6 marzo: giornata europea della logopedia

A partire da domani e fino al 10 marzo potremo consultare telefonicamente un logopedista al numero 049 8647936 dalle 10,00 alle  12,00: l'iniziativa coincide con la giornata europea della logopedia, che cade il prossimo 6 marzo. Quest'anno la FLI (Federazione Logopedisti Italiani) ha dedicato la ricorrenza alla Disprassia: per il 6 marzo è infatti previsto un Convegno sul tema, programmato a Roma presso la Fondazione Santa Lucia.

La disprassia è un disturbo della organizzazione e programmazione motoria, spesso associato anche a disturbi del linguaggio, che rende difficoltosa appunto la strutturazione e l'esecuzione di sequenze motorie, per cui questi bambini non apprendono nei tempi canonici attività anche semplici e quotidiane.

La prevalenza stimata è di circa 5 bambini su 100 tra i 5 e gli 11 anni, colpiti dal disturbo, con preferenza del sesso maschile. La disprassia può implicare ricadute negative sul rendimento scolastico e può essere specifica di un settore o estesa a diversi settori,  esprimersi in diversi livelli di gravità ed essere associata a disturbi del linguaggio (disprassia verbale).

Per definizione, la disprassia è un disturbo specifico della coordinazione motoria, con capacità di performance nel settore inferiori a quanto atteso in rapporto alla età ed allo sviluppo cognitivo globale: il ritardo della coordinazione motoria infatti è presente anche nelle disabilità intellettive, ma in tal caso non si tratta di un disturbo propriamente specifico, bensì della conseguenza della povertà ideativa del soggetto. Il bambino disprassico, pur essendo un bambino intelligente, può avere difficoltà rispetto ai coetanei ed accumulare frustrazioni che ne minano l'equilibrio: l'intervento terapeutico in ambito logopedico risulta efficace se tempestivo e precoce.


Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Abbracciami (poesia)