Istat: cala l'occupazione a maggio

La situazione economica italiana resta sostanzialmente stagnante, con variazioni nel complesso poco significative: l'Istat questo mese registra un calo dell'occupazione a maggio rispetto al mese precedente del -0,1% con un tasso di occupazione attualmente attestato al 55,9%.
A fronte di questo la disoccupazione viene letta come stabile, al 12,4% , ma si ingrossano le fila degli inattivi, le persone che non lavorano, né sono in cerca di occupazione, tra questi almeno una parte è composto dagli scoraggiati, cioè quelli che hanno rinunciato a cercare lavoro: la quota degli inattivi cresce del +0,3% nell'ultimo mese.

I dati tendenziali comunque conservano un andamento in crescita, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (maggio 2014):

  • l'occupazione è cresciuta dello 0,3% ed il tasso di occupazione di 0,3 punti
  • la disoccupazione si è ridotta dell'1,8% ed il tasso di disoccupazione di 0,2 punti percentuali
  • il numero di inattivi si è ridotto dello 0,9% ed il tasso di inattività calato di 0,2 punti
In breve non c'è motivo di allarmarsi per il piccolo calo di occupazione, ma anche le variazioni tendenziali in positivo, non sono così significative da giustificare valutazioni entusiastiche: il motore Italia fatica ad ingranare ai piedi della salita.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Quel gran pasticcio della cheesecake (ricetta o quasi)

Corruzione quotidiana: i dati Istat

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo