A Genova piove: governo ladro!

"Piove, governo ladro!" quand'ero  ragazzina sembrava una battuta ironica sull'abitudine che  ha la gente di prendersela con la politica ed il governo anche quando sembra proprio che non c'entrino nulla, come nel caso di un fenomeno meteorologico, poi però tanti anni fa accadde qui in paese una disgrazia terribile: due bimbe piccole, due sorelline tornando da scuola furono sorprese nel cosiddetto Canalone (un viottolo che si snoda tra due terrapieni) dalla piena dell'acqua che scendeva dal Vesuvio durante un acquazzone. Non era la prima volta che accadeva una cosa del genere: tutti i temporali di fine estate ed inizio autunno portavano a mare qualche automobile e qualche persona, che finiva annegata ed il cui corpo poi veniva ritrovato dopo tempo da qualche parte nel golfo.

Quella volta però, nessuno può dimenticarlo, la cittadinanza non fu solo addolorata e commossa, ma inferocita: il problema del Canalone era noto da tempo ed ogni anno mieteva vittime.
Delle due sorelline si disse che la più grandicella aveva fatto in tempo ad arrampicarsi su una scaletta del muro del terrapieno per sfuggire all'acqua, ma era poi scesa di nuovo per aiutare la più piccola: qualcuno aveva assistito da lontano senza poter intervenire.
La madre vagò nel porto per molti giorni per cercare e chiamare le sue bambine ... uno strazio che a ricordarlo tocca ancora di piangerne.

Sarebbe stato possibile modificare la struttura di alcune strade per impedire che l'acqua in discesa dal monte si convogliasse tutta impetuosamente in quel Canalone, ma per anni non era mai stato fatto: quella volta dovettero farlo per forza.
La rabbia ed il dolore dei cittadini furono tali che non gli sarebbe costato nulla dare fuoco al Comune.
Fu così che capii che il motto "Piove: governo ladro!" non era scherzo, né ironia, ma pura verità.

Sta succedendo da due giorni la stessa cosa a Genova: il Bisagno è esondato due giorni fa, ma era accaduta la stessa cosa nello stesso punto tre anni fa nel 2011 il 4 novembre, quest'anno si è anticipato un pochino, il 9  ottobre, ma certo neanche tre anni fa è stata la prima volta: secondo Wikipedia vi sono state diverse esondazioni negli anni '90 ed ancor prima il 7 ottobre del 1970, insomma si va avanti così da più di quarant'anni!

A Genova c'è stata l'esondazione di tre torrenti: il solito Bisagno, Rio Feregiano e Sturla. La zona a rischio certamente è arcinota ed attualmente l'allerta meteo è stata prolungata fino alla mezzanotte.
Un uomo è morto, Antonio Campanella infermiere cinquantasettenne, in pensione da appena 4 anni.

Il sindaco di Genova dice che non toccava al Comune lanciare l'allerta meteo e questo è possibile, ma visto che il fenomeno è ciclico, forse toccava proprio al Comune provvedere preventivamente con opere urbanistiche e strutturali capaci di deviare altrove le piene della stagione autunnale: si sarebbero risparmiate vite umane e danni economici enormi.

Commenti

Post più popolari