Autismo: anche a Torre Del Greco una fontana blu

Oggi, il 2 aprile,  ricorre la IX giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo: anche nella cittadina di Torre Del Greco l'evento sarà celebrato  con una illuminazione blu. L'iniziativa, comunicata ieri dall'ufficio stampa del Comune, è stata voluta dagli assessori ai lavori pubblici ed alle pari opportunità, Luigi Mele e Romina Stilo. Ad essere illuminata di blu sarà  la nuova fontana di corso Vittorio Emanuele, realizzata di recente con i fondi europei ed inaugurata lo scorso 17 marzo. Il 31 marzo all'Hotel Poseidon a Torre Del Greco, si è discusso proprio delle problematiche dell'autismo nel corso di una tavola rotonda, organizzata dall'Associazione onlus "Autismo, fuori dal silenzio"  e che ha visto la partecipazione anche dello stesso sindaco, Ciro Borriello e dell'assessore Luigi Mele.


La celebrazione del 2 aprile è stata istituita dalle Nazioni Unite per divulgare a livello sia di grande pubblico che in ambito istituzionale,  la conoscenza di questo particolare tipo di disabilità. In Italia si conclude oggi la campagna #sfidAutismo promossa dalla Fia (Fondazione Italiana per l'Autismo) in collaborazione con il Miur: si tratta di un concorso per la realizzazione di spot video o opere fotografiche sull'autismo, i cui vincitori  saranno premiati appunto  oggi. La campagna viene sostenuta, in occasione della giornata mondiale, anche  dalla Rai, con l'intento di diffondere informazioni e raccogliere fondi da investire nel settore. 


Eventi sono programmati ed in corso  in tutto il mondo, con edifici e monumenti illuminati di blu: dall'Empire State Building di New York al  Burjul Mamlakah- Kingdom Tower in Arabia Saudita, passando dal Brasile con l'illuminazione della statua del Cristo Redentore di Rio De Janeiro ed ancora con altre e diverse iniziative in  tutte le principali capitali del globo. In Italia l'illuminazione blu ha riguardato la facciata di Palazzo Chigi a partire da ieri sera fino a questa mattina. Roma, Torino, Milano fino ai capoluoghi siciliani hanno previsto iniziative di vario genere come convegni, iniziative di supporto ai soggetti autistici ed alle loro famiglie ed eventi artistici: un elenco completo delle iniziative in corso in Italia è disponibile sul sito Fia.    

Stando ad alcune fonti, la frequenza della diagnosi di autismo si sarebbe decuplicata nel corso degli ultimi 40 anni: in effetti la valutazione di questo drammatico aumento dei casi di autismo va riconsiderata  soprattutto in rapporto ai criteri diagnostici, che sono profondamente cambiati nel tempo e che comunque solo in epoca relativamente recente sono stati standardizzati con l'uso di strumenti specifici quali l'ADI-R ed ADOS. In passato dalla diagnosi di autismo erano esclusi i casi in cui erano individuabili malattie organiche, oggi invece la diagnosi è diventata molto più estensiva ed il nuovo DSM 5 classifica come Disturbi dello Spettro Autistico una varietà di affezioni di gravità anche molto diversa. La diagnosi di Disturbo dello Spettro Autistico andrebbe infatti sempre completata, appena possibile sul piano clinico, con l'indicazione dei qualificatori (livello di funzionamento intellettivo e gravità della sintomatologia autistica) in assenza dei quali la diagnosi viene meno alla sua funzione fondamentale (dià-gnosis = attraverso la conoscenza) perché indica una intera categoria di disturbi (come dire  per esempio, Paralisi Cerebrale Infantile) senza delineare con sufficiente esattezza il quadro clinico che dobbiamo aspettarci. Secondo il DSM 5 la prevalenza dei disturbi dello spettro autistico negli USA è dell'1% di tutta la popolazione. La diagnosi è molto più frequente nei maschi che nelle femmine con una prevalenza addirittura quadrupla nei primi rispetto alle seconde. 

Soprattutto nella scuola si sente l'esigenza di approfondire e migliorare la conoscenza del disturbo autistico così come in ogni altro contesto dove sia necessario essere in grado di facilitare l'integrazione sociale delle persone autistiche. La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica di avere varato un piano di formazione universitaria con l'attivazione di 14 master in didattica e psicopedagogia dell'autismo, capace di consentire la specializzazione di circa 1.500 insegnanti ed al momento sono attivi  in Italia 106 centri di supporto territoriale del tipo "Sportello Autismo" presso Istituti scolastici guida: lo sportello è un gruppo di lavoro composto da insegnanti con specifica esperienza e formazione nel settore, supportati da personale specialistico ed in grado di offrire consulenza ad altre scuole del territorio.


Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Abbracciami (poesia)

Torre Del Greco: stalker a 19 anni