Torre Del Greco: la riqualificazione urbana degli ultimi mesi

Negli ultimi mesi ed in gran fretta (evidentemente perché stavano per decadere i termini di fruibilità di finanziamenti vincolati) sono stati realizzati dalla amministrazione comunale di Torre Del Greco  i lavori di riqualificazione urbana nel centro storico cittadino, peraltro non ancora completati nella zona porto. La cosa non è certo passata inosservata, soprattutto perché, essendo limitati i margini temporali da rispettare per investire nella riqualificazione i fondi ad essa destinati (Più Europa, per intenderci)  di fatto nei mesi scorsi c'è stato un blocco del traffico in città con cantieri aperti contemporaneamente in tutte le strade e piazze principali. Una psicosi collettiva con sensi di marcia e strade chiuse, che cambiavano quotidianamente: comunque è stato fatto, non rifinito alla perfezione, ma si sa, la fretta è una cattiva consigliera. 

Cosa è stato fatto in effetti? 
Sono state ristrutturate le strade del centro: l'asfalto è stato sostituito da lastroni di pietra, i marciapiedi sono strati ampliati e le carreggiate ristrette, sono state disposte alcune panchine in pietra e colonnine al limite dei marciapiedi. In conseguenza le strade sono tutte diventate sensi unici di marcia e le aree di parcheggio si sono ridotte. 

Via Roma era già un senso unico: l'aspetto estetico è soddisfacente ed adatto alla passeggiata da isola pedonale, malgrado le proteste di diversi cittadini per il design delle panchine scure e pesanti e le preoccupazioni dei negozianti che si sono visti rendere difficilmente raggiungibile il centro commerciale. 

Via Diego Colamarino: anche qui senso unico da sempre, sono abolite le aree di parcheggio ed allargati i marciapiedi. Come in via Roma molti negozi: un centro commerciale importante per la città, ma da percorrere a piedi per gli acquisti, che nel caso fossero ingombranti o pesanti, bisognerà organizzarsi per trasportare. 

Ora uno dei problemi che nasce per chi non abita nel centro cittadino è appunto riuscire a parcheggiare l'auto per poter poi godersi la passeggiata: questo problema al momento non è risolto.

Sono state ristrutturate le piazze:
Piazza Santa Croce, dove è stata, come dappertutto, sostituita la pavimentazione stradale, eliminate alcune aiuole ed assecondata la pendenza del terreno. Purtroppo una delle lastre in pietra della pavimentazione si è già staccata: fortunatamente i lavori sono ancora in corso in altre zone e c'è da augurarsi che vengano effettuati attenti sopralluoghi per commissionare le rifiniture necessarie. 




Piazza Palomba, dove è stata creata un'ampia area pedonale, eliminando buona parte dei parcheggi: anche qui l'aspetto è stato restituito in qualche misura  allo stile originario, grazie alla pavimentazione a lastroni. Questo tipo di pavimentazione era infatti quella utilizzata una volta per tutta  la città: naturalmente è necessario che sia curata con un'attenta manutenzione, per evitare infiltrazioni e distacco delle lastre in pietra, che in questo caso tendono ad oscillare, rendendo disagevole la passeggiata specie per le persone anziane e disabili, oltre che la circolazione per le auto. 



Il 17 marzo è stata inaugurata una nuova fontana a Corso Vittorio Emanuele: ora servono qualche albero e qualche panchina per rendere fruibile l'area come punto di ritrovo.


La zona porto invece, ha ancora lavori in corso e, dovendo considerarlo il centro storico per eccellenza di una cittadina marinara, ce ne occuperemo appena i lavori saranno conclusi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torre Del Greco: il penoso spettacolo delle spiagge invernali

Torre Del Greco: le strade discariche di rifiuti

Le sette (vere) poesie più brevi al mondo

La giornata FAI d'autunno: cosa c'è da vedere a Napoli

Abbracciami (poesia)