L'Europa chiude le frontiere

Nessun accordo in Europa sulla distribuzione delle cosiddette "quote" di rifugiati nei diversi paesi europei: l'Ungheria ha completato le recinzioni in filo spinato e si appresta ad arrestare i profughi che tentano di passare, la Germania, dopo i primi giorni è già in allarme rosso ed anche  per la Francia si è parlato stamane di chiusura dei confini.
Frontiere, fili spinati, muri: una storia già vista e già raccontata nello sguardo mai incrociato, del piccolo Handala il bambino palestinese, protagonista silenzioso del vignettista Naji al-Ali rifugiato a Londra dalla Palestina e colpito da un sicario del Mossad con uno sparo alla testa il 22 luglio del 1987.
Naji al-Ali morì senza riprendere coscienza, una settimana dopo l'attentato: non aveva ancora 40 anni ed aveva vissuto sulla propria pelle il massacro del proprio popolo, scacciato dalla terra che gli apparteneva.

Le sue vignette ci sono rimaste a testimoniare in silenzio l'orrore e la ferocia delle "democrazie" di stampo occidentale. In fondo cos'altro è mai stato Israele se non l'avamposto dell'occidente nelle regioni medio orientali? Il simbolo più che tangibile della conquista e della potenza distruttiva di questa nostra "civiltà" che si arroga il diritto di giudicare e condannare altri popoli, scacciandoli dalle loro terre, chiudendo con muri e fili spinati le vie di fuga e ben sapendo che dietro quel filo abita solo la morte.
La logica non è cambiata e non si tradisce: l'operazione si va solo estendendo e le folle in fuga sono ormai incontenibili. Anche Handala infine morì a suo tempo con Naji al-Ali, a volte non basta la fuga, a volte non basta il silenzio, a volte anche solo lo sguardo martoriato di un bambino che tace può dare fastidio. Molti altri sono morti, ancora tanti moriranno finché i signori della guerra saranno protetti e riforniti dall'occidente per i propri tornaconti, come tutti sanno, ma nessuno dice.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia

Il primo appuntamento

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Il cielo stellato (poesia)

Semel in anno licet insanire, ovvero il seme della follia

Il canto del dio del fiume (poesia)