Una storia di ordinaria miseria



Un clochard, un uomo di circa 50 anni è stato trovato morto questa mattina sotto la galleria Umberto I, a Napoli.
La notizia viene trasmessa oggi dall'ANSA. Il corpo era avvolto nelle coperte che usava per scaldarsi dormendo di notte per strada. Sembra che di notte la galleria si sia trasformata in una specie di dormitorio dove molti senza tetto cercano riparo. Il fatto è avvenuto nella surreale indifferenza di una città e di un popolo, noto per la sua capacità di essere partecipe e solidale con le vicende umane del suo prossimo.
Non conosciamo le cause della morte di quest'uomo, ma possiamo ipotizzare che  gli stenti, il freddo e le intemperie non lo abbiano aiutato. Nessun pianto, nessuna vergogna per le condizioni di abbandono dei tanti che tutt'ora dormono all'aperto in pieno inverno. Nella strada l'abituale movimento mattutino: passanti, turisti ed il piccolo drappello di polizia che fa i dovuti rilievi sul cadavere.
Nessuno ha fatto caso al piccolo fagotto di stracci rannicchiato  in un angolo: la polizia è stata avvisata da un altro clochard, anch'egli solito dormire al riparo sotto la galleria, diversamente non sappiamo chi altri e quando avrebbe notato il corpo abbandonato nel suo angolino.



  OkNotizie
 okno

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Quel gran pasticcio della cheesecake (ricetta o quasi)

Corruzione quotidiana: i dati Istat

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo