Avviso

Attenzione: questo è un blog antifascista ed antirazzista. Gli esseri umani sono tutti benvenuti. Grazie per la visita!

Nome

Email *

Messaggio *

Chiacchiere e tabacchere e’ lignamm o’ Banco ‘e Napule nun ne ‘mpegna!

"Chiacchiere e tabacchere e' lignamm o' banco 'e Napule nun ne' mpegna!" è un modo di dire tipicamente partenopeo, un aforisma antico che potrebbe essere tradotto con un'altra frase diffusa e forse meglio conosciuta in lingua italiana, che recita: "Le chiacchiere stanno a zero" ovvero non contano nulla. La traduzione letterale del proverbio napoletano è: "Chiacchiere e tabacchiere di legno non hanno alcun valore e non vengono impegnate dal Banco di Napoli".

Cosa volevano significare i nostri nonni con questa frase? I saggi ci insegnavano a non dare peso alle sbruffonate ed alle millanterie della gente che parla a volte senza neanche sapere di cosa, ma solo per dimostrare la propria presunta grandezza e superiorità. Bene, niente da fare: il Banco di Napoli questo genere di cose non le prende in considerazione e non le impegna!

Chi è poi che ricorre alle chiacchiere ed alle vacue ed infondate vanterie? Si tratta ovviamente di quelle persone per l'appunto prive dello spessore e della sostanza su cui fondare le proprie affermazioni, ma che sperano di impressionare gli ascoltatori con immagini di grandiosità, come si usa nel raccontare le fiabe ai bambini o ad un pubblico facilmente suggestionabile.

Molto spesso accade che i prepotenti, coloro che commettono ingiustizie, tendano poi a denigrare, svilire, svalutare ed insultare le proprie vittime con l'intento di farle apparire colpevoli e pertanto meritevoli degli abusi subiti: anche in questi casi una mente  critica (il Banco di Napoli, metaforicamente parlando) sa che si tratta di chiacchiere senza valore e solo mirate a costruirsi alibi morali. Nello specifico di quanto accade negli ultimi giorni, intendo riferirmi all'intollerabile denigrazione ed all'insulto reiterato che la sanità ed il popolo campano stanno subendo da parte di non meglio identificati giornalai ed anche da parte di governatori sfacciatamente leghisti. 

La verità è che, malgrado gli esodi incontrollati pervenutici dalla Lombardia ed altre regioni del nord, la Campania, grazie alla disciplina dei suoi abitanti ed alla professionalità dei suoi sanitari, sta reggendo meglio di altre regioni, molto più ricche e molto meglio finanziate per il Servizio Sanitario. La Tabella che vado a pubblicare qui di seguito è estrapolata da un documento ufficiale del Governo ed è relativa al finanziamento della spesa sanitaria ripartita per regioni:
La regione Veneto ad esempio è stata finanziata dallo Stato per 9.581,8 milioni di euro nel 2018 a fronte di 4,906 milioni di abitanti (attuali) con una spesa pro capite di circa 1.953 euro annui per ciascun cittadino. La regione Campania nello stesso anno è stata finanziata con 10.391,7 milioni di euro a fronte di 5,802 milioni di abitanti (attuali) con una spesa pro capite di 1.791 euro circa annualmente per ciascun cittadino: guarda caso ci mancano giusto quel paio di centinaia di euro a cranio per pagarci anche i tamponi in corso di pandemia...


Malgrado tutto, i tamponi sono stati fatti a tutti i soggetti a rischio e/o con sintomatologia suggestiva, come da raccomandazioni del Ministero ed alla giornata di oggi la nostra quotidiana e tristissima conta dei morti in Campania è ferma a 309 pari circa allo 0,0053% della popolazione, sono 53 morti per milione di abitanti, quella del Veneto è a 1.112 approssimativamente pari allo 0,0226% della popolazione regionale, quindi 226 morti per milione di abitanti, più del quadruplo rispetto alla Campania: questo stando ai dati aggiornati al 20/04/2020 alle ore 17,00 così come sono stati diffusi dal Ministero della Salute.

Ho riflettuto prima di scrivere questo post perché questo dovrebbe essere il momento dell'unità e della solidarietà, non del conflitto e della reciproca denigrazione: non stiamo facendo una gara, stiamo combattendo una guerra e la stiamo combattendo sullo stesso fronte (si spera) ma a tutto c'è un limite, perfino alla sopportazione di un meridionale! Qui non si insulta, qui si ottengono risultati anche con povertà di strumenti e mezzi limitati e non se ne può più di insulti gratuiti ed immotivati. Questi sono fatti:  "Chiacchiere e tabacchere e' lignamm o' banco 'e Napule nun ne' mpegna!" e le chiacchiere stanno a zero.

