8 marzo contro la violenza

La festa della donna il prossimo 8 marzo sarà dedicata alla violenza contro le donne: per la ricorrenza in questa data, a partire da quest'anno, tutte le donne avranno diritto all'ingresso gratuito nei musei e nelle aree archeologiche a gestione statale. L'iniziativa è del Ministero dei beni culturali, che per l'occasione ha invitato anche i direttori dei musei ad organizzare eventi e manifestazioni sul tema.


In Campania sono previsti eventi ad Avellino al Museo civico della Bisaccia con visita guidata ed all'Archivio di Stato con una mostra fotografica, a Caserta. all'Archivio di Stato con Letture di donna ed a Salerno, al parco archeologico di Paestum con un evento musicale, Note di donne note in collaborazione con l'Accademia Magna Graecia.


Con l'occasione Plan International fa partire la campagna Because i am a girl per il sostegno alla istruzione ed educazione delle bambine.
La violenza contro le donne comincia fin dall'infanzia: ancora oggi esistono 200 milioni di donne e bambine che hanno subito mutilazioni genitali: 44 milioni hanno meno di 14 anni.
In tutto il mondo una donna su tre ha subito qualche forma di violenza: la voce delle donne è il titolo della campagna di sensibilizzazione che vede come testimonial Alex Britti, lanciata da WeWorld ed è intesa a rappresentare uno stimolo per uscire dal silenzio e dall'ombra: denunciare il proprio aguzzino.

In tutto il mondo siamo ancora molto lontani da una reale parità di genere: il silenzio e la sottomissione vengono ancora insegnati alle bambine come qualità necessarie al loro futuro.



Commenti

Post popolari in questo blog

Sessismo: un modo di reagire alle proprie insicurezze

Amicizia: un valore confermato dalla scienza

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

Il bullismo: la logica del branco.

Esiste la cattiveria? Cosa significa essere cattivi? Come accade e come difendersi?

Chi pecora si fa, il lupo se la mangia