Un pò di dolcezza: cassatina alla panna (ricetta)

Un poco di dolcezza a volte basta a conciliarvi anche con una giornataccia, ma se invece la giornata è buona, quel pizzico di zucchero vi servirà a consacrarla e renderla unica: naturalmente è bene non eccedere, io vi suggerisco di preparare dolci piccoli: se ne mangiate solo una porzione ridotta è più difficile che arrivi a disgustarvi per eccesso di dolcezza e vi avanzerà ancora un pochino di desiderio (quello di continuare a mangiarne) che vi permetterà di conservarne un ricordo migliore.

Nell'ottica di preparare un dolce piccolo prepareremo un pan di spagna di sole tre uova. Vi occorrono:

- 3 uova fresche intere
- 3 cucchiai da tavola di farina
- 3 cucchiai da tavola di zucchero bianco
- un pizzico di sale
- mezza bustina di lievito chimico per dolci
- un cucchiaino da caffè di scorza di limone grattugiata
Le uova devono essere fredde di frigo: separate gli albumi dai tuorli, aggiungete un pizzico di sale negli albumi e montateli a neve, poi aggiungete i 3 cucchiai di zucchero nei tuorli e montateli a schiuma, versate i tuorli negli albumi e mescolate delicatamente, setacciatevi e 3 cucchiai di farina gradualmente, continuando a mescolare, per ultima aggiungete la mezza bustina di lievito ed il cucchiaino di scorza di limone grattugiata. Amalgamate  perfettamente e versate l'impasto in un ruoto piccolo di circa 20 cm. di diametro e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti, controllando comunque la cottura, sfornate e lasciate raffreddare.

Il pan di spagna va bagnato con liquore di rum  e sciroppo: se lo preferite non alcolico preparate lo sciroppo facendo cuocere una scorza di limone nell'acqua e zucchero. Lo sciroppo va lasciato bollire finché la scorza di limone non sia cotta: poi lasciate raffreddare e, se volete potete arricchire lo sciroppo freddo con un bicchierino rum o altri liquori aromatici.

Preparate una crema di ricotta con:
- 250 gr. di ricotta fresca
- 150 gr. di zucchero
- una scorza di limone
La quantità di zucchero entro certi limiti potete regolarla secondo il vostro gusto, la scorza di limone va rimossa dalla crema dopo un'oretta, altrimenti la crema può riuscire amarognola. Gli ingredienti vanno mescolati e lasciati riposare finché lo zucchero sia perfettamente sciolto ed alla fine può essere amalgamato perfettamente con uno sbattitore elettrico.

Per la panna: prendetene una bustina di panna da montare e tenetela nel congelatore una mezz'oretta prima di montarla. Per la decorazione potete usare frutta candita o quello che vi piace.
Dovete tagliare il pan di spagna a metà: la metà in basso va disposta sul piatto di portata, bagnata e farcita con la crema di ricotta, quindi coprite con l'altra metà e bagnate anche quella, infine glassate con fiocchi di panna e decorate con la frutta candita. Conservate in frigorifero e... consolatevi delle amarezze della vita! Buona domenica a tutti.

Commenti

  1. Nooooooooooooooooo!!!!!!!
    Donna crudele non devi farmi vedere queste prelibatezze! Io sono di una golosità unica!!!!!!!
    ahahhahahahahaha
    Quanto è buona però!
    Ciao e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si in effetti è riuscita proprio buona Patricia... che vuoi fare? siamo peccatrici ;-)

      Elimina
  2. Mmmmmh sembra proprio buona! Ma si, Clara, la vita è così breve, almeno, rendiamola dolce. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: non troppo, ma... il giusto.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Il primo appuntamento

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

Il bambino epilettico a scuola

Il cielo stellato (poesia)

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Semel in anno licet insanire, ovvero il seme della follia