Commenti

  1. Zaia è stato molto bravo a combattere Covid-19. Il Veneto ha affari strepitosi
    con la Cina. Viaggi a rischio per due mesi prima che si sapesse del virus.ùI veneti hanno capito che c'era qualcosa che non andava quando a Wuan hanno visto molte persone che lungo le strade della metropoli si accasciavano per asfissia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zaia se l'è cavata meglio di Fontana, ma non ha diritto di critica sulla Campania: la strategia della nostra regione si è rivelata abbastanza utile, se contiamo anche la quantità di marittimi sbarcati con quarantene più o meno rigorose. Noi qui siamo un porto (anzi diversi porti) di mare e contenere il contagio non era facilissimo, diciamo la verità.

      Elimina
  2. Capisco il motivo che ti ha spinta a scrivere questo post.
    Io che sono molto più terrona di te, ne ho piene le palle di questi imbecilli razzisti che sparlano senza nulla sapere.
    Le chiacchiere stanno a zero, hai ragione, ma è difficile mantenere la calma.
    Infatti, perdona il turpiloquio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente Claudia: si arriva ad un punto di saturazione ed un minimo di risposta a volte è necessaria perché: "chi tace acconsente" ed io non acconsento per nulla!

      Elimina
  3. Concordo con quel proverbio che potrebbe essere tradotto con questo che conosco meglio "Raglio d'asino non sale al cielo", che sta a dire che i discorsi degli sciocchi non sono da tenere in considerazione, anzi non dovrebbero essere nemmeno ascoltati.
    Riguardati, mi raccomando. Saluti belli.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello anche il tuo di proverbio Sinforosa: grazie. Facciamo del nostro meglio e speriamo che basti. Un abbraccio.

      Elimina
  4. Parole sante! Qui siamo abituati ad arrangiarci e su questo siamo bravi....ma c'è chi rosica, che vogliamo fare? Dato il momento io direi di pensare alla salute!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Pat: la salute è la prima cosa e noi auguriamo buona salute a tutti indistintamente, perché siamo gente a posto.

      Elimina
  5. Senza dimenticare la realtà del Cotugno di Napoli, dove il personale è stato ben protetto e senza contagi, meritandosi elogi da varie parti del mondo.
    In Lombardia ci sono serie responsabilità, hanno demolito una sanità pubblica di primo livello. La regione va commissariata subito, non si può sempre far finta di nulla, ci sono persone che hanno perso genitori, figli e parenti.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Lombardia in generale ha un ottimo servizio sanitario: cosa stiano combinando in questo periodo francamente è difficile capire, ma certo errori ci sono stati. La tendenza a privatizzare purtroppo è una tendenza che investe la sanità a livello nazionale: anche da noi ci sono molti servizi convenzionati, magari loro avranno esagerato e ne fanno le spese. Alcune realtà sanitarie in Campania sono delle eccellenze e questo è un fatto.

      Elimina
    2. Zaia ha risposto al vostro sindaco, quello che imita Crozza, che voleva mettere filo spinato a Napule per non far entrare i veneti.
      In Lombardia Formigoni e il nano hanno dato vita a una sanità privata
      da schifo.

      Elimina
    3. De Luca ha minacciato di chiudere i confini regionali se le regioni del nord non rispetteranno le direttive del governo: diciamola tutta. Benché io non sia propriamente una sua fan, devo dire che è vero che se rischia uno rischiano tutti ed è giusto riaprire quando riapriremo tutti. Abbiamo bisogno tutti di lavorare: qui c'è molto lavoro in nero che non gode di ammortizzatori sociali. C'è gente alla fame per essere chiari, checché ne dicano alcuni, figurati se non vogliono lavorare!

      Elimina
  6. Su questo argomento ho fatto un' esternazione proprio ieri sul mio facebook, un' esternazione piccola, piccola per lo stesso motivo che ha indotto te a riflettere prima di scrivere questo post e la sostanza era che là in alto si farnetica. A sentir ca...te, dai e dai rispondi.
    Ciao Sfinge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti cercherò su facebook, ma non so se ti ci trovi con un nome diverso: una risposta qualche volta è necessaria, poi può non essere opportuno ripetersi per evitare di entrare nel gioco della provocazione, ma una e buona ci sta. Serena serata Sciarada e grazie.

