosa si tratta? Sono le varie scadenze concentrate nel mese appena iniziato delle disparate Imu, Tasi, Irpef, Tari, Ira, Iva, Irap e Ires: alcune di queste tasse gravano sulle imprese (Ires e ritenute Irpef) mentre per le famiglie il contributo più consistente sarà rappresentato dal versamento della Tasi.

2 giugno: una riflessione sulla Repubblica

Immagine
Sono diverse oggi le cerimonie che sono in corso di svolgimento: sono iniziate questa mattina, secondo il programma previsto con la deposizione da parte del Presidente della Repubblica della tradizionale corona d'alloro all'altare della patria alle 9,15, seguita poi dalla sfilata ai Fori Imperiali iniziata alle 10,00. Colpisce il contrasto tra i messaggi del presidente Mattarella e l'esito delle elezioni regionali appena concluse che ha visto premiare dal voto dei cittadini più d'uno dei nomi inseriti nella lista degli impresentabili stilata dalla commissione antimafia.
Dal sito del Ministero degli interni ieri in primo piano il messaggio del presidente ai prefetti nel quale è contenuta la raccomandazione di:
"essere tenace ed inflessibile contro i comportamenti illeciti e le infiltrazioni delinquenziali nella sfera pubblica".

La ricetta della felicità

Immagine
Quale è lo scopo della vita? Il vero scopo della vita, qualunque cosa se ne voglia dire, alla fine è viverla e viverla al meglio godendone ogni momento, in una parola: essere felici.
Tutti desiderano la felicità, ma forse nessuno riesce a raggiungerla soprattutto nella nostra società, probabilmente a causa di una sorta di sovvertimento di quelle che sono alcune scale di valori connaturate all'animo umano. Sull'argomento si è espresso recentemente il prof. Paul Dolan, docente alla London School of Economics e consulente governativo proprio per la promozione del benessere dei cittadini: Dolan ha esposto le proprie concezioni sulla felicità ed ha fornito alcune semplici regole utili a migliorare il proprio stato d'animo, parlando all'Hay Festival, una manifestazione di arte e letteratura che si tiene annualmente in Galles per una durata di dieci giorni tra maggio e giugno.

La ripresa c'è, ma non si vede

Immagine
Due giorni fa, il 29 maggio, l'Istat ha diffuso i dati relativi all'andamento del  Pil nel 1° trimestre 2015 e quelli dei prezzi al consumo (ovvero dell'inflazione) del mese di maggio 2015: questi dati sono stati molto enfatizzati, il che è comprensibile, considerato che ieri, il 31 maggio, vi sono state le elezioni regionali e pertanto era necessario motivare e tenere alto il morale degli elettori.
In effetti per il 1° trimestre 2015 il Pil risulta in crescita dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dello 0,1% in confronto al 1° trimestre 2014, ma soprattutto, in rapporto all'anno di riferimento 2010, per la prima volta il Pil supera il punto 0 sul grafico assumendo il segno + dopo ben 4 anni.