      Elimina
  7. Mia cognata, napoletana d'hoc, ieri ha passato quasi tutta la serata a mandarmi via whatsapp numeri, prospetti, grafici (come quello che hai pubblicato tu) e commenti vari. Ora al di là dell'incazzatura legittima, ma quando queste bande di trogloditi dalla lingua lunga e dal cervello inesistente, la finiranno di riempire l'aria di discorsi inutili e dannosi? Mai, perché sappiamo benissimo che tutto è necessario per riempire la pancia di gente che non ragiona ma che poi li vota. Ed è questo quello che conta. Sono sempre numeri orribili eh ma che Gallera, Fontana, Zaia e Feltri se ne facciano una ragione. L'altro, l'onorevole mascherato, non mi va nemmeno di nominarlo. Un caro saluto.
    Io non dimentico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente Mariella: questi sono recidivi. Pare che non potendo contestare i numeri, che sono dati oggettivi, Feltri ora si sia buttato sull'accusare i meridionali addirittura di "godere" delle più gravi disgrazie del nord, quando sappiamo benissimo che gli ospedali del sud hanno accolto e salvato la vita a persone residenti a nord che non avevano più posto negli ospedali della loro regione. Niente proprio: una meschinità ed una grettezza che non ha confini e che viene proiettata sugli altri. Siamo persone umane qui e speriamo che la situazione si risolva presto per tutti e siamo solidali ed addolorati per tutti quelli che ci hanno lasciato e che purtroppo ancora ci lasceranno. Non che ci manchino gli imbecilli eh! Quelli sono sempre ottimi ed abbondanti dappertutto, ma questi personaggi li superano proprio tutti! Ma invece di pensare alla salute ora che solo di questo c'è bisogno e che cavolo!
      Scusami lo sfogo, ma quando si crede sia stato toccato il fondo e poi ci si accorge che c'è il peggio... sai com'è. Un saluto affettuoso e grazie della solidarietà Mariella.

      Elimina
    2. Scusarti di cosa, condividiamo la stessa rabbia ed esasperazione. La Campania e Napoli sono la mia terra. E sono davvero stanca di leggere campagne denigratorie basate su luoghi comuni assurdi e combattere un odio propagandistico e inutile.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  8. Cara Sfinge, io sai sono di origine veneta, ma da oltre 63 anni vivo all'estero,
    credimi spesso mi capita che cambio canale, per non ascoltare stupidagini.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco benissimo Tomaso, d'altra parte il Veneto è un bellissimo posto (io adoro Venezia) e merita di meglio!

      Elimina
  9. Buongiorno Sfinge, sì, se mi cerchi mi ci trovi e mi riconosci.

    RispondiElimina
  10. Le chiacchiere servono a far fumo e quindi c'è una parentela con le tabacchiere di legno, ahah. Scherzi a parte qui in Lombardia di chiacchiere ne abbiamo sentite tante proprio per nascondere gli imperdonabili errori fatti. Ma spero proprio che alla fine tutto venga a galla e il fumo si diradi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alberto: non ho parlato della Lombardia, visto che la polemica l'ha sollevata Zaia, ma so bene come siete messi, ho persone care lassù. Speriamo che tutto si risolva e che alla fine a chi ha sbagliato venga presentato il conto.

      Elimina

Posta un commento

Allora? Vuoi dirmi che ne pensi?

Grazie per ogni contributo, tieni solo presente che:

* I commenti non inerenti l'argomento del post verranno considerati messaggi personali e privati.
** I commenti contenenti link verranno considerati spam.
*** I commenti contenenti insulti, volgarità e/o attacchi personali a chiunque, non verranno affatto considerati.

I tre generi di commenti sopra elencati non saranno pubblicati o, se erroneamente pubblicati, verranno rimossi appena possibile.

Grazie a tutti per la lettura ed il tempo dedicato al post.
Grazie a quelli che lasceranno una traccia del loro pensiero.

Potrebbero interessarti anche:

L’ombra di Peter Pan

L'antica saggezza dei proverbi: "O munn è comm un so fà 'ncapa"

Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati

"Ire piro e nun facive pere, mò ca si santo che miracule vuò fa'?". Un proverbio antico.